Coppie infelici In dieci anni più 74% di divorzi

da Milano

Meno separazioni, ma più divorzi. Dopo dieci anni di boom, quelli dal 1995 al 2004, in cui separazioni e divorzi sono aumentati in parallelo, passando rispettivamente da 52 mila a 83 mila e da 27 mila a 47 mila, il trend è cambiato. La prima inversione di tendenza è nel 2005 - rivela l’indagine annuale dell’Istat - con una diminuzione delle separazioni, mentre i divorzi hanno proseguito la loro corsa al rialzo.
Nel 2005 le separazioni sono state 82.291, i divorzi 47.036. Rispetto all’anno precedente i divorzi sono aumentati del 4,3%, mentre le separazioni hanno subito un’inflessione dell’1,1%. Negli ultimi dieci anni, quindi, le separazioni sono aumentate del 57,3% e i divorzi del 74%, per un totale di 772.509 separazioni e 416.396 divorzi nel periodo fra il 1995 e il 2005.
I numeri dell’Istat delineano il quadro nel dettaglio: nel caso delle separazioni, la durata media del matrimonio fallito è di 14 anni, anche se un quarto delle coppie si lascia prima del sesto anniversario. All’iscrizione a ruolo del provvedimento di divorzio il matrimonio dura invece di più, in media 17 anni. Nel 2005 però il 24,7% dei divorzi pronunciati ha riguardato matrimoni celebrati da meno di 10 anni. Per quanto riguarda l’età dei coniugi, nel 2005 all’atto di separazione i mariti avevano in media 43 anni, le mogli 40. La classe di età più rappresentativa è quella tra i 40 e 49 anni per gli uomini (37,4% dei casi) e fra i 30 e i 39 anni per le donne (42,9%). Nel 2005 si sono chiusi consensualmente l’85,5% delle separazioni e il 77,6% dei divorzi: un procedimento che si esaurisce mediamente in 150 giorni. Se c’è un contenzioso, invece, occorrono in media 886 giorni per una sentenza di separazione e 634 per quella di divorzio.
È la donna a prendere l’iniziativa di separazione nel 71,7% dei casi, mentre è soprattutto l’uomo separato a chiedere il divorzio (56,3% dei casi).
Sempre facendo riferimento al 2005 il 70,5% delle separazioni e il 60,7% dei divorzi hanno riguardato coppie con figli. In termini assoluti i figli coinvolti nella separazione dei loro genitori sono stati 99.257 (di cui 63.912 minorenni), nei divorzi 44.848 (di cui 21.0996 minorenni). Nell’80,7% delle separazioni e nell’82,7% dei divorzi avvenuti nel 2005 i figli sono stati affidati alla madre, con percentuali più elevate nel Mezzogiorno: 89,2% in caso di separazione, 89,1% in caso di divorzio.