Carfagna, pace con il Cavaliere: "Lo ringrazio"

Il ministro per le Pari opportunità: "Ieri ho avuto un lungo colloquio con
il presidente Berlusconi, che ringrazio per la sua
disponibilità a comprendere i problemi. Quanto ai problemi con il Pdl oggi vedrò i
vertici del partito". Il premier: "Tutto risolto"

Roma - Torna il sereno tra Mara Carfagna e il Pdl. "Ho avuto un lungo colloquio con il presidente Berlusconi, che ringrazio per la sua disponibilità a comprendere i problemi": così il ministro per le Pari opportunità ha fatto capire che la sua intenzione di dimettersi, annunciata sabato scorso, è venuta meno. "Quanto ai problemi con il Pdl - ha aggiunto - vedrò i vertici del partito". "Oggi ci occupiamo di questioni più importanti delle problematiche, pur serie, all'interno di un partito politico" ha detto il ministro, che partecipava a Palazzo Chigi alla presentazione di una iniziativa contro le mutilazioni genitali femminili.

Berlusconi: tutto risolto "Con Mara è tutto risolto - fa sapere il presidente del Consiglio -. Ci ho parlato due ore ieri. Lei ha capito e ha detto che non se ne va". Berlusconi ne ha parlato nel corso dell’Ufficio di presidenza del Pdl.

Nozze a maggio per il ministro La Carfagna si sposerà venerdì 13 maggio. La decisione è stata presa ieri, giorno della "riappacificazione" con il presidente del Consiglio. La notizia è stata annunciata oggi da Antonello Piroso nel corso della sua trasmissione del mattino (Ah)iPiroso, su La7. Ma il ministro aveva manifestato già a maggio, al settimanale Chi, l'intenzione di sposare il suo fidanzato, il costruttore Marco Mezzaroma. "Ho già 34 anni e non vorrei diventare mamma tardi. Desidero minimo due figli" aveva detto nell'intervista.