Il coronavirus non intaccherà lo sviluppo economico della Cina

Il governo cinese è impegnato ad adottare varie politiche contro l'epidemia del nuovo coronavirus. Allo stesso tempo sono state introdotte anche una serie di misure di sostegno finanziario e fiscale

Venerdì 7 febbraio il presidente cinese Xi Jinping ha avuto un dialogo telefonico con l'omologo statunitense Donald Trump. Xi ha sottolineato che la Cina ha completa fiducia e capacità di sconfiggere l'epidemia, e che lo sviluppo economico a lungo termine della Cina non cambierà.

Il giorno stesso, il Consiglio di Stato cinese ha tenuto una conferenza stampa sul meccanismo di prevenzione dell’epidemia di polmonite causata da coronavirus, durante la quale ha introdotto la situazione delle politiche finanziarie e fiscali relative al controllo dell’epidemia e quelle per attenuare le difficoltà di finanziamento alle piccole e micro imprese. È stato inoltre indicato che lo spazio per la politica di macro-controllo della Cina è più che sufficiente, e che i fondamentali della crescita positiva e di alta qualità della Cina a lungo termine non cambieranno per via di questa temporanea epidemia.

L'impatto esercitato dall'epidemia sull'economia dipenderà dai progressi e dall'efficacia della sua prevenzione e controllo. Attualmente, la lotta contro il nuovo coronavirus si trova nella fase critica, con il governo cinese impegnato ad adottare varie politiche e misure. Fino al 6 febbraio ad esempio, i fondi per far fronte all’epidemia a tutti i livelli governativi hanno raggiunto i 66,74 miliardi di yuan, con una spesa effettiva di 28,48 miliardi di yuan.

Al contempo, sono state introdotte anche una serie di misure di sostegno finanziario e fiscale. Come se non bastasse, la Banca popolare cinese ha istituito un prestito speciale di 300 miliardi di yuan con un tasso d'interesse preferenziale per rafforzare il sostegno finanziario alle principali imprese nel settore medico e in quello dei beni quotidiani.

Allo stesso tempo la Cina sta mettendo a disposizione anche sufficienti mezzi normativi per stabilizzare il mercato. Visto che il Paese è una delle poche grandi economie internazionali in cui ancora sussiste la politica monetaria normalizzata, il Paese ha a disposizione abbastanza strumenti politici per affrontare la pressione del ribasso economico.

Le mosse della Cina

Il primo febbraio, la Banca popolare cinese e altri ministeri e commissioni cinesi hanno pubblicato congiuntamente 30 politiche e misure finanziarie per sostenere la prevenzione e il controllo dell'epidemia, immettendo sul mercato - il 3 e il 4 febbraio - 1700 miliardi di yuan di liquidità. Dopo queste misure, il mercato azionario cinese è rimbalzato stabilmente, il tasso di cambio del RMB ha avuto una leggera fluttuazione in entrambe le direzioni, e i flussi di capitali transfrontalieri e l'offerta e la domanda di valuta estera sono rimasti sostanzialmente stabili.

Va anche notato che gli aspetti fondamentali accumulati da tempo dall'economia cinese hanno gettato solide basi per il miglioramento economico a lungo termine. Dato che questa epidemia si e' diffusa in coincidenza con il Capodanno cinese, i settori dei servizi come turismo, ristorazione e intrattenimento ne sono rimasti inevitabilmente influenzati. Si tratta tuttavia di un impatto temporaneo e periodico.

Da un lato, si stanno registrando alcuni nuovi punti di crescita nel settore terziario, tra cui vendita online, assistenza medica online, videogiochi online, logistica e consegna espressa, che con la loro rapida crescita potrebbero compensare parte delle perdite; d'altra, gli elementi fondamentali di mantenimento del costante sviluppo economico cinese non sono cambiati, facendo permanere elasticità e spazio per lo sviluppo economico.

Al momento molti economisti cinesi e stranieri ritengono che, in seguito all’attenuazione dell’epidemia, l'economia cinese registrerà probabilmente una ripresa compensativa. Anche la Banca mondiale e il Fondo monetario internazionale hanno espresso fiducia nelle prospettive economiche della Cina. Nonostante l'impatto apportato dall'attuale situazione epidemica, glia aspetti fondamentali dello sviluppo economico cinese non sono cambiati.

Commenti
Ritratto di Quintus_Sertorius

Quintus_Sertorius

Ven, 07/02/2020 - 21:52

Le virtù della sovranità monetaria. I piddoleghisti nostrani andrebbero a Bruxelles con il cappello in mano.