Politica
Berlusconi: "Non volevo, ma sarò in piazza Lega contro carcere per evasione"
Politica
Governo, Berlusconi: "Situazione peggio del '94"
Cronache
Da Atene a Bari con 3 chili di eroina in valigia: nei guai coppia di napoletani
Sgominata banda di rapine in banca della Lombardia: 9 arresti
Roma, armato di pistola rapina farmacie nel Quartiere Trieste: in manette
Le espressioni della traduttrice italiana durante il discorso di Trump allo Studio Ovale

Ligabue riparte dallo "Start"

È un Ligabue più grintoso quello che si fa ascoltare nel nuovo disco ‘Start’, in uscita l’8 marzo. Annunciato da un singolo come ‘Luci d’America’, è forse il più breve di tutti gli undici album di inediti che finora ha pubblicato, con una decina di brani e meno di quaranta minuti di lunghezza. E, mentre nel giorno della Festa della donna esce il nuovo singolo ‘Certe donne brillano’, il disco è destinato a raccogliere più consensi del precedente ‘Made in Italy’, un concept album forse più macchinoso negli arrangiamenti e nello svolgimento musicale. Come sempre, Luciano Ligabue accompagna l’uscita del disco con un giro negli stadi. Si inizia il 14 giugno dal San Nicola di Bari, passando per San Siro a Milano (28 giugno) e Olimpico di Roma (12 luglio). Un ritorno in grande stile di Luciano Ligabue, classe 1960, che è rimasto uno dei pochi a macinare album e tour (e libri e film) con un ritmo pressoché instancabile. E, di fianco a lui sul palco, Ligabue avrà una garanzia come Federico Poggipollini alla chitarra e una macchina del ritmo come il batterista Michael Urbano. Un vero e proprio “Start” all’insegna del ritmo.