Adesso il "ministro" del Papa spinge per lo ius soli

Monsignor Vincenzo Paglia, uno dei "ministri" di papa Francesco, rilancia sullo ius soli, dichiarando che l'uomo non può vivere in solitudine

Gli appelli degli ecclesiastici in favore dell'approvazione dello ius soli non si contano più. L'ultimo in ordine di tempo è arrivato da monsignor Vincenzo Paglia, vicino al papa e presidente, tra le altre cariche ricoperte, della Pontificia Accademia per la Vita. La sua sfera d'interesse dovrebbe esssere la bioetica, ma il vescovo, che è uno che tende a non nascondersi, ha parlato a Repubblica della necessità di estendere la legislazione riguardante la cittadinanza.

Per mons. Paglia, del resto, il trait d'union del pontificato dell'argentino è rappresentato dall'accoglienza dei migranti. C'è poco da stupirsi, insomma, se l'ecclesiastico parla in termini di obblighi morali. Perché se l'esecutivo procedesse ad approvare l'iter dello ius soli, allora volerebbe "più alto" e farebbe - dice il presule - una sorta di favore al clima sociale del Belpaese. Del resto questa del monsignore non è una fuga in avanti: lo stesso Jorge Mario Bergoglio si è detto della stessa opinione. A favore dello ius soli sono tutti quei consacrati progressisti che ritengono l'attuale situazione superata. Viene citato persino il modello degli Stati Uniti, che è una realtà particolarmente critica, a dire il vero, nei confronti dell'operato del Santo Padre. Ma poco importa: lo ius soli viene ormai elevato a una sorta di priorità dottrinale.

A frenare lo sviluppo del mondo secondo il buon senso sarebbe l'individualismo, che Paglia individua come muro idealistico da far cadere. Dato pure che "l'uomo non è fatto per la solitudine: così, del resto, inizia anche il racconto della Genesi". Il Vaticano, la Cei e singoli alti prelati procedono a passo spedito in quella che sembra una vera e propria campagna. Ecco arrivare, allora, anche il sempieterno riferimento al "cambio di mentalità", che di questi tempi viene richiesto da più parti e non di rado da piazza San Pietro. C'è pure qualche vescovo contrario, ma si può rilevare senza problemi come la maggioranza del ceto ecclesiastico stia proponendo la medesima visione del mondo: questo ius soli "s'ha da fare".

Papa Francesco, a voler essere precisi, non ha mai spinto in maniera diretta ma la sua pastorale non è certo orientata alla chiusura dei porti e al mancato riconoscimento della cittadinanza per coloro che migrano all'interno del Vecchio Continente. Questo Paglia lo sa ed è anche considerando questo fattore che oggi magari decide di rilanciare.

Commenti
Ritratto di Memphis35

Memphis35

Lun, 25/03/2019 - 11:53

Ovvero come discettare di trigonometria sferica quando si hanno difficoltà a comprendere l'algebra. Ma pensate alla pedofilia, ipocriti in tonaca!

paolo b

Lun, 25/03/2019 - 11:57

che diano ai migranti la cittadinanza vaticana e li alloggino anche all'interno delle mura leonine , inoltre verranno posti i varchi di frontiera tra italia e vaticano per controllare che come già successo con quelli presi in carico dalla chiesa e poi spariti per le strade d'italia !!!!!!

APPARENZINGANNA

Lun, 25/03/2019 - 11:57

Invece di occuparvi dei bisogni spirituali della nostra gente, che frequenta sempre meno Chiese e Sacramenti, continuate ad occuparvi della onlus "business migranti" e dello ius soli (in Vaticano si applicherebbe?):ossessioni a senso unico. Tanti bei ragazzini di ogni colore siano la vostra gioia!

silvano.donati@...

Lun, 25/03/2019 - 12:02

E' divertente che un monsignore esterni un giornale della sinistra-chic come Repubblica: perchè invece, non parla a l'Avvenire ? forse per seguire le orme del suo capo e accattivarsi la sinistra ? Che bisogno c'e', quando da tempo hai calato le mutande di accattivarsi pure lo storico nemico ? Nel merito: se il monsignore parla di Ius Soli per il suo Stato, la Città del Vaticano, faccia pure ! se invece si riferisce all'Italia piuttosto che ad es. all'Austria, alla Russia alla Cina (sbellichiamoci dalle risate) allora è fuori strada, il suo è solo un risibile "fuoco di Paglia" ...ah ah...

milano1954

Lun, 25/03/2019 - 12:10

il cardinale Paglia era ben noto per le sue assidue frequentazioni e il servile ossequio verso Pannella, nonché per avere reso la pontificia accademia per la Vita un covo di atei globalisti malthusiani proaborto ed eugenetica. ovviamnete continua con la sua "pastorale". Un cattolico deve pregare molto per la SUA anima...e ignorare i suoi servili ossequi verso ogni globalismo sorosiano

NoSantoro

Lun, 25/03/2019 - 12:18

Ci avviciniamo alla dichiarazione dei redditi e sarebbe bene iniziare a parlare dell'8 x 1000. Le somme non espressamente devolute vengano utilizzate per creare il fondo per i rimpatri. Anche una riduzione dell'aliquota, in questo periodo di crisi ed anche in futuro, sarebbe più che opportuna. Personalmente non l'ho mai dato alla chiesa cattolica e, difficilmente, lo avrà in futuro.

il corsaro nero

Lun, 25/03/2019 - 12:23

Sono anch'io favorevole allo ius soli, purchè gli diate la cittadinanza vaticana!

Ritratto di Walhall

Walhall

Lun, 25/03/2019 - 12:26

Non tutti gli alti prelati la pensano così per nostra fortuna, ma dato che Bergoglio e il suo stretto entourage continuano ossessivamente con queste menzogne vergognose pro-immigrazione incondizionata, reinterpretando il Vangelo secondo interessi specifici, si auspichi che in futuro, venga tolta a questi cialtroni invischiati con i poteri forti, che di caritatevole non hanno nulla, la possibilità di esercitare in suolo italiano qualsiasi propaganda politica, perché di ciò si tratta, previo arresto per collusione nell'immigrazione clandestina, apologia di reato, omicidio colposo in mare, ingerenza in affari di Stato, spionaggio, attività e propaganda sovversiva verso la sovranità italiana, riciclaggio di denaro, associazione a delinquere di stampo mafioso. Tutti gli estremi ci sono per procedere. Questa non è la via per la pace ma per la guerra.

Ritratto di Flex

Flex

Lun, 25/03/2019 - 12:29

Il Papa potrebbe dargli la cittadinanza Vaticana e occuparsi di altro.

Ritratto di 98NARE

98NARE

Lun, 25/03/2019 - 12:30

ANDATE A ZAPPARE LA TERRA IN AFRICA......

t.francesco

Lun, 25/03/2019 - 12:36

ERA ORA CHE ANCHE IL VATICANO SI SVEGLIASSE E FACESSE LO IUS SOLI IN VATICANO.....O HO CAPITO MALE????

Adespota

Lun, 25/03/2019 - 12:40

Si potrebbe biblicamente argomentare che In Vaticano, anziche' ' pensare alla Paglia che si trova negli occhi del governo, pensino alle travi che insistono sui propri occhi ( e non sono poche..) !!

Ritratto di stenos

stenos

Lun, 25/03/2019 - 12:50

Lo faccia per il vaticano.

Trinky

Lun, 25/03/2019 - 12:54

Ah, l'uomo non può vivere in solitudine....1)che cavolo centra con lo ius solis 2)abbiamo capito perchè loro si rivolgono ai bambini 3)ma perchè non danno loro la cittadinanza vaticana?

Ritratto di navajo

navajo

Lun, 25/03/2019 - 12:55

Bravo, padronissimo di istituirlo in vaticano, ed accogliere tutti i clandestini d'Italia nei loro attici.

maurizio-macold

Lun, 25/03/2019 - 13:09

Il titolo dell'articolo e' quantomeno irrispettoso ed istiga gli istinti peggiori dei forumisti. Sono in molti, direi troppi, quelli che nei forum di questo quotidiano devono imparare a rispettare le opinioni altrui ed esprimere le proprie senza insulti.

19gig50

Lun, 25/03/2019 - 13:17

Italiani, non versate più l'8x100 a questa chiesa e che il Governo si decida a far pagare al vaticano l'Imu per tutti gli immobili che hanno in Italia.

MarcoTor

Lun, 25/03/2019 - 13:26

Tranquillo, da me non vedi più un soldi già da qualche anno. Spero che facciano in tanti allo stesso modo, almeno finché non cambiate registro.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Lun, 25/03/2019 - 13:31

Il ragazzo del bus bruciato, che lo definiscono un eroe è stato solo un disubbidiente (grazie a Dio), mentre tutti gli altri italiani si sono comportati ubbidendo alla consegna del cellulare. Lui come dna ha disobbedito all'ordine di consegnarlo. Se inizia così a 13 o 15 anni chissà da grande. Un furbetto da piccolo e da grande?

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Lun, 25/03/2019 - 13:35

Vogliono lo ius soli perchè poi possano portarsi tutta la famiglia (e che famiglia!!)in Italia con la scusa del ricongiungimento. Bello ne, casa gratis, incentivi gratis servizi gratis, più bonus bebè gratis, tutto gratis anche acqua luce e gas. E dove lo trovano in Africa un Bengodi pagato dai lavoratori che lavorano nella legge.

lappola

Lun, 25/03/2019 - 13:38

Che cavolo di ministro, "l'uomo non può vivere in solitudine" e invoca lo jus soli? Se si sentono soli rimandiamoli tutti in Africa, Se si sentono ancora soli mandiamoci tutto il vaticano con i cardinali, vescovi e preti. Saranno di buona compagnia; in Italia non servono più.

Ritratto di Giano

Giano

Lun, 25/03/2019 - 13:40

Ma perché continuate a dare spazio a queste idiozie? Che se ne tornino a casa loro e si tengano la loro cittadinanza africana.

Ritratto di navigatore

navigatore

Lun, 25/03/2019 - 13:47

sanno vincere la solitudine circondandosi di maschi virili o giovani ragazzini, quest è la regola del clero

paolone67

Lun, 25/03/2019 - 13:54

Bergoglio è il capo di uno stato sovreno. Perché non istituisce lo ius soli a Città del Vaticano, invece che rompere le scatole a noi?

paolone67

Lun, 25/03/2019 - 13:55

Bergoglio è il capo di uno stato sovrano. Perché non istituisce lo ius soli a Città del Vaticano, invece che rompere le scatole a noi?

ziobeppe1951

Lun, 25/03/2019 - 14:06

MACOLD...Da quale seminario sei uscito?

Maura S.

Lun, 25/03/2019 - 14:12

Già esisteste una legge riguardo la cittadinanza Italiana per cui, invece di romperci giornalmente le pa.lle, altri sono i temi che il governo deve risolvere. Tra l'altro il popolo Italiano, con le ultime votazioni, ha fatto presente di come la pensano riguardo il "ius Soli". Che i sinistri assieme ai nuovi loro alleati ( meaning la chiesa ) che se ne facciano una ragione.

maxxena

Lun, 25/03/2019 - 14:48

mi unisco al coro: cittadinanza si, ma vaticana. Rimango favorevolissimo alla cittadinaza ai meritevoli e a coloro che seguono le vie legali. Se poi si vorrà parlare di jus soli per lo stato italiano , sarà il parlamento italiano a discuterne nelle forme riconosciute dalla democrazia e non da un capo di stato straniero. Altrimenti potremmo fare un movimento contro la divisa da pupazzi della guardie svizzere in vaticano.

giovanni235

Lun, 25/03/2019 - 14:56

Io porterei tutte le puerpere di Roma a partorire in piazza San Pietro.A tutti i nati cittadinanza vaticana.Immaginatevi la contentezza del "ministro" del Papa!!!

diesonne

Lun, 25/03/2019 - 15:00

diesonne anche se lo dice mons.Paglia non è vangelo lo jus soli

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Lun, 25/03/2019 - 15:07

Ripeto "Libera Chiesa in libero Stato". Laicismo inteso come difesa di determinate istituzioni o di alcune scelte legislative (riguardanti in particolare i problemi etici) a fronte delle posizioni sostenute dalla Chiesa, nelle quali è stata ravvisata un'indebita ingerenza. Pare che a questa campana in Vaticano e zone viciniori ci siano sordi a "comando"..

Ritratto di nordest

nordest

Lun, 25/03/2019 - 15:23

Bergoglio dovrebbe pensare alle anime che sta trascurando e che purtroppo saranno dannate ; forse a questo signore interessa di più i mussulmani ,invece dei cristiani che gli sono stati affidati .

zadina

Lun, 25/03/2019 - 15:35

Il papa come molti cardinali vescovi che desiderano ius soli, facciano la richiesta che tutte le donne extra comunitarie presenti in Italia e in cinta vadano a partorire nel territorio del vaticano in questo modo lo stato vaticano può concedere lo ius soli con la cittadinanza molto gradita vaticana in questo modo può ripopolare i futuri prelati. Non ho visto nessuna notizia sui giornali e in TV di quello che sta succedendo in Francia che stanno demolendo diverse chiese la notizia la ho appresa tramite internet è vero o una bufala?...

zadina

Lun, 25/03/2019 - 15:36

Con la dichiarazione dei redditi 8x1000 fina a 3 anni fa lo davo tutto alla chiesa poi lo ho dato tutto per la ricerca che viene utilizzato molto meglio secondo il mio modesto parere, e questo anno quando il parroco ha bussato alla mia porta per la benedizione di Pasqua la ho rifiutata gli anni precedenti gli offrivo 20 euro è il risultato di accogliere tutti.

venco

Lun, 25/03/2019 - 15:59

Questi parassiti della chiesa nessuno li ha votati, farebbero bene a star zitti in tutto.

venco

Lun, 25/03/2019 - 15:59

Questi parassiti della chiesa nessuno li ha votati, farebbero bene a star zitti in tutto.

Ritratto di pumpernickel

pumpernickel

Mar, 26/03/2019 - 09:44

Ho cortesemente declinato la proposta del parroco che voleva "benedire la famiglia" (una volta si parlava di "benedizione delle case") per tre motivi. 1) Non capisco più cosa la Chiesa intenda per famiglia . 2) Non capisco più quale sia il ruolo della Chiesa, ora che trascura la cura delle anime per interessi più terreni. 3) Non condivido le pretese di potere temporale del loro monarca.