Adesso il Papa difende i diritti dei "rifugiati climatici"

Il Santo Padre torna a ricordare l'importanza dei cambiamenti climatici nel processo migratorio e lancia un appello ai capi di Stato e di governo

Papa Francesco torna a parlare in favore dei rifugiati. E questa volta lo fa per difendere i diritti dei cosiddetti rifugiati climatici.

Nel messaggio indirizzato alla Fao in occasione della Giornata Mondiale dell'Alimentazione, il Santo Padre ha ricordato come i mutamenti del clima siano fra i fattori più incisivi nell'aumento del numero di profughi a livello globale: "Come dimenticare - si è chiesto il Papa - che a rendere inarrestabile la mobilità umana concorre anche il clima? I dati più recenti ci dicono che i migranti climatici sono sempre più numerosi e vanno a ingrossare le fila di quella carovana degli ultimi, degli esclusi, di coloro a cui è negato anche di avere un ruolo nella grande famiglia umana. Un ruolo che non può essere concesso da uno Stato o da uno status, ma che appartiene a ogni essere umano in quanto persona, con la sua dignità e i suoi diritti". "Sono necessarie - ammonisce il Pontefice - scelte e azioni: un mutamento di rotta al quale siamo tutti chiamati a cooperare: responsabili politici, produttori, lavoratori della terra, della pesca e delle foreste, ed ogni cittadino. Certo, ognuno nelle diverse responsabilità, ma tutti nel medesimo ruolo di costruttori di un ordine interno alle Nazioni e di un ordine internazionale che non permettano più che lo sviluppo sia appannaggio di pochi, nè che i beni del creato siano patrimonio dei potenti. Le possibilità non mancano e gli esempi positivi, le buone pratiche, ci mettono a disposizione esperienze che possono essere percorse, condivise e diffuse". Infine è arrivato un accorato appello ai capi di Stato e di governo perché si adoperino in favore di iniziative dell'ambiente : "Siamo ormai prossimi alla nuova tappa che a Marrakech chiamerà gli Stati Parte della Convenzione sui cambiamenti climatici a dare attuazione a quegli impegni. Penso di interpretare il desiderio di tanti - ha confidato il Santo Padre - nell'auspicare che gli obiettivi delineati dall'Accordo di Parigi non rimangano belle parole, ma si trasformino in decisioni coraggiose capaci di fare della solidarietà non soltanto una virtù, ma anche un modello operativo in economia, e della fraternità non più un'aspirazione, ma un criterio della governance interna e internazionale"

Commenti

asalvadore@gmail.com

Ven, 14/10/2016 - 17:43

pROPIO NON PUÓ STAR ZITTO E SI INVENTA SEMPRE NUOVE FANTASIE.

Ritratto di Tuula

Tuula

Ven, 14/10/2016 - 17:46

Ma quello non la smette mai di parlare;che si occupasse di più dei cristiani massacrati dai musulmani

INGVDI

Ven, 14/10/2016 - 18:00

Ancoraaaa?!

PEPPA44

Ven, 14/10/2016 - 18:11

Se la prendesse col suo superiore non con noi. Allora quando fa caldo i siciliani andranno in trentino e viceversa quando fa freddo. Ma che cazzata!!!!

sparviero51

Ven, 14/10/2016 - 18:13

IO PARLEREI PIUTTOSTO DI " MIGRANTI PARACULI " !!!

killkoms

Ven, 14/10/2016 - 18:15

difende tutti,tranne i cristiani..!

conviene

Ven, 14/10/2016 - 18:16

Si ancora e fa benissimo. La desertificazione la provocano le società industrializzate. Siamo noi che aumentiamo la fame nel mondo per il nostro benessere e non vogliamo porre rimedio . E se fuggono dalla fame commettono un delitto o hanno come noi il dirotto di vivere? Perché invece di fare guerre non pensiamo a come sfamare queste persone nei loro paesi? Quando dico noi parlo di tutti i paesi industrializzati.

venco

Ven, 14/10/2016 - 18:24

Questo papa crede che il cristianesimo sia benessere materiale gratuito per tutti i popoli del mondo e qua da noi,

VittorioMar

Ven, 14/10/2016 - 18:27

... è come il "BATTISTA" non lo ascolta nessuno!!

Ritratto di mbferno

mbferno

Ven, 14/10/2016 - 18:28

Ci mancano pure i rifugiati climatici: se anche li spedissero in norvegia, avrebbero di che lamentarsi perchè hanno freddo.INTOLLERABILE che pochi dementi decidano il suicidio di milioni di cittadini.

duball

Ven, 14/10/2016 - 18:34

Cosa ci tocca sentire ancora, rifugiati climatici!! Bastaaa, toglietgli il vinoo!!

Ritratto di bandog

bandog

Ven, 14/10/2016 - 18:37

Allora dobbiamo accogliere gli Hinuit per il clima troppo rigido e non gli africani!!

ziobeppe1951

Ven, 14/10/2016 - 18:37

Vedrete che con qualche preghierina risolverà il problema dei rifugiati climatici, di mantenerli a casa sua non se ne parla

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Ven, 14/10/2016 - 18:39

Difendere i cristiani? No? peccato.

Ritratto di abj14

abj14

Ven, 14/10/2016 - 18:41

In Costa d'Avorio, in giugno/luglio (stagione delle piogge) nonché in agosto settembre e parte di ottobre, fa molto più fresco che in Italia. Vuol dire che inventeremo una nuova categoria : I migranti climatici stagionali.

ammazzalupi

Ven, 14/10/2016 - 18:51

Io credo che peggio dei gesuiti ci sia solo Lucifero! Anzi, mi correggo: peggio di Lucifero ci sono solo i GESUITI...! Ma chi li ha inventati, questi idioti?

onurb

Ven, 14/10/2016 - 18:53

Forse è per questo che domenica alla messa, quella che una volta era la messa più importante (ore 11), eravamo si e no un centinaio. Il buon samaritano aiutò il giudeo che era stato malmenato e percosso dai briganti. Quando ti spiegano la parabola ti insegnano che bisogna aiutare il prossimo, anche se con lui non corre buon sangue. Nessuno ha mai riflettuto che il samaritano aiutò una persona e non una miriade. Diversamente anche lui sarebbe passato oltre come il sacerdote e il levita.

onurb

Ven, 14/10/2016 - 18:57

Una cosa dovrebbe spiegarci Papa Bergoglio: se ci vuole tutti benestanti o tutti indigenti. Come tutti i preti è contro il consumismo, però vorrebbe che tutti avessero un lavoro. Oggi, se manca il lavoro, è proprio perché la gente ha ridotto i consumi.

giumaz

Ven, 14/10/2016 - 18:59

Dario Fu. Ma il suo posto di guitto a livello mondiale ormai da qualche anno è occupato da Francesco. Il quale non perde occasione per sparare il quotidiano stupidario di buffonate.

01Claude45

Ven, 14/10/2016 - 19:09

Questo ha preso un colpo di sole. IRRECUPERABILE!!!!!!!!!!!!!!!!!!

bernaisi

Ven, 14/10/2016 - 19:16

povero idiota clandestino da mandare subito in Argentina

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Ven, 14/10/2016 - 19:23

@conviene, non abbiamo altra scelta: farci invadere nel nostro paese (e prima o poi finire male), andare nei loro paesi (e finire male anche lì). Almeno potessimo evitare di sentire certi discorsi perbenisti, globalini e vagamente perfidi.

Ritratto di giangol

giangol

Ven, 14/10/2016 - 19:24

ma questo caxxo di prete ha il chiodo fisso per gli africani! ma che se ne andasse in afrika e poi aff...

kitar01

Ven, 14/10/2016 - 19:33

Difende i diritti di tutti tranne che dei cattolici

gionnicappa

Ven, 14/10/2016 - 19:44

Non sa nemmeno lui cosa dice e smettila pensa ai tuoi cardinali e via compagnia che tutto fanno meno che essere poveri e stare in mezzo ai poveri e bisognosi Guarda prima acasa tua e poi parla FINISCILA CON QUESTI RIFUGIATI CHIAMALI CON IL LORO NOME CLANDESTINI E PARACULI

Fjr

Ven, 14/10/2016 - 19:54

Ma dove le scova certe barzellette, il barzellettiere più' famoso del mondo, sinceramente mi sembra si tratti più' di desertificazione del cervello, come in quei western , quando nel classico duello ci sono quelle palle di sterpi che rotolano

angelovf

Ven, 14/10/2016 - 22:49

E inutile che ti spremi a parlare, nessun capo di stato europeo o mondiale ti ascolta sul tema migranti, nessuno li vuole nei loro paesi, il guaio lo ha solo l'Italia, oltre al danno anche la beffa, dopo tanti secoli è arrivato un papà che difende i musulmani e fa naufragare i cristiani, Spero che sarà presto un brutto ricordo. Dobbiamo sopportare un cattivo governo abusivo, oltre un cattivo papato. Povera Italia.

angelovf

Ven, 14/10/2016 - 23:02

Qualcuno commenta che noi siamo colpevoli del perché i migranti vengono in Europa, abbiamo cambiato il clima, la desertificazione. Scrive ancora perché non li sfamiamo in Africa? Io invece dico, che sono degli sfruttatori, tutti giovani che divrebbero combattere i dittatori dei loro paesi, ricchi di petrolio, oro, diamanti, e tutti i minerali del mondo, noi dobbiamo comprare le materie prime da questi popoli, sono parassiti e senza dignità, dovrebbero uccidere chi ruba le loro ricchezze, invece di venire a sfruttare altri poveri come loro, con la mano dei traditori del nostro popolo, dei buonisti, e di quelli che mangiano con questa invasione, compresi tutti, nessuno escluso anche nel poco, chi mangia molto, chi solo la missione, militari e civili.

Ritratto di abj14

abj14

Sab, 15/10/2016 - 02:00

conviene 18:16 – Quasi quasi e per la 1a volta potrei anche essere d'accordo in linea di principio. Però lei dovrebbe spiegare al Santo Padre quanto segue : 1) La desertificazione effetto della deforestazione, non dipende dai biechi bianchi ma dai singoli governi africani. Sono indipendenti da circa 60 anni quindi sono responsabili in primis delle loro scelte se disboscare o no, come-dove-quando. – 2) Fuggono dalla fame dal continente più ricco della Terra ? Provi a chiedersi perché. Se non trova risposte : Perché sono i loro stessi frères&soeurs, alias brothers&/sisters a non gestire equamente le loro stesse ricchezze. Un solo esempio : RDC, ex Zaire; in quel paese c'è tutto quello che il buon Dio ha inventato sulla Terra; sopra e sotto il suolo. Grato se non mi tedierà con la telenovela dei neo-colonialisti occidentali. Se neo-colonialisti ci sono (vedi Cina), ci sono perché a quei governi sta bene così. – segue 2/3

Ritratto di abj14

abj14

Sab, 15/10/2016 - 02:02

2/3 – 4) Le riprendo il commento di due lettori ivoriani, tra altri di simile tenore, su un articolo molto dettagliato di Le Monde (A Daloa, terminal clandestino da dove partono i giovani ivoriani in cerca dell'eldorado europeo - Ogni settimana, dei bus lasciano la città di nascosto etc etc). Commento del lettore Bobo : E sì, sono "liberi e indipendenti" … e corrono dai "cattivi colonizzatori razzisti" … - C'è un giornalista che vorrà bene un giorno analizzare lo scacco manifestamente totale della decolonizzazione ?- - - Lettore Rantanplan : Raccapricciante … Non vogliono lavorare nei campi a casa loro, troppo faticoso (n.d.r. : cacao – 1° produttore mondiale, cotone, banane, ananas, caucciù, manioca, patate, legumi, anacardio/noix de cajou/caswe-nut 1° produttore mondiale, etc etc, etc), non hanno qualificazioni per far altro e dunque s'imbarcano per l'eldorado europeo. Come "migranti". – Segue 3/3

Ritratto di Ludovicus

Ludovicus

Sab, 15/10/2016 - 06:35

Questo impostore adesso si e' messo pure a fare il meteorologo. Speriamo che a un certo punto decida di "migrare" pure lui, possibilmente in maniera permanente.

vittoriomazzucato

Sab, 15/10/2016 - 07:49

Son Luca. "Caro" Bergoglio non dire stupidaggini. Gli Africani se vogliono migrare per i fatti climatici possono andare verso sud del loro Continente. E mi chiedo cosa sei venuto a fare in Italia: dovevi restare in Argentina e rifiutare l'incarico arrivato da un Conclave che forse non ti conosceva bene. Ratzinger si è dimesso ed era Papa. Fai anche tu un atto di umiltà e vattene; tra te e Ratzinger ci sono solo 10 anni di differenza. GRAZIE.

routier

Sab, 15/10/2016 - 07:57

Stendhal, nei suoi due romanzi più noti ("la Certosa di Parma" e "il Rosso e il Rero") dei Gesuiti, ne fa un ritratto tutt'altro che lusinghiero. Il Vaticano, al contrario, ne ha fatto un Papa e ce lo ha inflitto! Non ne siamo contenti. (aveva ragione Stendhal)

Pigi

Sab, 15/10/2016 - 08:32

Caro papa, il loro problema è che le loro donne fanno almeno sette figli l'una. Una volta ne sopravvivevano uno o due, per cui l'equilibrio era mantenuto, ma siamo intervenuti noi, sporchi occidentali, che forniamo cibo e medicine, per cui la maggioranza arriva all'età della riproduzione. Se non controllano le loro nascite non c'è soluzione, se non lasciarli cuocere nel loro brodo fino a quando non imparano.

cesrosan

Sab, 15/10/2016 - 09:18

Mi piacerebbe chiedere a Papa Francesco quanti immigrati/profughi ci sono nello STATO VATICANO

angelo1951

Sab, 15/10/2016 - 09:54

BASTAAA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! O la smettete di amplificare gli irresponsabili discorsi di questo figuro o mi costringete a mettere al mio pc un filtro di blocco per il vostro sito.

Trinky

Sab, 15/10/2016 - 09:57

Imam Francesco, piove........posso venire a mangiare e a dormire in Vaticano perchè se vado a casa mia mi bagno?

Popi46

Sab, 15/10/2016 - 10:28

A causa della mite temperatura invernale la mosca olearia ha infestato il mio uliveto,azzerando di fatto il raccolto.Francesco,me la condisci tu l'insalata? A Santa Marta? Popi46

Luigi Farinelli

Sab, 15/10/2016 - 11:13

Terrificante: truffa sul riscaldamento climatico = ideologia pura, antiscientifica, per giustificare Gaia (pianeta terra in chiave panteista che "soffre" la presenza del parassita uomo) = sterminio dei non nati per favorire la de-natalizzazione planetaria = abbattimento della famiglia naturale (prolifica) a favore dell'LGBT (sterile) = attacco al Cristianesimo che difende la famiglia naturale!!! MA SI PUO' ESSERE PIU' INCOERENTI DI COSI'? E dire che Bergoglio poteva consultare Zichichi, Presidente dell'Associazione Mondiale degli scienziati, cristiano cattolico credente e, come la maggior parte degli scienziati, contro la truffa dellle variazioni climatiche imputabili all'uomo!! Ma ormai Bergoglio ha gettato la maschera!

bobots1

Sab, 15/10/2016 - 11:52

Ognuno il proprio pensiero. Io però oggi ho firmato che il mio otto per mille non vada alla chiesa cattolica. Rifugiati climatici? che panzana! Improvvisamente vengono da noi in modo spropositato ed ingiustificato: egiziani, marocchini, tunisini, algerini, pakistani, afgani... pensate se avessimo avuto un papa africano...

squalotigre

Sab, 15/10/2016 - 11:54

conviene - lei non può proprio fare a meno di sparare le solite fesserie politicamente corrette? E' passato più di mezzo secolo dall'indipendenza di quelle popolazioni da quelli che lei dice essere paesi sfruttatori e questa loro indipendenza l'hanno sfruttata facendo sì che i loro dirigenti fossero molto peggio dei biechi schiavisti bianchi. Hanno risorse incredibili che noi ci sogniamo e che servono ad arricchire capi tribù e sciamani vari. Invece di lavorare vogliono essere sfamati e riveriti da quelli come noi che ci spacchiamo la schiena. Migranti climatici? Perché allora le popolazioni nordiche che vedono il sole due mesi l'hanno non vengono a stabilirsi da noi e gironzolano nelle nostre piazze spacciando, prostituendosi, chiedendo l'elemosina e pretendendo pasti di loro gradimento, telefonini e paghette a carico di noi sfruttatori che lavoriamo e paghiamo tre terzi dei nostri sudatissimi stipendi perché queste persone non debbano subire l'inclemenza del tempo?

nonna.mi

Sab, 15/10/2016 - 12:32

Sono Cattolica perché condivido le Parole di Cristo e tutto ciò che ci ha insegnato. Ammetto però che ,spesso, rimango con gravi dubbi su quanto afferma Papa Francesco perché mi sembra molto improbabile ciò che sostiene, dato che col suo larghissimo proposito di accogliere tutti,non si rende conto del pericolo di una quasi certa sopraffazione dell'Islam al nostro Credo Cristiano.Sono solo una persona senza grandi capacità intellettuali, ma credo di avere almeno un certo buon senso. Myriam

Keplero17

Sab, 15/10/2016 - 12:44

Credevo che si fosse fermato a quelli economici. Io la metto così smettiamo di versare l'8/1.000 alla chiesa così forse ci pensa un po' di più prima di scaricare i migranti sulle nostre tasche.

alkhuwarizmi

Sab, 15/10/2016 - 12:45

Oltre a tutte le stravaganze (e sono molto generoso) cui ci ha ormai abituato questo Papa Sudamericano di matrice sinistra, non ci mancava altro che la protezione degli immigrati "climatici", un concetto di per sé demenziale, espressione del carattere arcobaleno del Bergoglio-pensiero nella sua peggiore accezione.

aitanhouse

Sab, 15/10/2016 - 12:49

cosa c'entrano i migranti col clima? questa volta qualcuno gli ha passato le cartelle sbagliate.....

nopolcorrect

Sab, 15/10/2016 - 12:55

Ma si, niente frontiere, anticaglie come lo sono i passaporti, ognuno vada a sistemarsi dove vuole a spese, ovviamente, dei nativi e magari, perché no.direttamente a casa loro. Le Borse? Anticaglie non cristiane. Sei un azionista e vuoi essere cristiano? Va', vendi le tue azioni e il ricavato dallo ai poveri. E quello che ha comperato le tue azioni oggi? Se domani anche lui vuole essere cristiano vada in Borsa, le rivenda a un altro acquirente e il ricavato lo dia ai poveri...Minestrone di religione, politica ed economia secondo Bergoglio...aiuto!

SAMING

Sab, 15/10/2016 - 12:55

A CONVIENE: il tuo commento denota grande ingenuità. Infatti non si possono aiutare quei paesi, ovvero è molto difficle, perchè i loro capi o la loro classe "dirigente" (STAVO PER DIRE DIGERENTE)tutto ciò di buono che mandiamo loro (soldi, merci, derrate ecc) se lo tengono per loro e lo distribuiscono a loro piacimento. Alle volte, con la connivenza della nostre Organizzazioni non Governative,vendono i carichi delle navi prima che arrivino a destinazione. Come mai noi siamo ricchi e loro sono poveri? la prima ragione della loro miseria è l'Islam, la seconda è la sottocultura. Noi in Europa abbiamno fatto la rivoluzione francese e la rivoluzione russa che sono state il motore della rivoluzione industriale e della miglior distribuzione della ricchezza. Se non fossimo noi europei ed americani a fargli sgorgare il petrolio ed a comprarglielo, il petrolio starebbe ancora sotto terra.Inshallah (comne ha detto anche il papa)

agosvac

Sab, 15/10/2016 - 13:46

Vorrei ricordare a Papa Francesco che, oltre agli scienziati che predicono il riscaldamento globale, ci sono molto scienziati che predicono un abbassamento delle temperature. In pratica tra qualche decennio ci sarebbe la probabilità che saremmo noi costretti ad emigrare verso il Sud alla ricerca di climi più favorevoli.

guido.blarzino

Sab, 15/10/2016 - 14:51

1 -Parlare di rifugiati climatici, specie in Italia, è il massimo dell’assurdo: abbiamo 3000 comuni su 8000 che soffrono di dissesto geologico che incombe su 7 mln di Italiani oltre alle zone sismiche come il recente terremoto di Amatrice e dintorni ha ricordato. Quando politica e Vaticano finiranno di vivere vergognosamente alle spalle dell’Italia, potremo affrontare questi problemi. Poi bisogna agevolare, come negli altri Paesi evoluti UE, le gravidanze. Certamente non con il libretto del fertility day della ministra Lorenzin costato 100.000 € e sciocche polemiche. Poi dobbiamo pensare alle scuole il cui rischio per i bambini è aumentato da quando Renzi ne parla ( ne parla solamente).

guido.blarzino

Sab, 15/10/2016 - 14:52

2 -Però occorrono grandi risorse economiche, capacità tecniche o onestà nella gestione; quindi bisogna rispettare le aziende che devono poter produrre in concorrenza con il mondo globale dando lavoro alla popolazione. Questo il viatico di partenza. Forse non è vero tutto ciò? E allora cosa possiamo dare oggi agli altri quando il Paese ci sta crollando addosso ?? Anche i “migranti” devono attivarsi nei loro Paesi d’origine : noi possiamo dare aiuto tecnico, economico limitato, aiuto sanitario e morale. Portando l’acqua nel deserto, e si può, il terreno è particolarmente fertile: lo hanno già dimostrato gli Israeliani. E’ ora che i “migranti” la finiscano di piangersi addosso supportati da una visione economica mondiale distorta. Mi dispiace ma il buonismo del Papa è fuori luogo

LoZio

Lun, 17/10/2016 - 11:46

provo profonda vergogna a leggere il tono di questo articolo e i vostri commenti. vergogna per voi. in alcune regioni dell'africa non piove da 2 anni - DUE ANNI! pensate cosa significherebbe per la nostra agricoltura. vi auguro di non dover mai dover lasciare le vostre case x non morire di fame. ma se un giorno dovesse succedere, vorrei essere li a godermi lo spettacolo delle vostre facce.