Quando Padoan criticava l'Ici
La manovra acrobatica dell'ultimo volo Air Berlin
Milano, la metro viaggia con la porta della cabina conducente aperta
Ophelia, uomo rischia la vita per portare in salvo l'auto sommersa dalle onde
Raqqa, militanti Isis in fuga da ospedale provano a confondersi tra i pazienti
Ischia, la calorosa accoglienza riservata al Cav

Tutti i cammei di Trump nei film hollywoodiani

Nel 2007 Donald Trump sfondò nel mondo della tevlevisione con il suo reality show The Apprentice, che poi diventò un format internazionale (la versione italiana del programma è stata condotta da Flavio Briatore ed il tycoon ne è stato ospite). Ma le comparsate televisive e cinematografiche dell'attuale presidente statunitense sono numerosissime ed è quasi impossibile elencarle tutte: I fantasmi non possono farlo (1989), Mamma, ho riperso l'aereo: mi sono smarrito a New York (1992), Piccole canaglie (1994), Willy, il principe di Bel-Air (1994), Come fare i soldi senza lavorare (1996), La tata (1996), Susan (1997), The Drew Carey show (1997), Celebrity (1998), Spin City (1998), Sex and the City (1999), Zoolander (2001), Due settimane per innamorarsi (2002). Sinonimo di ricchezza, in ogni cammeo Trump ha sempre recitato nel ruolo di se stesso, spesso con le sue mogli al fianco, spesso esaltando la figura del magnate esageratamente danaroso. Addirittura, approfittando della sua amicizia con Vince McMahon, proprietario della WWE (World Wrestling Entertainment), nel 2007 partecipò ad uno degli incontri (combinati) durante il quale picchiò l'amico e lo obbligò a radersi i capelli

Viaggio nel tempo

Annunci