Colpo di fiaba

Parte oggi il nuovo spettacolo «Una tigre per amore», avrà una trama teatrale

Una strega ha trasformato il principe Walter in una tigre, sarà l'eroina Brigitte a salvarlo e conquistarlo attraverso mille peripezie, tra gli artigli di pericolose tigri e le vertigini di altissimi trapezi. Non è la classica trama di una favola, in questo caso è il tema del nuovo, nuovissimo, spettacolo circense di Moira Orfei, Una tigre per amore che debutterà oggi a Milano, in Piazzale Cuoco, fino al 9 dicembre: «Pur restando sempre legati alla grande tradizione circense, questa volta ci siamo voluti anche avvicinare alle altre arti, come quella teatrale» dichiara Walter Nones, che da sempre forma una coppia consolidata nella storia del circo con Moira Orfei.
Ci sarà la bozza di una trama, quindi, ma non solo: altra importante novità sarà la protagonista femminile Brigitta Boccoli, 35 anni, che ha imparato i rudimenti del mestiere durante il reality di Canale 5 Circus, andato in onda nel 2006. Brigitta non faceva parte della grande famiglia Orfei fino all'inizio delle prove, lo scorso febbraio: «Il circo mi piace moltissimo - dice l’attrice - perché ha un pubblico sempre ben disposto, che vuole in primo luogo divertirsi e passare delle ore in relax».
Si è allenata a lungo, la «nuova» soubrette, anche se conserva un'aria spontanea e simpatica: «Io sono come una casalinga di Voghera - commenta Brigitta Boccoli - mi voglio divertire e andare fino in fondo in ciò che faccio: infatti ballerò, canterò, reciterò e farò pure numeri con tigri ed elefanti. Chi l'avrebbe mai detto?». Che anche Brigitta diventi parte integrante della famiglia Orfei non è da escludere: «Intanto certamente farò le date di Milano e Roma, poi si vedrà». Così Brigitta ha provato anche a entrare nella gabbia delle tigri in uno spettacolo a Napoli, «all’inizio ero molto ferma, poi mi sono sciolta» ha raccontato: «Sono incosciente - ha aggiunto la bionda attrice - perché il pericolo e l’adrenalina mi sono sempre piaciuti».
Il cerchio magico della pista del circo Orfei sarà quindi arricchito da una storia inedita ed una nuova protagonista femminile passerà dal trapezio, al canto, alla recitazione e alle acrobazie.
Tutto ciò non toglierà comunque alla grande icona del circo, Moira, di poter fare la sua parte, e probabilmente saprà stupire anche i più scettici: «Per questo spettacolo abbiamo ideato una mia entrata nuova - dice - ma non vogliamo rivelare niente. Sarà una sorpresa». Poi, si sa, «Moira è una diva, fa quello che le pare, e lo sa fare», commenta Stefano Orfei.
Un Circo Orfei nuovo, ricco di nuove scenografie, luci, un nuovo uso della parola e la recitazione: «Anche se ciò non deve far pensare che ci avviciniamo in qualche modo al Cirque du Soleil - dice severamente Moira - loro fanno praticamente teatro. Il nostro è uno spettacolo per famiglie, mamme, papà, nonne e bambini. Per questo anche i prezzi dei biglietti da noi sono accessibili e saranno presenti i nostri cari animali, come elefanti e tigri». Animali che «ci tengo a dirlo, stanno benissimo» commenta il veterinario Maurizio Chiesa, che da nove anni segue il circo Orfei.
Una tigre per amore
piazzale Cuoco, viale Puglie
www.moiraorfei.it
tel. 02/54102425, 333/5498227-340/3666524
biglietto dagli 8 euro ai 30 euro