Christian Zacharias direttore e pianista con l'Orchestra Verdi

Il musicista tedesco impegnato da giovedì 19 a domenica 22 maggio in Auditorium con l'ensemble di largo Mahler. In programma Mozart e Bruckner

Torna sul podio dell'Orchestra Verdi il tedesco Christian Zacharias, direttore e pianista che sarà anche al pianoforte per l'esecuzione del Concerto per pianoforte e orchestra K 595 di Mozart. L'appuntamento è per giovedì 19 (ore 20.30), venerdì 20 (ore 20) e domenica 22 maggio (ore 16), in Auditorium Cariplo.
Zacharias è un esperto di repertorio classico: non è un caso che abbia scelto proprio il K 595, l'ultimo concerto per pianoforte scritto dal compositore salisburghese, dalla fattura piuttosto avanzata e quindi una "prelibatezza" in fatto di repertorio classico. Mozart scrisse il K 595 nel 1791, stando alla firma in calce all'autografo, l'anno della sua morte, ma alcuni studi sulla carta sembrano datarlo prima, tra il 1787 e il 1788. Esso non venne eseguito subito com'era prassi, ma nel marzo 1791, forse perché tale concerto era stato pensato per una sua allieva. In effetti la scrittura non è delle più ardue, ma è decisamente compensata in quanto a profondità d'invenzione, come per i tre movimenti legati tra loro grazie all'utilizzo dei cellule tematiche ricorrenti.
Tutt'altro clima ed epoca per il secondo brano del concerto: la Sinfonia n. 3 di Anton Bruckner, la cosiddetta Sinfonia Wagner, dal nome del maestro di cui il compositore aveva immensa stima. La storia vuole che nel 1873 Bruckner avesse spedito a Wagner una copia della sua Seconda e Terza Sinfonia per averne un giudizio. Di Wagner la Sinfonia n. 3 ha non solo il nome: tutta una certa maestosità, una certa ricchezza della tavolozza orchestrale, la fanno accomunare alla scrittura wagneriana. Anton Bruckner aveva iniziato i primi abbozzi per la Terza Sinfonia in Re minore immediatamente dopo aver terminato la Seconda (1872). Sebbene il successo insperato della Sinfonia in Do minore non avesse poi avuto il conseguente interesse da parte di altri direttori d'orchestra ad una nuova esecuzione, il compositore si sentì assai fiducioso nell'affrontare una nuova composizione, che voleva sottoporre al giudizio di Richard Wagner, nella speranza di potergliela dedicare. L'opera fu chiamata da lui stesso Wagner-Symphonie, a testimonianza della sua incondizionata ammirazione per il maestro di Bayreuth. La prima esecuzione a Vienna (16 dicembre 1877) riscosse una pessima accoglienza, ma l'editore viennese Theodor Rattig decise di pubblicare la partitura, ritenendola evidentemente un lavoro di notevole interesse.
Christian Zacharias è direttore principale dell'Orchestre de Chambre de Lausanne da settembre 2000, direttore principale ospite della Göteborg Symphony Orchestra dalla Stagione 2002/2003, nonchè "Artistic Partner" della St. Paul Chamber Orchestra dalla Stagione 2009/2010. Le qualità che rendono Christian Zacharias uno dei più celebrati pianisti nel mondo gli hanno permesso, inoltre, di lasciare il segno anche come direttore d'orchestra, direttore di festival, pensatore musicale, scrittore e commentatore: la sua integrità si è coniugata con l'individualismo; profonda intuizione musicale accompagnata da un sicuro istinto poetico; brillantezza nella comunicazione; modi carismatici e dominanti.
Per informazioni e prenotazioni: 02.83389401/2/3, www.laverdi.org