Cipro, bloccata nave di destra: "Ong hanno corrotto marinai”

Arrestati a Cipro il comandante della nave C-Star di Defende Europe e il suo vice. L'accusa: "Documenti falsi". La replica: "Le Ong hanno corrotto i marinai"

Dopo il rallentamento al canale di Suez, ora il blocco a Cipro. Quello della nave anti-Ong messa in mare da Generazione Identitaria è un viaggio pieno di incognite, con controlli e sgambetti forse inattesi (e politicamente sospetti). Le agenzie di stampa scrivono che C-Star, il natante di 40 metri affittato per 60mila euro da Gi, è stata bloccato dalle autorità turco-cipriote e il capitano arrestato nel porto di Famagusta.

"Non ci fermeranno", fanno sapere immediatamente gli attivisti di Defend Europe, la missione degli identitari italo-franco-tedeschi che ha l'obiettivo di raggiungere il mare della Libia per "bloccare l'immigrazione massiva". La C-Star era partita alcune settimane fa da Gibuti alla volta di Tripoli. Il primo inconveniente si era materializzato nel canale di Suez. Il passaggio della nave era stato rallentato dai controlli delle autorità egiziane, forse imbeccate dalle Ong che accusavano C-Star di portare armi a bordo. Armi che gli egiziani non hanno trovato.

La navigazione era ricominciata in questi giorni e ieri sui suoi canali social Defend Europe aveva mostrato la posizione dell'imbarcazione al suo ingresso nel Mediterraneo. Diversi attivisti attendono l'arrivo di C-Star a Catania per partire verso il mar della Libia e ostacolare il lavoro delle imbarcazioni umanitarie.

Oggi però una nuova interruzione. La nave è stata bloccata a Cipro: comandante e vice-comandante sarebbero stati arrestati con l'accusa di avere documenti falsi. "A bordo - scrivono gli attivisti - vi erano 20 apprendisti marinai. I suddetti hanno pagato per fare miglia su quella nave al fine di conseguire il loro diploma. Una banale pratica del tutto legale. Questi marinai dovevano inizialmente sbarcare in Egitto, ma non è stato possibile. Dunque hanno approfittato del fatto che la nave passasse a Cipro per lasciare la barca definitivamente e tornare a casa. Da cosa ci è stato riferito dall’aeroporto, gli apprendisti stavano per tornare nel proprio Paese d’origine quando delle ONG gli hanno offerto di restare in Europa e di richiedere asilo a Cipro facendo loro promesse e donandogli soldi. Quindici apprendisti hanno rifiutato, tornandosene a casa, mente altri cinque si sono fatti corrompere ed ora stanno costruendo false accuse contro il proprietario della nave. Queste pratiche scandalose confermano che le ONG sono pronte a qualsiasi cosa al fine di non permetterci di far luce sulla situazione nel Mediterraneo. Purtroppo queste manovre ritarderanno ulteriormente la partenza e l’arrivo della C-Star da Cipro, ma non ci tratterranno mai dal recarci nei pressi della costa Libica al fine di svolgere la nostra missione.
Ricordiamo inoltre che metodi calunniatori e diffamanti di questo genere sono già stati utilizzati per impedire alla C-Star di passare il Canale di Suez. Tutte le accuse erano ovviamente false e la barca era stata solamente ritardata dal tempo che ci è voluto per dimostrare la falsità di tali e prevedibili calunnie. Noi vogliamo muoverci in accordo con la legge, attendere il risultato delle investigazioni e nel frattempo ci prenderemo il tempo necessario per far partire la missione nel migliore dei modi.”.

Commenti

lupo1963

Mer, 26/07/2017 - 22:22

Qui ci vuole la rivincita del 45 . Senza fare prigionieri .

Ritratto di hernando45

hernando45

Mer, 26/07/2017 - 22:24

Che stupidi, io gli avevo qui scritto di fare tappa a Malta e loro l'hanno fatta a Cipro, paese tra i piu corrotti e corruttibili del Mediterraneo. Non c'è piu la SERENISSIMA Li!!!! AMEN.

killkoms

Mer, 26/07/2017 - 23:11

ma il bello è che se il "fermo" è stato fatto a cipro nord,di fatto è stato fatto da uno stato inesistente..!

istituto

Gio, 27/07/2017 - 00:10

Per favore chiedo alla Redazione de il Giornale di non definire più le Ong come ORGANIZZAZIONI UMANITARIE perché tali non sono perché fanno tutto questo solo per motivi di profitto economico e basta. Umanità non c'è né , solo il DIO PROFITTO E IL DIO GUADAGNO esistono. Chiamatele solo organizzazioni non governative,GRAZIE.

Alessio2012

Gio, 27/07/2017 - 00:32

Inutile seguire la legge... è meglio farla, come fanno i comunisti!

Raoul Pontalti

Gio, 27/07/2017 - 01:28

Famagosta? Gazimağusa? Αμμόχωστος; Ma siamo in un porto appartenente ad una entità statuale non riconosciuta dalla comunità internazionale e chi vi si reca lo fa a proprio rischio e pericolo senza poter contare sull'assistenza del proprio paese o di paesi alleati. In queste realtà (altri es.: Transnistria, Nagorno-Karabagh, Abkhazia, Ossezia meridionale) si può trovare della squisita ospitalità (non in Transnistria...), prezzi stracciati e soprattutto occasioni infinite per traffici illeciti come in primis il riciclaggio di denaro sporco, però si è in assoluta balìa delle autorità locali che possono disporre della libertà dello straniero a loro assoluto piacimento senza che lo straniero possa invocare protezione di norme internazionali e di strutture diplomatiche. Nel caso le autorità locali avranno trovato delle irregolarità e i trasgressori, senza assistenza del proprio paese, sono nei guai.

vottorio

Gio, 27/07/2017 - 07:15

la calunnia è da sempre l'arma proibita utilizzata dai comunisti che usano contro chiunque tenta di fermare i loro sporchi quanto squallidi traffici.

MASSIMOFIRENZE63

Gio, 27/07/2017 - 07:27

Ma questi ragazzi che volevano fare? - Affondare le navi delle ONG? NO, perché era reato e poi non avevano armi pesanti a bordo; - Rilevare il traffico di esseri umani? Ma di questo si sapeva già tutto. L'Europa possiede satelliti e velivoli da ricognizione per vedere queste cose. Quindi che volevano fare? RISPOSTA: solo una inutile buffonata.

contravento

Gio, 27/07/2017 - 07:30

NON FERMATEVI. AVETE IL SOSTEGNO DELLA MAGGIORANZA DEGLI ITALIANI.

Ritratto di Kjitt

Kjitt

Gio, 27/07/2017 - 07:32

le Ong si comportano da maledetti pirati. vanno messe al bando al pari degli scafisti. infami vigliacchi.

Blueray

Gio, 27/07/2017 - 07:40

Con tutti i porti che ci sono nella zona greco-cipriota di Cipro sud, finire a Famagusta nella zona turca di Cipro nord è proprio da inetti o peggio. Se mai arriveranno a Catania verranno bloccati dai nostri per progettato disturbo dell'immigrazione clandestina

baronemanfredri...

Gio, 27/07/2017 - 08:04

SOROS

Ritratto di DONCAMILLO7

DONCAMILLO7

Gio, 27/07/2017 - 08:26

Quindi avevano 20 neri paganti a bordo per fare i marinai. ..alla fine hanno fatto gli scafisti anche loro. ..

CesareGiulio

Gio, 27/07/2017 - 09:53

non avrebbero nemmeno dovuto fare tappe.... comunque ero sicuro che in qualche modo li fermavano... il businnes prima di tutto...altro che..

Gion49

Gio, 27/07/2017 - 10:27

Scherzi a parte, ma questi dilettanti governativi renziani non hanno mai pensato a costituire una commissione di esperti di alto profilo per azzerare legalmente, secondo il diritto internazionale marittimo, l'operato di queste ONG che è sempre più evidente che sono in combutta con gli scafisti dai quali sono finanziate. La Boldrini però avrà impedito qualsiasi azione illuminata !

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Gio, 27/07/2017 - 10:36

Raoul Pontalti: ma la domanda da farsi è un'altra: perché mai sono andati a infilarsi in un porto turco-cipriota? All'uscita da Porto Said avevo subito notato (sulle mappe) che avevano preso la direzione opposta a quella di Catania. Poi hanno spento il trasponder e per 24 ore sono scomparsi dalle mappe. Infine sono riapparsi nel porto di Famagosta. Inoltre alle autorità egiziane (come riportato dalle stesse e come annotato sulle mappe) avevano dichiarato la Tunisia come destinazione. Anche un bambino si sarebbe accorto che stavano facendo qualcosa di molto losco e di molto illegale.

nerinaneri

Gio, 27/07/2017 - 11:08

...ah! ecco...il komunismo corrompe..i bananas, ovviamente, non hanno capito niente...magari informarsi meglio...

santecaserio55

Gio, 27/07/2017 - 11:16

Ahahaha una nave antimigranti con venti Tamil a bordo. Meglio delle commedie di Toto

Marcello.508

Gio, 27/07/2017 - 11:35

Marineria cipriota guardate bene sotto la cambusa: lì si nasconde Salvini con il timone vero in mano .. ahahahaha ..

CesareGiulio

Gio, 27/07/2017 - 12:11

ong di nome ma non di fatto....pronti a tutto per raggiungere i loro scopi.... ce ne vorrebbero 20 di navi come quella...

Raoul Pontalti

Gio, 27/07/2017 - 14:00

@Omar infatti ho postato un commento anodino...In realtà qui siamo al cospetto di una comitiva di cialtroni che fregano soldi ai banans, sfruttano marinai extracomunitari cui invece di pagare salario scuciono soldi con la scusa della pratica marinaresca, e con il nobile intento di fermare l'invasione islamica vanno a fare affari con i più illegali tra gli islamici, ossia i turcociprioti. E' la stessa coerenza del Trota che comprava lauree nell'islamica Albania...