«Basta gipponi in circolazione nel centro città»

Marta Bravi

Il 73% dei milanesi si dichiara contrario, il 13% favorevole, il 10% è indifferente, mentre il 4% non si esprime. Sono i risultati dell’indagine condotta da CamminaMilano tra i cittadini per conoscere il loro parere sulla circolazione dei Suv (Sport Utility Vehicle), le jeep «urbane» per intenderci, nel centro città.
Dall’indagine, che ha coinvolto 441 meneghini, 206 uomini e 235 donne di età compresa circa tra i 20 e i 60 anni, è risultato che le donne fino ai 30 anni sono maggiormente indifferenti e comunque meno informate sulla questione, al contrario delle rappresentanti del gentile sesso più «mature» (30-51 anni) che si dichiarano molto contrarie. Così come si dicono sfavorevoli alla circolazione dei Suv in centro gli uomini che possiedono auto di cilindrata compresa tra i 1000 e i 1500 cc, mentre risultano «pro jeep» gli uomini fino ai trent’anni e i proprietari di auto di grossa cilindrata, cioè oltre i 2000 cc.
Il verdetto dei meneghini è comunque chiaro: no ai cosiddetti «gipponi» in città. Ma perché questa avversione? «Inquinano di più, sono ingombranti e pericolosi», è la risposta di Sergio Mazzoli, presidente di CamminaMilano, che cita a sostegno della sua tesi uno studio di Legambiente. Secondo i dati riportati i 10 suv più venduti in Italia consumerebbero fino al 70% in più rispetto alle auto maggiormente diffuse nello stivale, con emissioni di CO2 quattro volte superiori ai veicoli a diesel con le emissioni più basse. Inoltre gli Sport Utility Vehicle sarebbero difficili da governare in caso di pioggia, tre volte più soggetti al ribaltamento di una vettura comune, a causa del baricentro molto alto e particolarmente pericolosi nel caso di scontri.
Non è dello stesso parere l’assessore comunale al Traffico, Giorgio Goggi, che sbotta: «Ho sempre detto che questa è una questione ideologica: i Suv, infatti, inquinano il 10% di quanto non facciano i furgoni diesel non aggiornati, mentre i mezzi Euro0 che circolano normalmente a Milano emettono CO2 in quantità 40 volte superiore a quelle di un’auto. Non si può quindi dire che le jeep siano più dannose per l’aria di altri veicoli ben più diffusi in città. Quanto alla mole - continua Goggi - non è nemmeno vero che i Suv sono più ingombranti: hanno le stesse dimensioni di una berlina 2500, sono solo più alti. È ora di finirla con questi moralismi».