Una biblioteca per aiutare i bimbi dislessici

La dislessia è una difficoltà che riguarda la capacità di leggere e scrivere in modo corretto e fluente: leggere e scrivere sono due atti così semplici e automatici che risulta difficile comprendere la fatica di un bambino dislessico. Una malattia purtroppo in Italia ancora poco conosciuta, benché si calcoli che riguardi almeno un milione e mezzo di persone. Che però possono essere aiutate, soprattutto da piccole. Il bambino dislessico infatti può leggere e scrivere anche se riesce a farlo solo impegnando al massimo le proprie capacità e le energie, in quanto non lo fa in maniera automatica. Per questi motivi è particolarmente importante l’iniziativa della Biblioteca civica «Livio Germani» di Albairate che sabato pomeriggio inaugurerà una apposita sezione per bambini dislessici. Questa speciale sezione è dotata di due posizioni multimediali che consentono di effettuare una lettura integrata con l’ascolto così da superare le difficoltà di lettura; non solo: la biblioteca si è dotata di un «pacchetto» di 30 cd-rom educativi che spaziano tra varie materie, dalla storia alla geografia eccetera, che possono essere utilizzati da tutti i ragazzi, anche non dislessici. Un modo per cercare di avvicinare tutti i ragazzi al mondo del libro. Si è pensato, in particolare, per gli adolescenti e i ragazzi più grandi, all’iscrizione all’«Associazione del libro parlato» che mette a disposizione degli utenti una ricca scelta di opere raccolte in numerose nastroteche: insieme al libro viene fornito infatti un cd mp3 o le cassette audio. Sabato pomeriggio, alle ore 15, per l’inaugurazione è previsto anche uno spettacolo a cura della compagnia «Pane e mate» dal titolo Non sempre le cose sono quelle che sembrano.