Cronache
Stupra bimba di 3 anni, nigeriano incastrato dal test del Dna: dopo la pena sarà espulso
Cronache
Romeno tenta di rubare un'auto della polizia, poi manda in ospedale due agenti
Cronache
Corto circuito causato dalle luci dell'albero di Natale: anziano muore nell'incendio
Botte al carabiniere durante lo sgombero: marocchino gli frattura il polso
Mes, Fdi contro M5s in Aula: "Clown!"
L'inferno degli anziani nelle case popolari: "Il Comune ci ha lasciati soli"

"Andreotti? Un enigma"

Mario Cervi racconta Giulio Andreotti: "Non l'ho mai visto fare una risata spontanea o in qualche modo istintiva"

Commenti
Ritratto di alejob

alejob

Lun, 06/05/2013 - 19:36

caro Cervi, quando una persona non vuole aprirsi, diventa si un enigma come tu hai descritto, ma moltiplica le sue difese e diventa inataccabile. Quando un soggetto non si è venduto al prossimo, non lo puoi condannare, anche se questi internamente è marcio.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mar, 07/05/2013 - 01:12

Esempio lampante di piaggeria rosseggiante. Questo Cervi, che parla di un Andreotti "misterioso", fa parte della schiera dei divoratori di cadaveri velati. Dopo gli sciacalli e le iene che esplicitamente si sono buttati a divorare il cadavere, lui si limita a ripulirne le ossa. BECCHETTA COME UN AVVOLTOIO.

Ilgenerale

Mar, 07/05/2013 - 07:11

Io si, tante volte! Rideva eccome!!