Il sacerdote abusò di una bimba: condannato a 2 anni e 2 mesi

La pena è stata dimezzata in appello. Bergoglio lo ha dimesso dallo stato clericale

La sentenza ha dimezzato la pena a Paolo Glaentzer, sacerdote che abusò di una bambina di soli 10 anni. Solo due anni e due mesi. Il Papa lo ha dimesso dallo stato clericale. Il prete di San Rufignano a Sommaia, all’epoca dei fatti aveva 70 anni.

Era il 23 luglio del 2018, quando è stato visto da un passante mentre si trovava in auto con una bimba in atteggiamenti intimi, a Calenzano, alle porte di Firenze. La scena era inequivocabile. Subito l’uomo aveva aperto lo sportello della macchina e aveva fatto allontanare la piccola. In pochi minuti il sacerdote aveva rischiato il linciaggio. I militari riuscirono a salvarlo dall’ira della gente e a portarlo in caserma, dove venne poi arrestato e posto agli arresti domiciliari. Don Paolo ammise quanto avvenuto. Non era la prima volta. “Il demonio mi ha fatto uno sgambetto” aveva detto il sacerdote. Questa dichiarazione, come riportato da La Nazione, aveva creato indignazione in molti cittadini. Subito fu avviato nei suoi confronti l’iter giudiziario.

La sentenza choc: pena dimezzata

Ieri, la IIª sezione d’Appello (presidente Maria Teresa Scinicariello, giudice relatore Francesco Bagnai, terzo giudice Sandro Venarubea) ha condannato di nuovo Glaentzer, ma questa volta a soli 2 anni, 2 mesi e 20 giorni. In primo grado, il 5 marzo del 2019 il gup del tribunale di Prato gli aveva dato 4 anni e 4 mesi con il rito abbreviato, che porta a uno sconto della pena di un terzo. A seguito della condanna di primo grado padre Glaentzer era stato dimesso dallo stato clericale da Papa Francesco. La nuova sentenza è destinata a far nascere molte perplessità. Le attenuanti generiche sono state ritenute prevalenti sull'unica aggravante. Glaentzer ha infatti agito come ministro di culto con abuso di potere. Un altro sconto di pena. L’accusa valuterà poi se ricorrere in Cassazione.

Quello che è stato invece confermato è la provvisionale alla vittima di 50mila euro, il cui legale è Olivia Nati, nominata dal procuratore della piccola. Ai genitori della bambina era stata tolta la potestà. Il procedimento però non è ancora terminato. “Il trattamento sanzionatorio irrogato non è parametrato alla gravità dei fatti e al ruolo di Glaentzer”. Inoltre è stato riconosciuto un danno subito anche dai suoi genitori, che ammonta a 2.500 ero a testa. I loro legali, gli avvocati Fabio Generini e Francesco Stefani, avevano chiesto il riconoscimento del danno anche nei loro confronti. L'avvocato Paolo Ghetti, legale di parte civile per l'Arcidiocesi ha così commentato: “Tocca ad accusa e difesa esprimere giudizi sulla quantificazione della pena. Altra cosa se l'imputato fosse stato assolto”.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di anticalcio

anticalcio

Mer, 24/06/2020 - 10:32

vergogna!! la punizione del vaticano?? a dir poco ridicola!! si vergognino tutti

rigampi1951

Mer, 24/06/2020 - 10:37

Solo due anni? A questa gente galera a vita

GINO_59

Mer, 24/06/2020 - 10:41

Chissà se il dolore è stato dimezzato (per sentenza) pure alla Vittima.

Oraculus

Mer, 24/06/2020 - 10:49

La cristianita' tra preti e suore , ha superato ogni limite di...tolleranza , e solo con la famiglia cristiana che preti e suore possono esibirsi con una perfetta conciliabilita' umana...

amicomuffo

Mer, 24/06/2020 - 10:50

questa fà il pari con Don Biancalani...domanda, ma che segnali possono dare queste situazioni? La gente credente non è stupida! E si comporta di conseguenza!

Tutumnus

Mer, 24/06/2020 - 10:52

Il demonio si diverte spesso a "sgambettarvi" ........! Cosa sono 2 anni e 2 mesi per una violenza su una bambina di 10 anni!? Siamo alle solite: giudici inaffidabili, riti abbreviati, azzeccagarbugli peggio degli avvoltoi, etc. VERGOGNA!!!!

Ritratto di beatoangelico

beatoangelico

Mer, 24/06/2020 - 10:57

Mentre vi rifiutate di credere nelle sue opere, il Demonio si beffa di voi come si è beffato del sacerdote al quale ha confezionato una bella trappola, non soddisfatto dopo avere messo le mani nella famiglia della povera vittima per distruggerla, privando la bambina dei suoi genitori.

Nicola48ino

Mer, 24/06/2020 - 10:58

Sentenza ridicola e magistrati da licenziare.

Ritratto di navajo

navajo

Mer, 24/06/2020 - 11:01

E questa "pena" sarebbe proporzionata alla gravità del reato? Nel 2017 un uomo fu condannato ad un anno e 4 mesi per aver rubato un pezzo di formaggio. Dov'è la proporzionalità tra i due reati? proprio un bel paese il nostro.

palandrana

Mer, 24/06/2020 - 11:09

Gli é andata bene:negli USA 20 e piu`anni non glieli levava nessuno.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 24/06/2020 - 11:32

Ecco, a queste persone che predicano bene e poi fanno gli schifosi con i bimbi, decuplicherei la pena. Tanto sarà nulla, molto meno di quella di Fede.

maurizio50

Mer, 24/06/2020 - 11:37

E poi i vari Cardinali , Preti e Vescovi della CEI si impicciano della politica Italiana e di quello che fa Salvini. Mai che pensino alle porcherie che si annidano in casa loro!!!!

Ritratto di filospinato

filospinato

Mer, 24/06/2020 - 11:44

Giustizia è sfatta.

Calmapiatta

Mer, 24/06/2020 - 11:47

2 anni e 2 mesi (nessuno scontato in carcere) ad un uomo che ha abusato di una bambina di 10 anni, con un Tribunale pronto a sancire che le attenuanti generiche, sono prevalenti sul reato. Domanda: quale attenuante può essere data ad un uomo (un sacerdote) che abusa di una bambina di 10 anni? Intanto, la stessa magistratura, che dà uno scappellotto a un pedofilo, agisce con il massimo rigore nei confronti di un 89venne a cena con la moglie. Giustizia circense.

Ritratto di beatoangelico

beatoangelico

Mer, 24/06/2020 - 12:07

Mentre guardate alle parole del sacerdote come "giustificazioni" il Demonio si fa beffe di voi che non lo credete esistente dopo essersi preso gioco dello stesso sacerdote dannandolo alla perdizione, nonché della sua povera vittima, una bambina privata dell'affetto dei genitori, ai quali lo stesso ha inculcato l'idea della divisione e dell'abbandono della propria bambina.

apostrofo

Mer, 24/06/2020 - 12:17

TROPPO POCHI PER AVER ROVINATO UNA GIOVANISSIMA VITA !!

apostrofo

Mer, 24/06/2020 - 12:23

A QUESTI SI FA ANCHE UNO SCONTO DI PENA , ANZICHE' CONSIDERARE GLI ALTRI REATI CHE HA CONTESTUALMENTE COMMESSO VERSO LA FAMIGLIA, LA CHIESA, LA SOCIETA', IL GENERE UMANO ?

Ritratto di Trinky

Trinky

Mer, 24/06/2020 - 12:31

Se Bergoglio ha dimesso dallo stato clericale questo qua come mai i cardinali sono tutti al loro posto?

Falcon20

Mer, 24/06/2020 - 12:33

Si deve vergognare l'Italia intera; è diventato un paese di criminali impuniti.

ALEMAX52

Mer, 24/06/2020 - 13:19

Beh, se il demonio gli ha fatto lo sgambetto è giusto dimezzargli la pena sperando che, quando sarà libero, il demonio abbia altro da fare e si dimentichi di lui.

Ritratto di vince50_19

vince50_19

Mer, 24/06/2020 - 13:48

beatoangelico - 12:07 Devo onestamente dire che ha ragione (purtroppo c'è chi queste cose le tratta con superficialità, peggio ancora irridendo).

Ritratto di Nahum

Nahum

Mer, 24/06/2020 - 14:29

Chi beve lu vino e fuma la canna è lu diavolo che lu comanna... la chiesa deve fare pulizia alla svelta, per il resto la condanna è in linea con quelle analoghe in presenza di circostanze simili...

frabelli1

Mer, 24/06/2020 - 14:50

Se la fiducia verso la giustizia è in forte calo, verso i preti, questa religione, questi comizi del vaticano, sono spariti. La fede non viene certo da loro.

Ritratto di vince50_19

vince50_19

Mer, 24/06/2020 - 14:59

beatoangelico - 12:07 Visto? Avevo ragione..

sbrigati

Mer, 24/06/2020 - 15:41

A parte il fatto che un abuso su di una bambina andrebbe sanzionato con una pena molto maggiore, come mai gli hanno dimezzato la pena?

ulio1974

Mer, 24/06/2020 - 16:08

non capisco perchè ai genitori sia stata tolta la potestà

marcs

Mer, 24/06/2020 - 16:32

No BEATOANGELICO, non c'entra il demonio, questa è una scusa che trovano i poveri di spirito come lei e il prete condannato per giustificare un abominio come quello commesso su una bambina di 10 anni e fa paura pensare che dando la colpa del male al demonio chiunque potrebbe commettere atti simili. Inoltre la bimba è stata tolta alla famiglia perché i genitori non erano in grado di esserlo (anche in questo caso il diavolo non c'entra). Per quanto riguarda la pena la colpa della sua lieve entità non è dei giudici, che applicano la legge, ma di chi permette ad un imputato di ricorrere al rito abbreviato, con la riduzione automatica della pena.

fj

Mer, 24/06/2020 - 16:35

Quelli della Chiesa: non hanno mai colpe. E' tutta colpa del demonio. Furbi loro!

capi_tan_iglu

Mer, 24/06/2020 - 16:58

Sempre colpa del demonio o degli altri, non è vero? Mai che nessuno si prenda le proprie responsabilità da vero uomo? D'altronde il compito di Lucifero e Satana (che non hanno il libero arbitrio ma devono ubbidire a Dio) è proprio quello di selettori, ovvero di mettere alla prova la forza d'animo dell'uomo in modo che gli Angeli (o le forze divine) possano separare il grano dalla gramigna nel giorno del giudizio.

Ritratto di beatoangelico

beatoangelico

Mer, 24/06/2020 - 17:12

marcs@ con quel nickname non pretendiamo che tu capisca. Negare l'esistenza del Demonio e le sue opere è quanto di meglio tu possa fare per lasciarlo libero di agire. Ti ha già convinto e non deve fare sforzi per farti rinsavire. Poveri di spirito....."beati i poveri in spirito, di loro è il Regno dei Cieli"..... ma in questo caso siamo troppo ad di sopra della tua soglia di comprensione...

Curro

Mer, 24/06/2020 - 17:24

Se il demonio ti fa lo sgambetto... noi poveri umani che ci possiamo fare? Eh, no... non funziona così, "padre".

marcs

Mer, 24/06/2020 - 19:16

Dare la colpa al demonio è facile sig beatoangelico. È più difficile riconoscere i propri sbagli e pagarne le conseguenze. Ma penso proprio che lei non lo possa capire...