Il cartellone di luglio si presenta ricco di iniziative per grandi e bambini. All’Acquario e al Museo di Storia naturale continuano le attività didattiche Estate, la voglia di sapere non fa vacanza Due gli appuntamenti estivi «tradizionali»: la Milane

Igor Principe

In un’estate di transizione, con una nuova giunta comunale e il passaggio del testimone di assessore da Stefano Zecchi a Vittorio Sgarbi, non si ferma l’offerta culturale cittadina. In questa pagina vi presentiamo un cartellone dei principali eventi: mostre, incontri, rassegne in programma a Milano fino alla fine del mese. A far da padrona è la fotografia: sette le mostre in programma, quattro delle quali espresse dalla terza edizione di Estate Fotografia Milano, rassegna promossa dal Comune e articolata tra Palazzo Reale, Castello Sforzesco e Pac. Ad essa si aggiungono tre eventi divisi tra lo Spazio Forma, lo Spazio Oberdan e la galleria del Credito Valtellinese.
Sull’onda dell'effetto Codice Da Vinci c’è da attendersi che non diminuiscano le visite al Cenacolo Vinciano; chi voglia invece scoprire aspetti nascosti del Novecento artistico lombardo può recarsi alla Rotonda della Besana e a Palazzo Isimbardi.
Sul fronte della cultura scientifica, distinzione di competenze: l'Acquario Civico è teatro di laboratori dedicati ai bambini; aperti a tutti, invece, i programmi del Civico Museo di Storia Naturale e del MuseoScienza «Leonardo da Vinci». E di Leonardo si parlerà anche al Castello, che in attesa di diventare il più importante polo museale milanese prosegue con le tradizionali visite guidate e con due serate speciali su temi specifici.
Il luglio milanese è inoltre caratterizzato da due appuntamenti ormai pienamente consolidati nel cartellone estivo. Uno è quello con la Milanesiana, di cui si tiene la settima edizione. L'altro è con Milano Ottagono, che tra momenti di musica e di poesia articola un programma di incontri in cui si discuterà soprattutto di Milano come terra di eccellenza non solo industriale; sport, etica e multiculturalismo rappresentano infatti altri terreni sui quali la città può misurare le sue peculiarità. Il programma completo degli incontri è sul sito www.sa-sa.it.
Essendo Milano non solo città di eventi ma anche di arte e di bellezze nascoste, ci permettiamo un suggerimento: andate sul sito www.milanonascosta.it. Per ogni quartiere è segnalato un edificio o un particolare sconosciuto ai più. Se eventi e mostre non vi vanno, per scoprire la Milano culturale basta anche soltanto una passeggiata sotto casa.