Abusava delle allieve: docente accusato di istigazione al suicidio

L'uomo è indagato da maggio, quando i genitori di un ragazzo hanno denunciato un gruppo di satanisti

È stato accusato anche di istigazione al suicidio Valter Giordano, il docente di Saluzzo (Cuneo) arrestato per aver avuto rapporti sessuali con le allieve minorenni.

L'uomo è indagato da tempo. Nell’aprile 2012 un coppia genitori aveva presentato un esposto alla magistratura in relazione alle preoccupazioni per il figlio minorenne che avrebbe frequentato gruppi di satanisti. Tra le persone sentite come testimoni in questa inchiesta anche altri insegnanti dello stesso istituto nel quale Giordano era insegnante. Le indagini hanno anche ipotizzato una relazione (per ora non dimostrata) fra almeno due episodi di suicidio, avvenuti tra il 2004 e il 2011, di studenti del Saluzze e del Saviglianese, entrambi interessati a incontri satanisti. Uno di questi suicidi, nel 2004, riguardava una ragazza sedicenne, allieva di Giordano. L’insegnante fu sentito come persona informata dei fatti dai carabinieri nel dicembre 2004, ma in quell’occasione non fornì i documenti poi trovati nella sua abitazione nel maggio scorso: una scatola contenente la fotografia della ragazza suicida, una sua lettera in cui manifestava l’intenzione di uccidersi e altri documenti, compreso un diario della ragazza, dal quale risulterebbero strappate alcune pagine. Non si esclude che l’insegnante possa aver avuto anche con lei rapporti sessuali. Nel fascicolo della nuova inchiesta per cui è stato colpito da misura cautelare, da quanto si apprende sono presenti documenti, intercettazioni di telefonate e tabulati di sms che proverebbero relazioni intime durate anni con almeno due ragazze.