Bambino scrive lettera a Klopp: ''Smetti di vincere''. E lui gli risponde

Un bambino di 10 anni, tifoso dello United,ha scritto una lettera a Klopp, chiedendo di far perdere i Reds. Immediata la risposta del tecnico tedesco

Bambino scrive lettera a Klopp: ''Smetti di vincere''. E lui gli risponde

''State vincendo troppe partite, ti prego di smetterla'' ha chiesto in una lettera un bambino inglese, tifoso del Manchester United all'allenatore del Liverpool Jurgen Klopp, che non ha perso tempo a rispondere alla simpatica richiesta.

Venticinque vittorie, un pareggio e nessuna sconfitta in Premier League, è l'incredibile ruolino di marcia del Liverpool in campionato. Un'annata ad altissimo ritmo per gli uomini di Jurgen Klopp che si apprestano a festeggiare un titolo che manca da 30 anni. Dopo la sconfitta in Champions contro l'Atletico Madrid, la testa è già sul campionato. Il prossimo ostacolo si chiama West Ham e i Reds hanno davanti altri record da battere, fra cui quello relativo al numero di vittorie nel singolo torneo. Il primato appartiene al City, che l'anno scorso arrivò a quota 32, un filotto impensabile ad inizio stagione, che sembra però sempre più a portata di mano.

La lettera di Daragh

La supremazia dei Reds avrà provocato di sicuro un pizzico di invidia ai tifosi del Manchester United, le due città sono infatti distanziate da solo 30 miglia e divise da sempre un'accesa rivalità. Cosi Daragh Curley, un bambino di appena 10 anni, tifoso dello United, ha pensato di scrivere una lettera direttamente a Klopp, con una richiesta un pò bizzarra:"Caro Jurgen Klopp, il mio nome è Daragh. Ho 10 anni. Vado alla scuola Glenswilly di Donegal. Sono un tifoso del Manchester United e ti scrivo per lamentarmi. Il Liverpool sta vincendo troppe partite. Se vinci altre nove partite, hai la migliore corsa da imbattuta nel calcio inglese. Essere un fan dello United è molto triste. Quindi la prossima volta che il Liverpool gioca, per favore, falli perdere. Dovresti solo lasciare segnare l’altra squadra. Spero di averti convinto a non vincere il campionato o a vincere un’altra partita, mai più. Cordiali saluti, Daragh".

La lettera è arrivata puntuale a Klopp, sulla sua scrivania di Melwood. Poi l'incredibile sorpresa, come spiegato dal padre del piccolo tifoso:"Mia moglie Tricia si trovava all'ufficio postale quando le hanno detto che c'era una lettera per Daragh". Si trattava appunto della risposta, scritta da Klopp, che esordiva così: "Caro Daragh, purtroppo questa volta non posso esaudire la tua richiesta, non perché non ne abbia voglia. Ma per quanto tu desideri che il Liverpool perda, il mio lavoro è far sì che il Liverpool vinca. Ci sono milioni di tifosi in tutto il mondo che vogliono che questo accada e quindi non voglio deluderli. Ma posso dirti che questo non cambierà la tua passione per il calcio e per la tua squadra. Il Manchester United è fortunato ad avere un tifoso come te. E nonostante le nostre squadre abbiano una grande rivalità, abbiamo anche un enorme rispetto gli uni per gli altri. E per me, il calcio è questo". Storie di calcio, storie di Premier insomma, che allegeriscono il calcio dalle solite polemiche.

Segui già la nuova pagina Sport de IlGiornale.it?