Bologna, il Professore Prodi sale in cattedra  E adesso darà pure lezioni di economia su La7

Dalla prima settimana di ottobre, Romano Prodi sarà su La7 per tre puntate in cui parlerà di economia e geopolitica. Terrà le sue lezioni nell'aula magna dell'Università di Bologna davanti a una platea di giovani 

Le prime avvisaglie di un ritorno catodico del Professore erano state intercettate a luglio scorso. La voce si era sparsa su blog e siti di informazione e Romano Prodi aveva risposto con un serafico e laconico: "Stiamo studiando il progetto, per adesso nulla è firmato". Il progetto riguarda un talk show geopolitico il cui conduttore avrebbe fatto la parte del maître à penser, mentre il luogo in cui vergare il contratto sarebbe stato lo studio di La7. Da quel mese di luglio il set è rimasto lo stesso. Sembrano invece essere cambiate le modalità di sviluppo dell'articolato quanto complesso e profondo pensiero economico prodiano.

Infatti, se prima si parlava di una decina di puntante della durata di due o tre ore ciascuna, adesso pare che qualcuno si sia accorto del rischio sonnolenza e della noia reiterata che avrebbe portato una serie così lunga. E allora, ecco che, secondo quanto riporta il dorso di Bologna di Repubblica, la moderazione ha preso il soppravvento. Come dire, meglio non esagerare con la lectio magistralis e regalare al Professore lo spazio di tre puntate.

Il tutto proprio a Bologna, il regno di Prodi, a cui verranno spalancate le porte dell'Aula Magna dell'ateneo bolognese dalla quale pontificare su economia, storia, geopolitica, scienze dell'informazione e chi più ne ha più ne metta. Prima ancora dell'annuncio in pompa magna, si sta reclutando il pubblico. E che pubblico. "Si stanno cercando studenti di bel curriculum, in grado di sostenere il confronto: non solo italiani", si legge su Repubblica.it.
Dalla prima settimana di ottobre le lezioni di Prodi prenderanno corpo e forma. Così come i suoi sogni mal celati di appordare al Quirinale. Nell'ultimo periodo, infatti l'ex premier ha firmato editoriali su temi e quotidiani disparati. Senza contare poi le costanti dichiarazioni sul dibattito politico.

Adesso, come nel 1992 quando condusse il programma in seconda serata sulla Rai "Il tempo delle scelte", Prodi torna in tv a parlare e a fare quello che lui considera il "mestiere che ha sempre fatto": il professore. Lo share e la critica già lo aspettano al varco. E nel caso non fosse capace di bucare il video, potrà sempre provare a salire al Quirinale...