Cronache
Femminicidi in crescita nel 2018
Napoli
Bomba d'acqua su Napoli: strade come torrenti
Savona, tir in fiamme in galleria sulla A10: 32 intossicati
Il video del ciclista sulla scalinata del teatro Massimo
Milano
Degrado alla stazione Centrale: viaggio nel dormitorio dei migranti
Molestie ai passanti, poi il ghanese insulta militari e fornisce false generalità: arrestato

Apocalisse extravergine. La rabbia degli arancioni

Il celebre olio d'oliva extravergine nostrano è in crisi e cinquemila olivicoltori pugliesi si sono dati appuntamento a Roma, in piazza dei Santi Apostoli, per protestare contro il governo, sordo - a detta loro - di fronte alle problematiche che hanno messo in ginocchio l'intero sistema produttivo. I manifestanti hanno denunciato il mancato riconoscimento degli eventi calamitosi che hanno portato, solo nell'ultimo anno, alla perdita di un milione di giornate lavorative ed hanno preteso di confrontarsi con il Ministro dell'Agricoltura Gian Marco Centinaio. I partecipanti hanno anche spiegato di aver scelto di proposito il giorno di San Valentino a riprova del loro amoro per la terra e di aver individuato i gilet arancioni come simbolo unitario al di sopra di ogni appartenenza politica e sindacale. "Siamo stanchi - hanno più volte ripetuto - di essere trattati come cittadini di serie B." Numerose sono arrivate anche le stoccate a Di Maio e al M5S che dopo aver fatto incetta di voti sono spariti, preferendo esprimere solidarietà ai gilet gialli francesi piuttosto che confrontarsi con i lavoratori italiani.

Calendario eventi