Uomo accoltella passanti a Monaco, polizia intesifica controlli con elicotteri e agenti armati
Catalogna, Rajoy: "Applicheremo articolo 155"
Referendum autonomia, Alfano: favorevole ma senza scherzetti su unità nazionale
Def, Boccia: "Date le risorse non c'erano grandi aspettative, è in linea con le riforme fatte"
Renzi: "Ai cittadini non interessa quel che succede nel PD"
Via di Portonaccio, cittadini contro la "fabbrica delle multe"

Alfano: "Non esiste il reato di fotografia"

Smantellata in una maxi-operazione antimafia in Calabria la storica e potentissima cosca di 'ndrangheta facente capo alla famiglia Arena egemone nelle provincie di Catanzaro e Crotone. Nell'operazione 'Jonny' - che ha impegnato oltre 500 tra agenti della Polizia di Stato e finanzieri del Nucleo di polizia tributaria e della Compagnia di Crotone - sono state fermate 68 persone accusate di associazione di tipo mafioso, estorsione, porto e detenzione illegale di armi, intestazione fittizia di beni, malversazione ai danni dello Stato, truffa aggravata, frode in pubbliche forniture e altri reati di natura fiscale, tutti aggravati dalla modalità mafiose

Commenti

fifaus

Lun, 15/05/2017 - 15:03

Certo, tutto normale se si tratta di Alfano e di Poletti, tanto per fare un esempio..

leopard73

Mar, 16/05/2017 - 06:57

DOVE ERI QUANDO ERI MINISTRO??? ERI CIECO NON VEDENTE TRADITORE SEI PAGATO DAGLI ITALIANI NON DAI CLANDESTINI. CIALTRONE

Viaggio nel tempo

Annunci