«Colori», mostra al femminile al Trottoir

In un'interessante mostra negli spazi di piazza 24 Maggio le opere di Conni Pistillo Picca e Patrizia Nava Sacchi

"Le Trottoir", uno dei ritrovi più attivi ed innovativi della cultura milanese , ospita "Colori", una mostra tutta al femminile che presenta le opere di Conni Pistillo Picca e Patrizia Nava Sacchi che, vuoi per i temi (es. la danza), vuoi per la vivacità e lo splendore cromatico si caratterizzano come delle composizioni in armonia con lo spazio di piazza XXIV Maggio, spazio notoriamente non solo di cultura bensì pure di divertimento.
L'Uomo, fin dai suoi primordi, ha dovuto, alacremente e talvolta drammaticamente, impegnarsi per affrontare i problemi che rendevano ardua la sua sopravvivenza e nella sua evoluzione si verifica (all'epoca del Paleolitico superiore), un evento eccezionale, ossia la nascita dell'arte che, almeno nella sua fase sorgiva, si lega a credenze magico-religiose: donna quale fonte di vita, oppure raffigurazioni di animali ghermiti da frecce e giavellotti. Poi l'arte si affranca da questi vincoli propiziatori per assumere una caratteristica di maggiore libertà, assumendo una finalità di piacere della rappresentazione. Ed il senso dell'arte delle due artiste in qualche misura si collega al primigenio vivere l'arte come libera creatività, vissuta avvalendosi di tecniche relativamente semplici, messe in atto grazie ad una tenace pratica ed all'immaginazione. L'arte diviene qui occasione per misurarsi con sé medesimi per il precipuo scopo di addivenire ad una condizione di gioioso riconoscimento delle proprie capacità. Una visione antropocentrica che pone l'artista quale "fabbricatore" della propria beatitudine, scevra da dogmi e interessi di varia natura. Dalle parole di Conni Pistillo Picca: "Non importa quanto un'opera sia complicata, difficile da interpretare, è l'emozione che conta, se la provi l'anima incontra l'artista. Questa è modernità. Questo è il nuovo Umanesimo", si evince l'ambizione con la quale l'artista di Milano segue il suo percorso caratterizzato da collage, pannelli ed oggetti usando varie tecniche: foglie oro, argento, rame, colore, lacche, che riesce a mescolare generando con l'applicazione di metalli vari opere originali.
Patrizia Nava Sacchi, che vive a Cernusco Lombardone, è assai sensibile alla conoscenza dell'arte nella molteplicità dei suoi aspetti, e realizza, in virtù di svariate tecniche, (print-room, pittura e ceramiche lacche etc.), oggetti di squisita fattura seducenti per la felice combinazione dei colori.