Politica
Mes, Lucidi (M5s): “Non sono un criceto, esco dalla ruota e voto no”
Politica
Mes, il Senato approva la risoluzione di maggioranza
Politica
Casellati annuncia elezione Cartabia, standing ovation dell’aula
Governo, Di Maio: “Salvini ha aperto il mercato delle vacche”
Salvini a Conte: “Nessuno vuole uscire dall’Ue, lo dico alla copia distratta di Monti”
Mes, Salvini: “M5s voleva smantellarlo, viva la coerenza”

Il video del blitz dei carabinieri a Melito di Napoli

Durante un blitz dei carabinieri del Nas di Napoli, in una fabbrica di Melito è stato scoperto un rifugio segreto dove il titolare dell’azienda teneva nascosti 43 operai che lavoravano in nero. Uno stratagemma ingegnoso quello dell’imprenditore, per sfuggire ai controlli delle forze dell’ordine. Queste persone, tra cui una donna incinta e due minorenni, sono rimaste imprigionate nel sottoscala del laboratorio di pelletteria per ben sei ore. I militari una volta arrivati nella fabbrica, che si occupa della lavorazione di borse e scarpe, avevano ispezionato 35 persone, 14 delle quali sono risultate non in regola con i contratti di lavoro, ma in un primo momento non si erano accorti che altri 43 operai erano stati “occultati” in un bunker chiuso con una porta blindata.