Addio al primo Capitan Findus, morto a 84 anni l'attore che lo interpretò per primo

Giovanni Cattaneo, ricoverato da tempo all'istituto Redaelli di Milano, era malato da tempo. Negli anni scorsi aveva dichiarato di essere stato truffato, finendo la sua vita in miseria

Addio al primo Capitan Findus, morto a 84 anni l'attore che lo interpretò per primo

Barba, capelli bianchi, sguardo mite e un cappello sulla testa. Aveva un'aria rassicurante Giovanni Cattaneo, il primo a interpretare Capitan Findus nella pubblicità dei celebri bastoncini di pesci in televisione, a cavallo tra gli anni '70 e gli anni '80, morto in queste ore a 84 anni all'istituto geriatrico Piero Redaelli di Milano, dove era ricoverato e sofferente da tempo. Come riportato da Il Giorno, l'attore da qualche anno viveva all'interno di un alloggio popolare del capoluogo lombardo, in via Pomposa, nel quartiere Corvetto.

"Capitano" per sempre

Rimasto solo, nell'appartamento si era trasferito insieme al suo cane, un pastore tedesco di nome Commissario Com, dopo "essere caduto in miseria". Ai giornalisti del quotidiano lombardo, che erano entrati nella sua abitazione nel 2012, aveva raccontato di non avere mai smesso di sentirsi "il capitano" della famosa marca di surgelati, mentre mostrava loro un veliero in miniatura nel suo soggiorno. Insieme a foto di Gino Bramieri, Tony Dallara, Macario, Miranda Martino e Nino Taranto. A chi glielo domandava, ripeteva che tra le cose più belle capitate nella vita, era stata proprio la parte di Capitan Findus.

Il trasferimento e la truffa

Secondo quanto riportato dal quotidiano, nel quartiere milanese del Corvetto ci si era trasferito dopo aver "perso tutto" a causa di una presunta truffa cui era stato vittima da parte di alcuni cittadini di origine cinese. Malato da tempo, l'ultimo periodo della sua vita l'ha passato nella struttura ospedaliera milanese del Redaelli. Nella sua vita, oltre ad avere girato pubblicità, aveva posato per alcuni fotoromanzi e aveva lavorato come comparsa.

Le tante vite di capitan Findus

Secondo quanto riportato dal Corriere della sera, che cita Il Giorno, a Cattaneo il mondo dello spettacolo piaceva: "Nessun lavoro, però, mi ha mai fatto paura. Mi alzavo alle 4 per andare a scaricare i camion all'ortomercato, sono stato facchino, tassista, bagnino nelle piscine comunale, bibliotecario, bidello e maschera alla Scala. Per un periodo, ho fatto anche il vigile, però non davo mai multe". Lo spot che lo vide protagonista andò in onda, in Italia, per la prima volta nel 1978.

I ricordi di una vita

"Avevo dei bei lineamenti, mi chiamavano 'Gianni l'amour' per quanto piacevo ed ero dolce", aveva detto di se stesso, "Non mi sono mai sposato. Ho solo avuto una compagna che è rimasta con me per 13 anni e poi è morta di Alzheimer. Non era amore ma un grande affetto che è il bene più grande". Milanese da una vita, Cattaneo sarà tumulato nel cimitero di San Michele dei Mucchietti, una frazione di Sassulo, in provincia di Modena, zona d'origine di sua madre.

Commenti

Grazie per il tuo commento