Il crepuscolo degli idoli? La stampa tedesca stronca Umberto Eco

La stampa tedesca, e per giunta di sinistra, boccia senza appello "Il cimitero di Praga" l'ultimo romanzo di Umberto Eco appena pubblicato in Germania: "Un fallimento"

La stampa tedesca, per giunta di sinistra, non ha pprezzato l'ultima fatica di Umberto Eco. A pochi giorni dalla Buchmesse, che aprirà i battenti il 12 ottobre, i quotidiani di Berlino bocciano "Il cimitero di Praga", appena uscito nelle librerie tedesche. La progressista "Sueddeutsche Zeitung", il maggiore quotidiano nazionale, scrive che "come romanzo il libro è nel caso migliore un fiasco di alto livello, un noioso ammasso di inverosimiglianze grottesche".

Una stroncatura netta e senza appello: "non appena ci si addentra nella storia reale, il romanzo smette di interessare. Come testo letterario non è nè particolarmente avvincente, nè divertente. Come opera storica risente di un errore strutturale". Poi un giudizio lapidario: "voleva sempre essere uno scrittore illuminista, questa

Feroce anche il giudizio del "Frankfurter Allgemeine Zeitung" che definisce l'opera "un romanzo fallito" perché "dopo trecento pagine non si tratta più di un romanzo, ma di uno schedario di persone, mappe stradali e bibliografia, un enorme apparato di note che è scivolato nel testo". Il crepuscolo degli idoli? Almeno in Germania sì.