Viaggio nella Soft Home a Palazzo Bovara fino a domenica 24 aprile

Il progetto allestito da Elle Decor per il Fuorisalone nello stotico edificio che ospitò Stendhal. Un percorso interattivo fra "stanze", installazioni e web, conuna visione contemporanea dell'interior design e esperienza digitale

Uno degli eventi più interessanti del Fuorisalone prosegue fino a domenica 24 aprile a Palazzo Bovara a Milano, splendido edificio neoclassico in corso Venezia 51, che ospitò Stendhal nell’Ottocento e fu restaurato nel secondo dopoguerra da Piero Portaluppi. Nelle sale del palazzo si può visitare il progetto sull'abitare contemporaneo Soft Home. Interiors and Digital Experience presentato da Elle Decor Italia, mensile di Hearst Magazines Italia.

Soft Home propone un’interpretazione positiva di come la tecnologia può aiutare le relazioni interpersonali, permette di scoprire nuove possibilità di intrattenimento, facilita la vita quotidiana, genera bellezza e benessere. Partendo dal Giardino Domestico indoor, i visitatori attraversano stanze dai nomi evocativi come il Salotto Ispirato (legato al tema del collezionismo d’arte digitale), la Galleria Squillante (dove ascoltare il suono dei materiali), la Camera Onirica (con flash-back sulla giornata dei proprietari e un armadio che fornisce suggerimenti per un look personalizzato), il Bagno Lezioso (con specchio parlante) e la Cucina Croccante (una cucina reale con menu virtuali). E ancora, la Galleria dei Ritratti mette in mostra oggetti e arredi in immagini d’autore.

Il salotto open-air allestito con arredi di design nel cortile e affacciato sul giardino interno, regala occasioni d’incontro e relax, conservizio bar. L’architetto Marco Bay ha progettato boschetti di quinte verdi per scansire gli spazi dove piante sempreverdi e splendide fioriture primaverili invitano a una sosta.

Il concept di Soft Home è quello di una casa dove le persone si sentano a proprio agio, dove ai gesti quotidiani possano corrispondere funzioni "aumentate" grazie alla tecnologia, dove lo stare in casa sia il nuovo uscire. La mostra esplora le infinite possibilità di applicazione di tecnologie hi-end in un progetto abitativo elemento di riflessione sull’idea di domesticità in un mondo che fa della connettività h24 elemento nuovo dell’interior design e dei modi di abitare di oggi e di domani. Il percorso ricco di informazioni, stimoli ed esperienze conoscitive attive grazie a immagini animate video e installazioni interattive (a cura di Francesca Molteni/Muse – Factory of Projects e Davide Rapp, Mogees e Essència).

Le digital experience sono attive attraverso una piattaforma integrata on-off-live che comprende il sito dedicato alla mostra (www.elledecorsofthome.tumblr.com) con la visualizzazione delle stanze e degli oggetti della Soft Home e la pubblicazione dei contenuti su Instagram. Con le digital experience Elle Decor Italia offre al pubblico, prima e dopo la visita, una serie di contenuti che integrano ed estendono l’esperienza e la fruizione. Ingresso gratuito dalle ore 9 alle 19.