Cronache
Colpisce con coltello la moglie davanti al figlioletto: romeno finisce in carcere
Politica
Mes, Borghi (Lega) a Conte: "Mandato era di non firmare, lei e' un traditore"
Cronache
Stupra bimba di 3 anni, nigeriano incastrato dal test del Dna: dopo la pena sarà espulso
Romeno tenta di rubare un'auto della polizia, poi manda in ospedale due agenti
Corto circuito causato dalle luci dell'albero di Natale: anziano muore nell'incendio
Botte al carabiniere durante lo sgombero: marocchino gli frattura il polso

Crozza: "Nuovo governo, tipico riciclone natalizio"

Maurizio Crozza, nella sua trasmissione Nel Paese delle Meraviglie, non fa sconti a nessuno e deride i ministri del "nuovo governo" bollandoli come classico esempio di "riciclone natalizio". Il comico si burla di Angelino Alfano, passato dagli Interni agli Esteri, senza neanche sapere una parola d'inglese. Mette in discussione la scelta di avere un Ministro dell'Istruzione che non ha neanche un diploma di maturità. Non ci sono sconti neanche per Anna Finocchiaro promossa, assurdamente, a Ministro delle Riforme dopo essere stata relatrice della riforma costituzionale bocciata alle urne. Parole critiche spese anche sull'operato della Madia, palesemente inadatta a ricoprire la carica di Ministro della Pubblica Amministrazione (la consulta ha rigettato la sua proposta di riforma della P.A.), ma che contro ogni aspettativa è stata riconfermata nel suo ruolo. La situazione è tragica e Crozza ci scherza su: "Allora vale tutto...mettiamo Schettino alla Marina Mercantile, la Franzoni alla Famiglia, Gianluca Vacchi al Lavoro, Lapo Elkan alle politiche giovanili..." Impietoso il confronto conclusivo con il governo canadese