A Celle Ligure la prima gelateria per cani

Francesco Guzzardi

da Celle Ligure

Quando si sceglie il lavoro di gelatiere, ci si può accontentare di offrire vaschette colorate o guarnizioni di ogni genere e personalizzate, a seconda della fantasia, ma si rischia così, quasi sicuramente, di cadere nel banale. Certamente non è stata la scelta di Roberto Lobrano che, con una brillante idea, ha ottime possibilità di scrivere il suo nome e quello di Celle Ligure, nel Guinness dei primati. Infatti, tra le iniziative più curiose di questa calda estate, spicca appunto quella di Roberto Lobrano, titolare della gelateria Ice Rock di Celle Ligure dove, in Piazza del Popolo, ha creato la prima gelateria in Italia che serve gelato ai cani brevettando un prodotto che si chiama «Ice Bau».
«Ho ereditato la passione per il gelato da mio padre, esordisce Lobrano, già a 11 anni lavoravo dietro il banco nella gelateria di famiglia, dopo la laurea e qualche master internazionale di marketing, ho intuito che la vendita di prodotti per animali e la cura di queste piccole bestiole da compagnia aumentava considerevolmente, ho deciso così di abbinare questi studi alla tradizione famigliare». Proprio questo abbinamento è stato alla base del successo, infatti Lobrano per diversi anni si è occupato di studiare la formula di un gelato che potesse essere consumato da chi ha intolleranze alimentari. «Un normale gelato, afferma Lobrano, contiene zuccheri in abbondanza, alcuni gusti, come il cioccolato e la frutta (che tendono a fermentare), risultano dannosi al migliore amico dell'uomo». L'idea geniale è stata quella di mettere a punto una serie di gusti a basso tenore calorico, senza grassi né saccarosio, un prodotto ideale per chi ha problemi di linea ma soprattutto per gli amici a 4 zampe.
«La nostra gelateria, continua Lobrano, ha ottenuto la certificazione per la produzione del gelato senza glutine, dall'Associazione Italiana Celiachia (intolleranza permanente al glutine)». A Celle Ligure non mancano certo le gelaterie e sfruttare questa idea, ha dato la possibilità all'originale locale di Lobrano e alle migliaia di turisti, la maggior parte milanesi, di gustare un buon gelato in compagnia, anche, del proprio cane. In assoluta tranquillità, infatti, cane e padrone possono stare tranquillamente seduti allo stesso tavolo. «Il gelato, afferma Lobrano con orgoglio, è considerato dalla maggior parte della gente un semplice rinfrescante, in realtà, esso a seconda degli ingredienti, possiede un valore nutritivo di rilevante importanza». Roberto Lobrano e il padre Sergio, presidente del comitato Gelatieri della provincia di Savona, in poco tempo hanno destato un interesse sempre maggiore. Il giovane inventore, oltre che gestire le due gelaterie di Celle Ligure, è docente di gelateria e marketing presso l'università del gelato di Bologna e qualche mese fa ha pubblicato un libro, edito dalla Finedit, intitolato «Il gelato: come venderlo meglio». «Rendere contento il cliente, conclude Lobrano è il punto di forza del progetto».