Con 1167 minuti Cassano batte tutti Quattordici presenze in campionato, più le coppe. Il fantasista potrebbe tirare il fiato

Chiamatelo Superman Cassano, 1167 minuti giocati in campionato, distribuiti su quattordici presenze compresa la trasferta lampo di Roma. Fantantonio ha superato tutti gli altri blucerchiati in questa speciale classifica, ha superato anche Franceschini e Gastaldello che non arrivano a 1100. E mettiamoci pure le gare di Coppa Uefa. 60' minuti con il Kaunas mentre al ritorno non era stato convocato, più i 180' disputati tra la trasferta di Belgrado con il Partizan e la gara casalinga con lo Stoccarda. Complessivamente, Cassano non si è mai fermato, o quasi. Un tour de force senza soste che in qualche modo ha rallentato il numero 99 doriano nelle ultime due gare (Stoccarda e Cagliari) dove ha distribuito alcune giocate eccellenti ma non è apparso al top della condizione. E dunque avanza un'ipotesi in vista della partita con lo Standard Liegi (arbitrerà il francese Tony Chapron): Cassano potrebbe tirare il fiato almeno per un tempo, cioè iniziare dalla panchina e magari entrare in campo nella riprese se l'andamento del match non dovesse essere quello giusto.
Ma chi giocherà al suo posto? Il sostituto naturale sarebbe Emiliano Bonazzoli che, però, anche a Cagliari è sembrato in ritardo di condizione. Oppure l'alternativa si chiamerebbe Bruno Fornaroli. Ma c'è anche un'altra possibilità: ritornare al 3-5-1-1, sperimentato ad inizio campionato con Gennaro Delvecchio in appoggio a Claudio Bellucci. Una soluzione anche in vista del derby: certo, la trasferta in Belgio è molto importante ma nessuno in casa Samp ha dimenticato il significato della stracittadina anche in chiave classifica. E per questa ragione dovrebbe essere una Samp molto diversa rispetto a quella che è scesa in campo a Cagliari. In difesa, si rivedrà Stefano Lucchini e potrebbe esserci spazio anche per Jonathan Bottinelli. Mentre a centrocampo più o meno si possono anticipare i padroni delle due corsie laterali: sulla destra toccherà a Marius Stankevicius mentre Mirko Pieri, che ha giocato a Cagliari solo pochi minuti, si riprenderà la fascia sinistra.
Ieri ripresa degli allenamenti per la squadra doriana e questa mattina, partenza dall'aeroporto «Colombo», intorno alle 10, in direzione di Liegi. E nel pomeriggio rifinitura allo stadio Dufrasne dove si potranno memorizzare le ultime indicazioni della vigilia. Bisogna vincere in Belgio, la qualificazione può essere matematica, o quasi, a 7 punti: il successo può dare una svolta, mentre cambierebbe poco o nulla sia in caso di pareggio che di sconfitta.