Cronache
Stromboli, l'Ingv: "Il vulcano è in apparente instabilità"
Napoli
Napoli, clandestino fugge sui tetti e lancia tegole contro agenti
Cronache
Turista colpita da una freccia in centro, indagini a San Gimignano
Demolite le torri della centrale elettrica di Didcot, il momento del crollo
L’appello di Mediterranea: “Aiutateci a salvare vite, aprite i cuori e i portafogli”
Governo, Patuanelli (M5s): “Salvini ci insulta, nostra fiducia è in Conte e Mattarella”

Scampato alla decapitazione, pilota acrobatico scherza sull'accaduto

Reno, Nevada. Durante la finale della Reno Championship Air Races, l'aereo "Hot Stuff" guidato dal pilota Thom Richard è stato colpito da un altro velivolo o in fase di decollo. L'ala dell'aereo, passando a pochi centimentri dalla desta di Thom a 100km/h, gli ha colpito la mano che reggeva il tettuccio, fratturandogliela. Entrambi gli aerei coinvolti hanno riportato gravi danni. In seguito all'incidente gli organizzatori hanno deciso di rivedere i protocolli di decollo per evitare altri incidenti in futuro. Intanto Thom, scampato alla decapitazione, appena uscito dall'ospedale ha rilasciato un'intervista nella quale ha affermato allegramente: "Ho usato una delle mie nove vite. A che servirebbero se non le usassimo?"

Commenti
Ritratto di mbferno

mbferno

Gio, 22/09/2016 - 14:34

Ma il pilota dell'aereo dove stava guardando? Scommetto che stava messaggiando su WhatsApp....

Calendario eventi