Paura al Torrino-Mezzocammino, la sassaiola del migrante contro le auto
Ecco la maxi favela degli stranieri: "Qui ci facciamo di tutto"
Livorno, i militari del 185° RRAO in prima linea per donare il sangue
Livorno, i militari si preparano a donare il sangue
Livorno, la donazione del sangue del 185° RRAO
Livorno, Esercito dona il sangue: parla Matteo Bagnoli presidente dell'Avis locale

Scampato alla decapitazione, pilota acrobatico scherza sull'accaduto

Reno, Nevada. Durante la finale della Reno Championship Air Races, l'aereo "Hot Stuff" guidato dal pilota Thom Richard è stato colpito da un altro velivolo o in fase di decollo. L'ala dell'aereo, passando a pochi centimentri dalla desta di Thom a 100km/h, gli ha colpito la mano che reggeva il tettuccio, fratturandogliela. Entrambi gli aerei coinvolti hanno riportato gravi danni. In seguito all'incidente gli organizzatori hanno deciso di rivedere i protocolli di decollo per evitare altri incidenti in futuro. Intanto Thom, scampato alla decapitazione, appena uscito dall'ospedale ha rilasciato un'intervista nella quale ha affermato allegramente: "Ho usato una delle mie nove vite. A che servirebbero se non le usassimo?"

Calendario eventi