La classifica pazza della Serie A: ecco cosa può succedere​

La lotta Champions League si infiamma e cinque squadre si giocano i tre posti rimasti. Ecco cosa succederà in caso di arrivo a pari punti con la classifica avulsa

La classifica pazza della Serie A: ecco cosa può succedere​

Il campionato di Serie A 2020-2021 è uno dei più combattuti degli ultimi anni soprattutto per quanto riguarda la lotta alla conquista della Champions League. La classifica, infatti, è molto corta e dall'Atalanta di Gasperini seconda della classe alla Lazio di Inzaghi sesta ballano solo 7 punti con i biancocelesti che devono ancora recuperare una partita e potenzialmente a meno quattro dal secondo posto in caso di vittoria. Gli scontri diretti diventano più che mai fondamentali e se il campionato finisse oggi a rimanere fuori dalla Champions sarebbe in maniera beffarda e inaspettata proprio il Milan di Pioli in base alla classifica avulsa.

Come funziona

A parità di punti ci sono diversi criteri che stabiliscono il piazzamento finale delle squadre. Per prima cosa si guardano i punti messi insieme negli scontri diretti tra andata e ritorno, in secondo luogo si prende in esame la differenza reti negli scontri diretti, in terzo luogo la differenza reti generale e poi le reti messe a segno in generale dalle varie squadre. Nel caso remoto ma possibile che la differenza reti tra squadre a pari punti si totalmente in equilibrio si prenderebbe in esame il totale dei gol segnati fino ad arrivare all'ipotesi più estrema del sorteggio.

La situazione attuale

Il Milan è quello messo peggio negli scontri diretti. La sconfitta netta per 3-0 contro la Lazio ha reso vano il 3-2 a favore maturato all'andata, mentre con il Napoli è sotto per la differenza reti generale avendo vinto all'andata ma avando perso al ritorno. Il Diavolo ha perso per 1-3 all'andata contro la Juventus e tra due giornate ci sarà la gara di ritorno, e dunque la contesa è ancora aperta, mentre contro l'Atalanta ha perso per 3-0 nella sfida di San Siro e bisognerà attenderà l'ultima delicata giornata per una potenziale vendetta rossonera. Milan e Lazio andrebbero in Europa League con la Roma ai preliminari di Europa League.

Il calendario

L'Atalanta seconda a 68 punti nelle prossime cinque giornate affronterà il Sassuolo e il Parma in trasferta, ospiterà il Benevento alla 36esima giornata, giocherà contro il Genoa la penultima e chiuderà appunto contro il Milan di Pioli.

La Juventus, a quota 66, avrà invece un calendario più difficile con Udinese a domicilio, Milan allo Stadium, Sassuolo al Mapei, derby d'Italia contro l'Inter alla penultima e Bologna in trasferta per chiudere questo difficile campionato

Il Milan, a quota 66 punti, è forse quella più a terra fisicamente e mentalmente. Benevento in casa, Juventus in trasferta, Torino a domicilio, Cagliari al Meazza e trasferta a Bergamo contro l'Atalanta le ultime difficili cinque giornate per il Diavolo che teme ora di non qualificarsi alla Champions League.

Il Napoli a quota 66 punti avrà forse il calendario più "facile" sulla carta con Gattuso che vorrà congedarsi regalando agli azzurri un piazzamento in Champions. Cagliari in casa, Spezia in trasferta, Udinese e infine Fiorentina al Franchi e Verona al Maradona potrebbe rivelarsi un pokerissimo di vittorie per gli azzurri che sono una delle squadre più in forma del momento.

La Lazio insegue a quota 61 punti ma ha una partita da recuperare, quella del 18 maggio contro il Torino. Genoa all'Olimpico, Fiorentina in trasferta, Parma in casa, il derby contro la Roma alla penultima, il recupero contro i granata e la trasferta contro il Sassuolo non è un calendario morbido ma quando si parla della squadra di Inzaghi può succedere tutto e il contrario di tutto.

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti