La befana arriva in battello e torna a festeggiare i ghisa

Sarà una Befana «sull'acqua» quella che accoglierà oggi bambini e famiglie alla Darsena: la tradizionale festa prenderà infatti vita, per la gioia dei più piccoli, nella caratteristica cornice dei Navigli, con l'iniziativa organizzata da Navigli Lombardi. Abbandonata la scopa e imbarcatasi su un battello, infatti, la popolarissima vecchina portatrice di doni – o di carbone, per chi non è stato buono – distribuirà dolciumi e altri regali ai bambini presenti a partire dalle 16, presso l'Alzaia Naviglio Grande. Un'accoppiata, quella dei Navigli e delle festività natalizie, che continua anche con la navigazione turistica sulla «Linea delle Conche», mentre sabato 9 gennaio, dalle ore 15.30 alle 18, ultimo appuntamento con «I Re Magi», percorso guidato lungo l’antica «Via Regia» dalla basilica di Sant’Eustorgio, con la rinascimentale Cappella Portinari, fino alla Darsena. Ma la Befana a Milano viene anche per i vigili urbani. Dopo 38 anni, infatti, la città riscopre una tradizione che si era persa nella frenesia dei tempi moderni: la «Befana del vigile». Negli anni '50, in una Milano «a misura d'uomo» dove il quartiere era un microcosmo di abitudini e di riti, anche il «ghisa« era per i cittadini un personaggio familiare e amichevole: ecco allora che in occasione dell’Epifania la gente aveva preso a regalare al vigile di quartiere dolci, panettoni e bottiglie di liquore in segno di riconoscenza per il lavoro svolto durante l’anno appena trascorso. Una consuetudine che quest'anno i commercianti hanno deciso di rispolverare, allestendo in via Dante, per tutta la giornata, un banchetto con 500 panettoni per i vigili, ai quali si aggiungeranno i doni di chiunque vorrà aderire all'iniziativa. «I vigili ci sono stati di aiuto non poco quest'anno – spiega Luigi Ferrario, presidente dell'associazione “Le vie dello shopping” che raccoglie più di mille esercizi commerciali in città -; ad esempio con il problema dei venditori abusivi in corso Buenos Aires o quello del degrado e della movida notturna in zona Navigli. Per questo abbiamo pensato di ringraziarli, riproponendo questa originale tradizione milanese». Un omaggio che sarà forse di qualche conforto alla categoria dei vigili, che proprio ieri è stata coinvolta nell'ennesimo episodio di aggressione ai danni di un agente, preso a pugni da tre stranieri ubriachi nei giardini di via Giachi, e finito all'ospedale: «La polizia urbana svolge un lavoro difficile, facendo spesso attività di prevenzione – conferma Giuseppe Gissi, presidente dell'associazione commercianti “Via Dante Futura” - rischiando così di essere aggrediti e malmenati, anche in centro: non dobbiamo scordarcene». All'iniziativa in via Dante sono invitati a partecipare anche tutti i «ghisa» in pensione, mentre alle 15 è previsto l'intervento del vice-sindaco di Milano, Riccardo De Corato, e del comandante della Polizia Locale Tullio Mastrangelo. Giunge invece alla XV edizione la «Befana delle Forze di Polizia», iniziativa organizzata da A.P.I., Associazione Poliziotti Italiani, in collaborazione con il Sindacato Autonomo della Polizia Coisp e il Sindacato Autonomo della Polizia Penitenziaria. All’appuntamento, che si svolgerà al Teatro Dal Verme dalle 14.30, parteciperà anche il presidente della Provincia Guido Podestà, che al mattino sarà presente alla Messa Solenne nella Basilica di S. Eustorgio, in programma all’arrivo della sfilata del corteo dei Magi. Ma la Befana sarà anche all'insegna del teatro: in cartellone anche oggi fino al 10 gennaio, al Piccolo Teatro Studio, lo spettacolo di marionette della compagnia Colla I Nani Burloni. Una storia più che mai natalizia, ambientata durante la notte della Vigilia, durante la quale due innamorati cercheranno di coronare il loro sogno con l'aiuto di una comitiva di simpatici nani. Allo spazio Oberdan, invece, la rassegna «Cineteca dei ragazzi» si apre oggi alle 15 con un capolavoro di Buster Keaton, Accidenti che ospitalità, accompagnato dal vivo dal pianoforte di Antonio Zambrini. A tutti i bambini che parteciperanno, Fondazione Cineteca Italiana rilascerà l’attestato «Il mio primo film muto». Infine, al Centro Barrio’s alla Barona, protagonisti ancora i più piccoli: giornata di festa con clown musica e spettacoli.