Il cantautore che racconta la vita senza artifici

Jarno Fiore

Il chitarrista bolognese Federico Poggipollini, meglio noto al pubblico dei suoi fan come «Capitan Fede», sarà di scena stasera sul palco della Festa della Birra di Cologne - Bs - (21 e 30, ingresso libero), come protagonista, insieme a Max Cottafavi (chitarrista dei Clandestino) di una delle sere conclusive di questo evento ospitato dal Bierbauch Live Music Pub a partire dal 27 luglio fino al 7 di agosto.
Il cantautore, la cui passione per la musica nasce già in tenera età quando, appena undicenne, inizia a suonare il basso e il pianoforte, rivolge presto le sue attenzioni alla chitarra, strumento che non abbandonerà più e che lo condurrà, attraverso le prime esperienze nelle rock bands locali, i Tribal Noise e i Radio City, con cui tra l'altro incide un album nell'88 dal titolo Sobborghi (Rivernile Records - Emi), fino all'approdo nei Litfiba di Pierò Pelù, nel fortunato periodo di El Diablo (1990). L'artista rimarrà col gruppo per i due dischi successivi, partecipando ai loro diversi tour live.
Conclusasi anche questa esperienza, nel 1994, dopo aver fondato un'altra band dal nome Mister Tango, e dopo varie collaborazioni tra cui una importante con Lucio Dalla, alle prese con la registrazione dell'album Salmi, il chitarrista veste i panni di «Capitan Fede» e dà via alla sua fortunata avventura al seguito di Ligabue, accompagnandolo durante l'incisione di album storici quali Buon Compleanno Elvis (1995), Su e Giù Dal Palco (1997), Radio Freccia (1998, colonna sonora dell'omonimo e fortunato film diretto da Ligabue) e Miss Mondo '99 (1999) e, naturalmente, in tutti i suoi tour.
L'esordio come solista di Federico Poggipollini avviene nel 1998, con l'album Via Zamboni 59 (Wea) che inaugura una stagione di intenso lavoro dell'artista che, pur continuando a seguire Ligabue su e giù per l'Italia, si dedica alla ricerca di una sua personale interpretazione del rock: grintoso, deciso e nello stesso tempo dotato di una semplicità che arriva diretta al cuore, come sa fare solo chi vuole cantare della vita, senza artifici.
Accompagnato dalla sua band, i Kkf, svolge attività live in Italia e all'estero partecipando a numerose trasmissioni televisive quali Help, Taratatà e Sanremo Rock.
Il suo secondo lavoro, Nella Fretta Dimentico datato 2003, Poggipollini definisce il suo suono in una prova di chiara ispirazione pop-rock made in Usa, un insieme di pezzi che trasudano carattere, carisma, grinta e stile; un buon disco di musica italiana, del tutto autobiografico e piacevolmente in bilico tra schitarrate degne di una prova live e momenti più delicati ed intimi.
Sul palco Capitan Fede presenterà le canzoni contenute nei suoi due album solisti e altri brani magari inediti, magari meno conosciuti: l'ultimo singolo, Solo Per Un Giorno è uscito l'anno scorso; inoltre la discografia del cantautore comprende tre singoli di discreto successo radiofonico: Indelebile (2001), Tutto Quello Che (2002) e Bologna E Piove (2003) l'ultimo dei quali fa parte anche del suo ultimo disco. Ancora una volta, quindi, Federico Capitan Fede Poggipollini imbraccerà la sua chitarra assicurando una serata all'insegna dell'emozione.