Berlusconi ai sindaci: "Miglioriamo ora le città"

Il presidente di Forza Italia dalla Provenza scrive una lettera aperta ai sindaci italiani: "La chiusura obbligata può rivelarsi una storica opportunità"

Il coronavirus morde. L’Italia e le sue istituzioni rispondono colpo su colpo a quanto accade di tremendo giorno dopo giorno. Mentre l’economia è in picchiata e il sistema sanitario è stremato, arriva un augurio. Un ringraziamento. In questi tempi di quarantena le nostre bellissime città sono come immobili, da fotografare in tutta la loro bellezza. "Miglioriamo le nostre città, facciamolo ora". È l’appello lanciato da Silvio Berlusconi ai sindaci italiani, cui ha scritto una lettera aperta nella quale innanzitutto li ringrazia per il loro impegno a contrastare il Covid-19.

"Cari Sindaci, vi scrivo anzitutto per ringraziarvi per aver dimostrato, ancora una volta, di essere il più efficace presidio dello Stato sul territorio, per essere responsabilmente in prima linea nella lotta al coronavirus rispondendo ai bisogni e alle esigenze di comunità assalite da paura per i contagi, dolore per gli affetti perduti e ansia per le difficoltà economiche", scrive il leader di Forza Italia.

Berlusconi poi ricorda di essere stato abituato da politico e da imprenditore a trarre dai momenti più bui e difficili delle concrete opportunità. E fa notare che la chiusura obbligata delle città può rivelarsi una storica opportunità per la manutenzione di aree ed edifici pubblici. "Facciamo sentire alle nostre comunità che i loro sacrifici non sono stati vani. Miglioriamo le nostre città, facciamolo ora. Forza sindaci, un forte abbraccio".

Così il presidente azzurro, nella missiva inviata ai primi cittadini d'Italia. "Voi sindaci, con gli italiani costretti in casa, con le piazze, le strade e le scuole deserte (chissà per quanto tempo ancora!), avete la storica occasione di realizzare una serie di attività che, in circostanze ordinarie, è difficile e gravoso anche solo immaginare. Penso alla manutenzione delle scuole e degli uffici pubblici, alla pulizia dei giardini e dei parchi, al miglioramento o al rifacimento dei manti stradali, con l’eliminazione delle pericolosissime buche".

Insomma, Berlusconi invita ad approfittare di questo momento di "quiete forzata" per consentire ai nostri concittadini, non appena le autorità sanitarie lo consentiranno, di tornare a vivere le nostre città in un contesto rinnovato, pulito, salubre, sicuro. Berlusconi segue da Nizza l’emergenza coronavirus, tenendosi in contatto con i vertici di Forza Italia e i più stretti collaboratori che lo aggiornano costantemente sugli ultimi sviluppi della situazione. A cominciare da Antonio Tajani che lo rappresenta in qualità di vicepresidente di Fi ai vertici con governo.

Per l’età e la salute, il Cav trascorre il suo "resto a casa" nella villa della primogenita Marina, a Valbonne, in compagnia della figlia e dei nipotini (pranza e cena con loro), senza mai staccare l’orecchio dai notiziari tv. È in Provenza da fine febbraio. Ma lavora e prega per l’Italia.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di Quintus_Sertorius

Quintus_Sertorius

Gio, 02/04/2020 - 13:58

Iniziando da Nizza, Marsiglia e Avignone.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Gio, 02/04/2020 - 14:05

mi auguro che i sindaci diano piu ascolto a berlusconi che a quei babbei comunisti grulli , come CONTE, DI MAIO, SPERANZA, GUERINI, MATTARELLA, ZINGARETTI, ecc.....

Ritratto di Nahum

Nahum

Gio, 02/04/2020 - 14:13

A quale titolo?

ROUTE66

Gio, 02/04/2020 - 14:16

ECCO:A PROPOSITO DI SINDACI,HO LETTO L"ARTICOLO DEL SINDACO DI FIRENZE CHE SI LAMENTA PER LE CASSE QUASI VUOTE,CHE DICE ADDIO AI SOLDI PORTATI DAI TURISTI CON LA TASSA DI SOGGIORNO. COME CAMBIANO VELOCEMENTE I TEMPI,solo pochi mesi fa si parlava di numero chiuso,di turismo mordi e fuggi, di turismo vandalo. Bene ora le città sono senza VANDALI GODETEVELE e NON FRIGNIATE

ROUTE66

Gio, 02/04/2020 - 14:25

I POLLI DA SPENNARE CON 3 CAFFè E UN PANINO A 60 EURO,I POLLI DA SPENNARE CON LA TASSA DI SOGGIORNO,I POLLI DA SPENNARE CON IL LIBERO MERCATO,ORA TUTTI SI STANNO ACCORGENDO QUANTO MANCANO. Chissà se servirà un domani o se calcheranno di più la mano per recuperare IO PURTROPPO PROPENSO PER LA SECONDA PARTE

Ritratto di Quintus_Sertorius

Quintus_Sertorius

Gio, 02/04/2020 - 14:46

@ROUTE66 Abbassa la voce e rileggi prima di postare. Sei incomprensibile.

ROUTE66

Gio, 02/04/2020 - 15:14

caro Quintus Sertorius: so benissimo di essere fuori tema,ma ho approfittato del"appello ai SINDACI,per allacciarmi al"appello del SINDACO DI FIRENZE che parla di casse vuote,di mancati introiti della tassa di soggiorno. MI SCUSO SE NON SONO RIMASTO NEL TEMA,ma visto L"APPELLO AI SINDACI PER MIGLIORARE LE CITTà HO approfittato per ricordare loro quanto tenevano in CONSIDERAZIONE IL TURISTA POCHI MESI FA IN QUANTO AD ABBASSARE LA VOCE caro Quintus,si leggono certe PERLE di saggezza, che in confronto mi posso PARAGONARE A PLATONE

cir

Gio, 02/04/2020 - 15:26

ROUTE66 . questa volta hai perfettamente ragione..

Ritratto di 02121940

02121940

Gio, 02/04/2020 - 15:30

Come al solito Silvio é preciso e coretto. Dà le indicazioni, ma non offende mai, mentre uno pseudo comico lo insulta giornalmente in TV. La differenza é quella antica: c'é chi ragiona e chi sragiona, sempre a sinistra nel secondo caso.

Ritratto di Quintus_Sertorius

Quintus_Sertorius

Gio, 02/04/2020 - 16:21

@ROUTE66 Touché. Il mio poco urbano intervento era più che altro in riferimento al CAPS LOCK perché è difficile da leggere. Condivido le considerazioni. È in ogni caso triste essersi ridotti a dipendere dal turismo: la presentano come una conquista, ma quali sono i paesi che vivono di turismo? Giamaica, Filippine, Cambogia, Kenya... Il popolo italiano ridotto a fare da cameriere e lacché per stranieri danarosi per guadagnarsi il pane... Che tristezza.

gedeone@libero.it

Gio, 02/04/2020 - 16:53

Ottimo suggerimento Silvio, uomo del fare. Speriamo che i Sindaci raccolgano il tuo appello.

WSINGSING

Gio, 02/04/2020 - 17:01

Caro Silvio, oggi come oggi è importante salvare la pelle! Circa poi le "opportunità" è un discorso senza senso. Tutti i Comuni sono allo stremo e stanno grattando il fondo del barile per quanto attiene la gestione della liquidità. La sospensione delle cartelle TARI e TASI ed il certo rinvio del pagamento della prima rata IMU ha il suo peso. Si è aggiunta poi la spesa del tutto imprevista di acquisto generi di prima necessità per le famiglie bisognose. Quindi, di fatto, ADDIO alle tue meravigliose "opportunità".

Ritratto di Koerentia

Koerentia

Gio, 02/04/2020 - 18:44

Il Presidente Berlusconi ancora dimostra la sua grandezza e inarrestabile amore per il Paese. Giusto! Da una crisi nasce l'opportunita' e questa di risistemare le citta' e' un'idea lodevole. Le buche non ci sono solo a Roma ma anche a Nord-Est.... e magari se si potessero rifare le piste ciclabili, piantare alberi lungo le strade ormai deserte non sarebbe male.