Roma

Città vuote a Ferragosto: boom di case svaligiate dai rom venuti dall'estero

Usano il trucchetto della colla per segnare le case da svaligiare. Decine di denunce: "Sono degli specialisti, vengono apposta anche dall'estero"

Città vuote a Ferragosto: boom di case svaligiate dai rom venuti dall'estero

Sono specialisti in apertura delle serrature e usano il trucchetto del filo di colla per segnare gli obiettivi da colpire. I ladri rom, quell'identificati finora dalla polizia, vengono in Italia dall'estero apposta per svalgiare le case del Belpaese durante il periodo di Ferragosto. E così, mentre le città si svuotano dei residenti, cresce la presenza di malintenzionati. Nella Capitale in modo particolare, stando a quanto riporta Il Messaggero, i casi di furto in appartamento sono aumentati del 15 per cento dall'8 agosto: un vero e proprio boom.

I ladri rom

Vengono soprattutto dalla Francia, dalla Georgia e della Bulgaria. Si tratta bande criminali, perfettamente organizzate, che agiscono soprattutto nelle grandi città. Roma è in cima alla lista: negli ultimi sette giorni sono piovute dozzine di segnalazioni tra l'Appio e il Tuscolano. "Vengono apposta anche dall'estero - rivela un investigatore di lungo corso al quotidiano capitolino - rom dalla Francia o specialisti in serrature dalla Georgia e dalla Bulgaria. Si studiano i colpi per tempo con l'aiuto di basisti e utilizzano gli stratagemmi più variegati per essere sicuri di agire indisturbati".

Il trucchetto della colla

Ladri al passo col tempo. L'ultima trovata è quella del filo di colla sui portoni delle palazzine da colpire. Lo stratagemma è stato individuato dai residenti di via San Damaso e Monteverde Nuovo. "Già dagli zerbini, se restano tirati su per molto tempo o meno, i malintenzionati si rendono conto di chi c'è o non c'è in casa - dice Tiziana che abita in zona -ma ora spunta anche il filo di colla. Se sei in casa, allora apri il portone per uscire e il filo di colla non regge. Se non ci sei, i ladri ripassano ed entrano in azione". L'altro trucchetto è quello della molletta lasciata all'esterno delle abitazioni. "I ladri sono entrati aprendo come se niente fosse una porta di nuova generazione, nessun segno di infrazione. - racconta una delle vittime -Ho trovato solo lo spioncino esterno della porta sporco con del materiale strano. Forse era stato messo per verificare se da lì a qualche giorno qualcuno l'avrebbe pulito e, quindi, per essere certi che non fossi rientrata".

L'appello della polizia

A partire da oggi, saranno intensificati i controlli sul territorio con pattuglie della polizia anche nelle zone di periferia. "In questo periodo dell'anno è quasi un fattore naturale - afferma Michele Sprovara, segretario generale di Roma del sindacato di polizia Coisp - l'aumento si è già verificato e la percentuale non calerà nella settimana entrante. Gli agenti saranno impegnati nella prevenzione e nel controllo del territorio con pattuglioni straordinari anche in periferia. L'appello ai cittadini è di stare attenti e segnalare al 112 condotte sospette e di pericolo".

Commenti