Continental lancia nuovo pneumatico

Una vita utile sempre più lunga, più sicurezza, più silenziosità, minori consumi e minori emissioni. Impossibile? Da adesso non più. Sono queste le caratteristiche del nuovo pneumatico Continental HD-Hybrid, presentato oggi nel nostro Paese e disponibile nelle misure principali per l'asse trattivo di camion e autobus. Con lo sviluppo dell'HD-Hybrid, Continental dimostra quindi che esigenze tecniche fino ad ora in conflitto (durata chilometrica elevata, basse emissioni, bassa rumorosità, trazione elevata anche in condizioni invernali) possono essere combinate armonicamente, in modo da rispondere alle esigenze sempre più pressanti espresse dagli operatori del settore del trasporto su strada e dalle istituzioni europee.
L'HD-Hybrid può essere utilizzato sia nei trasporti a lungo raggio sia nei trasporti a breve-medio raggio. Questa caratteristica rende l'HD-Hybrid ideale per l'uso nelle flotte di veicoli delle aziende di autotrasporto che utilizzano i loro mezzi in maniera flessibile, e non esclusivamente su lunghe distanze o per trasporti regionali. "Ma quello che lo rende un vero Hybrid - dice Daniel Gainza, Direttore Commerciale di Continental CVT - quel che prima d'ora sembrava impossibile, è che a tutte queste prestazioni già straordinarie si aggiunge contemporaneamente un risparmio di carburante, e quindi una riduzione delle emissioni di CO2 del veicolo, di un ulteriore 5%".
I risultati rilevati dai primi autotrasportatori che hanno avuto l'opportunità di testare l'HD-Hybrid sono inequivocabili: performance chilometriche che stanno superando ampiamente i 400.000 Km, con proiezioni di 550.000 Km nei casi più favorevoli. Esperienze di guida, anche in condizioni invernali e su strade innevate, che questi professionisti della strada descrivono come "eccellenti" o "mai provate prima". Questi risultati sono stati ottenuti da Continental combinando una serie di tecnologie e brevetti sviluppati solo negli ultimi anni, durante il processo di creazione della nuova generazione di pneumatici Continental per autocarro.
"Sul veicolo sembra quasi un pneumatico comune", spiega Bernd Korte, Vice-President per lo Sviluppo ed Industrializzazione di Prodotto a livello mondiale di Continental. "Al suo interno, però, c'è una carcassa a tecnologia brevettata Air-Keep, una struttura in acciaio e polimeri radicalmente innovativa, miscele pluri-stratificate ad alta efficenza energetica ed, infine, il battistrada a profilo autorigenerante". Il battistrada dell'HD-Hybrid è in effetti una prima mondiale ed uno degli elementi più importanti di questo pneumatico. In pratica, man mano che la gomma si usura lentamente, nuove scanalature per la fuoriuscita dell'acqua e punti di trazione emergono dove prima si apprezzavano solo fini lamelle. Simultaneamente, quelle che erano state normali scanalature durante la vita iniziale del battistrada si trasformano in lamelle accuratamente disegnate per garantire ottima trazione perfino sulla neve. In questo modo l'HD-Hybrid si usura in modo più graduale, offrendo una minore resistenza al rotolamento, con una capacità di trazione fino ad ora riscontrabile solo in pneumatici invernali, e con un comfort e silenziosità di guida migliori della maggior parte dei pneumatici autostradali sul mercato.
"L'intero Gruppo Continental ha un orientamento fortissimo a sviluppare tecnologie concrete che migliorino la sicurezza e l'efficienza del traffico stradale - sottolinea Alessandro De Martino, Amministratore Delegato di Continental Italia - con azioni, responsabilità ed obiettivi ben precisi: la Carta Europea della Sicurezza, della quale siamo firmatari, ha come obiettivo di risparmiare 25.000 vite ogni anno a causa d'incidenti sulle strade europee. Continental è cresciuta a partire dal pneumatico, diventando oggi il produttore nº1 al mondo di freni, sistemi frenanti, sistemi di controllo di trazione. Tutto ciò sviluppando tecnologie e conoscenze che applica poi anche sugli pneumatici".