La Cassa di Risparmio di Fossano fa lezione di economia ai giovani

L'iniziativa, che partirà il 2 novembre, coinvolgerà i bambini delle elementari e i ragazzi delle medie. In aula il presidente Giuseppe Ghisolfi

La Cassa di risparmio di Fossano fa lezione di economia ai bambini delle elementari e ai ragazzi delle scuole medie. L'istituto piemontese rilancia infatti il progetto «A scuola di risparmio» riservato alle classi quinte elementari presenti sul territorio di operatività della banca.
In pratica il presidente della Cassa di Risparmio di Fossano, Beppe Ghisolfi, incontrerà gli alunni intrattenendoli un'ora, durante le lezioni, sulle tematiche del risparmio. Si tratta di un progetto di «educazione finanziaria» che negli scorsi anni ha trovato ampio consenso tra gli scolari ed i loro genitori. L'iniziativa si svolge in accordo con dirigenti e insegnanti; al termine dell'incontro i ragazzi ricevono una pubblicazione curata dalla banca che riassume la storia del risparmio. «É un'esperienza che mi arricchisce molto perché i ragazzi seguono con attenzione la mia lezione e pongono domande di grande interesse», afferma Ghisolfi. Le lezioni inizieranno il 2 novembre e si protrarranno nelle varie classi elementari per tutto il mese.
Quest'anno c'è poi una novità per la scuola media. I ragazzi della terza media parteciperanno al concorso «Inventa il Risparmio» con un elaborato che un'apposita giuria di docenti selezionerà. Ai vincitori andrà materiale didattico per un valore complessivo di mille euro.