Abusivi buoni e cattivi

Non tutti gli abusivi sono evidentemente uguali: quelli ischitani, quelli dei piani rialzati, sono da condannare senza processo, quelli africani che occupano un palazzo al centro di Roma sono da tollerare

Non tutti gli abusivi sono evidentemente uguali: quelli ischitani, quelli dei piani rialzati, sono da condannare senza processo, quelli africani che occupano un palazzo al centro di Roma sono da tollerare. Eppure entrambe le categorie sono illegali. Ed entrambe le categorie hanno a che fare con la casa e il suo diritto di proprietà. Ma come negli anni '70 un'infelice legislazione ha stabilito che nei rapporti di lavoro c'è una parte debole (il lavoratore) che gode di una presunzione di innocenza in un'eventuale controversia, così l'«occupante abusivo» di uno stabile gode di una protezione superiore al legittimo proprietario dello stesso. Se poi l'occupante è un centro sociale (ultimo il caso scandaloso di Bologna e del sindaco Merola) o un emigrante, la posizione debole si rafforza.

Dicevamo che al centro di tutto vi è il diritto di proprietà. Gli abusivi ischitani lo hanno interpretato in senso estensivo e contro una legge di ordine pubblico. Costruiscono dove non devono o ampliano senza permesso. Ci si trova, i giuristi sofisticati ci perdoneranno, nel campo del diritto amministrativo-pubblico. Gli occupanti africani dello stabile a Roma violano invece una norma fondante del diritto privato: e cioè la tutela della proprietà.

Per un liberale il diritto privato è alla base della nostra convivenza civile. Per farlo rispettare abbiamo inventato lo Stato, i tribunali, e abbiamo concesso loro il monopolio della violenza.

Se potessimo fare una classifica degli orrori illiberali, verrebbe decisamente prima il furto della proprietà (ciò che banalmente succede quando un immobile viene occupato) rispetto all'utilizzo contro le norme pubblicistiche della stessa (l'apertura di una finestra, l'innalzamento di un piano).

Non si capisce dunque come sia possibile tutta questa comprensione per i poveri cittadini sgomberati (il discorso non vale solo per gli eritrei di piazza Indipendenza) e l'implacabile pugno di ferro per gli abusivi ischitani e non solo. Non prendiamo le parti né dei primi né dei secondi. Ma cerchiamo semplicemente di dire che per un liberale la differenza tra il sindaco Merola che concede locali pubblici ad un centro sociale dopo averli sgomberati da un altro edificio, e il sindaco che non procede alle demolizioni, non esiste. Anzi Merola commette un delitto ancor maggiore.

Ps. Vivi complimenti al prefetto di Roma che ha rivendicato lo sgombero senza nulla cedere al piagnisteo collettivo.

Commenti

asalvadore@gmail.com

Sab, 26/08/2017 - 18:35

Gli abusivi poangano se stessi, hanno ricevuto quello che si meritavano, ma quelli che sono piú che complci perché in posizione di autoritá sono l'Ingegneria municipale ed i Sindaci perció con i loro silwnzi e condoni.

manfredog

Sab, 26/08/2017 - 18:36

..dunque: la 'base' sinistra e sinistrosa, e non solo la base, è convinta che tutti i mali del terzo mondo dipendano esclusivamente dal capitalismo che lo ha sfruttato senza scrupoli e che ci si è arricchito, quindi adesso chiunque arrivi dal terzo mondo in uno di questi paesi capitalisti ha il sacrosanto diritto di sfruttarlo a più non posso ed in qualsiasi modo, anche 'delinquendo'; gli altri tipo 'ischia', soprattutto quelli che non votano a sinistra, fanno invece parte del capitalismo sfruttatore e quindi, se violano la legge, anche solo per una stanza per un figlio, sono da condannare ferocemente. Questa, che chiamerei 'ideologia del rancore represso', quasi sempre per motivi personali, è una ideologia così convintamente supportata da chi la sfrutta per interessi, che sarà quasi impossibile da sradicare completamente dalla società civile. mg.

no_balls

Sab, 26/08/2017 - 18:51

beh..... a questo punto ci metterei anche i venditori abusivi... dato che l'unica cosa che lega ischia con roma e' il termine abusivo. Porro...Porro.... ma che mi combini.... io cmq.... se un immobile di proprieta' di una banca... viene abusivamente occupato da disperati che hanno bisogno di un tetto , non piango per la banca. Saro' romantico... D'altra parte si va lontano.... la proprieta' privata dei feudatari siciliani protetta dai mafiosi contro le richieste di terra dei disperati e sfruttati di quel tempo . La mafia nacque cosi'... i feudatari avevano bisogno della propria security quando lo stato ancora non era in grado di provvedere nonostante le leggi. Poi sappiamo come ando' a finire.

nunavut

Sab, 26/08/2017 - 19:00

@ Signor Porro,mi potrebbe spiegare che differenza ci sia fra l'uso capione e l'occupazione di una proprietà che alla fine potrebbe divenire uso capione? Le pongo questa mia domanda perché ho sempre pensato che il legislatore che avanzò questa proposta di legge poi interinata dalla (penso) maggioranza del gov,non oso scrivere l'agettivo che si merita,lei sicuramente capirà quale sia,non é che un'occupazione e un appropriarsi del bene altrui con un sotterfugio e pure accettato dal sistema giudiziario.Se é mio é mio e basta.

celuk

Sab, 26/08/2017 - 19:05

quindi secondo il Viminale se occupi abusivamente un alloggio non puoi essere sgomberato se prima non si offre (spero di aver capito male perché si parla addirittura di "concordato" cioè l'abusivo può addirittura scegliere) una altra sistemazione mentre chi aspetta pazientemente l'assegnazione di un alloggio, perché non può o non è capace a delinquere, si "attacca al tram". Per Italiani proprietari di case abusive poi nessuna pietà: ruspe immediate! Siam alla pazzia vengono favoriti i comportamenti criminali (ma solo agli stranieri)

Ritratto di Azo

Azo

Sab, 26/08/2017 - 19:10

Nel paese della cuccagna, l`Italia, se vogliamo veramente cambiare quel sistema, che dal dopoguerra è in vigore, ci sono solamente due cose da fare: """ la più importante, è quella di far si che IL VATICANO SE VUOLE METTERE IL BECCO IN POLITICA, CHE PAGHI LE TASSE COME TUTTA LA GENTE ONESTA E CHE LE LEGGE ITALIANA, SIA VALIDA ANCHE PER I CRIMINALI DEL CLERO, PERCHÈ CE NE SONO TANTI"""!!! -1--di -2- segue,

Ritratto di Azo

Azo

Sab, 26/08/2017 - 19:13

-2- di-2- seguito, IN SECONDA, """LICENZIARE TUTTA QUELLA MASSA DI NULLAFACENTI""", CHE PER MODO DI DIRE (?!*) LAVORA ED È STIPENDIATA DA QUEL MARCIUME CHE SI CHIAMA STATO ITALIANO E CAMBIARE TUTTO CIÒ CHE HA A CHE FARE CON LA COSTITUZIONE,"""PERCHE TROPPA GENTE GIURA IL FALSO"""!!! E INFINE DA UNA GIURIA NEUTRA, FAR SI CHE TUTTI I DIPENDENTI STATALI ABBIANO UN CONTRATTO "COME I SEMPLISI MORTALI DELLA POPOLAZIONE". PER LE ALTE CARICHE DEL GOVERNO E DELLA GIUSTIZIA,"""CHE SIANO VOTATI DALLA POPOLAZIONE CON UN MANDATO MASSIMO DI 5 (cinque ANNI). SE NON SI FA QUESTO LA MAFIA-GOVERNATIVA RIMARRA E TUTTO SARÀ INUTILE E RITORNEREMO NEL MEDIOEVO, DOVE LA LEGGE DEL PIÙ FORTE SARÀ VIGENTE!!!

Ritratto di Azo

Azo

Sab, 26/08/2017 - 19:25

Non ci sono abusivi buoni e cattivi,"""ci sono solamente ABUSIVI"""!!!

Ritratto di Henry.Kissinger

Henry.Kissinger

Sab, 26/08/2017 - 19:30

Giggino Di Maio e i pentanalfabeti hanno difeso gi abusivi di Bagheria e Ischia e giocano a fare i leghisti contro i profughi!

pincopallino28

Sab, 26/08/2017 - 19:30

La mia casa la sto pagando con sacrificio e privazioni perchè pago un mutuo che non mi permette ne svaghi ne ferie e neanche piccoli contentini per i miei figli. Qualcuno mi puó spiegare perchè questi abusivi che occupano proprietà private rivendicano il diritto di avere una casa..... ma la vogliono gratuitamente ? ma chi cazzo sono?

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 26/08/2017 - 19:30

Si capisce benissimo questa presa di posizione dei sinistri. Devono fare in modo che quanto dicono sia giusto, anche se sanno che non lo è. Buttare fango addosso agli altri, per proteggere le loro sporcizie.

Ritratto di karmine56

karmine56

Sab, 26/08/2017 - 19:35

Spero di andare presto a votare.

ale76

Sab, 26/08/2017 - 19:38

Non avevo dubbi che il portavoce di forza italia difendesse l'abusivismo.

Pigi

Sab, 26/08/2017 - 20:00

Addio alle vendite degli immobili delle esecuzioni forzate: c'è sempre qualcuno dentro.

fenix1655

Sab, 26/08/2017 - 20:12

Italia patria dell'illegalità ed esempio unico al mondo. C'è da vergognarsi a dover ammettere che l'illegalità, la prepotenza, l'arroganza vince su tutto e tutti. Si è tornati agli antipodi; alla legge del più forte. E naturalmente soccombono gli onesti ma soprattutto i deboli. Complimenti a questo governo che ha trasformato la democrazia in anarchia totale ed alla magistratura spettatrice assente ed inutile di questa prepotenza. La loro vigliaccheria e la loro impotenza ideologica sono convinto costringerà i nostri figli a combattere per non essere sopraffatti. Vedremo chi avrà previsto giusto!

Blueray

Sab, 26/08/2017 - 20:50

Se pensiamo che certa magistratura (sono stato chiaro no?) s'è inventata addirittura che l'occupazione non costituisce reato laddove commesso in stato di necessità e quindi scriminato ex art 54 cp, e che la Suprema Corte sez. penale lo ha ribadito più volte al punto da farlo diventare giurisprudenza acquisita, cadono le braccia e vien voglia di lasciare questa gabbia di matti e andare altrove

Ritratto di bracco

bracco

Sab, 26/08/2017 - 20:53

In effetti sembra proprio sia così, ci sono quelli dell'isola d'Ischia da masacrare mediaticamente, lo si sente e lo si vede per quanto passa l'informazione della RAI, e alla 7, mentre l'ocupazione abusiva illegale di proprietà private viene legittimata da da un governo che vedi ora, garantirà un alloggio di stato a tutti i criminali abusivi che ocuperanno delle proprietà private

pier1960

Sab, 26/08/2017 - 20:54

noto con piacere che almeno ora non riportate le fesserie trite e ritrite delle "autorità(?)" ecclesiastiche che non nomino per decenza

INGVDI

Sab, 26/08/2017 - 21:54

È l'animo corrotto di chi ci governa, sia a livello nazionare sia a livello locale, che permette questo. La protezione dei disonesti a danno dei più deboli. Gli africani occupanti dovrebbero essere espulsi immediatamente, invece sono premiati con l'assegnazione loro di nuovi alloggi.

seccatissimo

Dom, 27/08/2017 - 00:55

Non ci sono abusivi buoni ! Gli abusivi sono tutti cattivi ! E purtroppo anche gli amministratori pubblici sono in stragrande maggioranza cattivi !

curatola

Dom, 27/08/2017 - 05:11

caro Nik la proprietà comune non é lo stesso che quella individuale. Bisognerebbe poi distinguere fra cittadini italiani residenti e gli altri....ma per i rifugiati e i mogranti ed i rom bisogna che gli italiani non si dividano ed esprimano col voto quale politica vogliono.

Ritratto di FRANZ58

FRANZ58

Dom, 27/08/2017 - 08:02

ci troviamo di fronte al classico: compagno quello che è mio e mio e quello che è tuo è del popolo. - solo che io ci pago le tasse (senza goderne il diritto) per darlo al popolo. tu compagno, il tuo lo metti a regime con il popolo. non sei mica micco.

paolonardi

Dom, 27/08/2017 - 09:06

Caro Porro, da vecchio liberale smittiano non posso che concordare al mille per cento col tuo articolo. Quello che mi duole sono i commenti postati che dimostrano la poca comprensione di una filosofia di liberta' per ignoranza, forse, ma piu' probabilmente contaminata dai battage dei socialcomunisti con i loro slogan, segno di una mancanza di argomenti, pupulisti e egualitari.

pardinant

Dom, 27/08/2017 - 10:16

Congratulazioni al Sig.Nicola Porro per l'articolo. Ha centrato in pieno la questione, ma mi permetterei di aggiungere un'altra questione simile a questa, ovvero il razzismo che ho l'impressione sia ben manifesto e tollerato in alcune categorie di extacomunitari e colpevolizzato negli Italiani. In pratica ho la forte sensazione che lo stato di diritto dipenda da numero e reazione di chi compie l'illecito.

Ritratto di adl

adl

Dom, 27/08/2017 - 10:30

Direttore è ordinaria DISCRIMINAZIONE ANTIITALIANA, realizzata ai sensi e per gli effetti dell'art. 93 della costituzione più bella del mondo, notoriamente scritta per i popoli di varie nazionalità tranne quella ITALICA, di cosa si meraviglia ???? E' PRASSI CONSOLIDATA Lo stato normalmente ASSENTE per gli italiani si sveglia DOPO I TERREMOTI E ISTRUISCE PROCESSI TARDIVI per affermare la sua ASSENZA EX ANTE e SIMULARE una ridicola PRESENZA EX POST, creando una nuova figura processuale IL TERREMOTATO IMPUTATO. Avremo terremotati senza casa INDAGATI e lasciati al freddo e ABUSIVI diffusamente accolti e LEGALMENTE mantenuti con IRPEF IMU E TARI SULLE CASE DISTRUTTE. L'arte comica dei genii di Totò e Peppino non è arrivata a tanto.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 27/08/2017 - 10:41

Fanno la legge, poi la interpretano a loro piacimento, sempre per il loro falso principio di (dis)uguaglianza.