Agrigento, allarme della procura: "Rischio di terroristi sulle barchedi migranti"

L'allarme del procuratore Luigi Patronaggio: sulla "rotta fantasma" dei barchini dalla Tunisia possono facilmente infiltrarsi terroristi legati alle reti internazionali

Arrivano sulla costa di Agrigento, a Linosa e Lampedusa, su spiagge e calette. Sbarcano in gruppi di 30 o 40, a bordo di piccoli pescherecci. Sono i migranti tunisini protagonisti di una rotta migratoria che al tempo stesso è nuova e antica: una via del mare che unisce la Tunisia alla Sicilia e che preoccupa le autorità italiane. Molto.

Questa almeno è l'opinione del procuratore di Agrigento Luigi Patronaggio, che in un'intervista a La Stampa illustra i contorni di quella che in molti hanno già ribattezzato come la migrazione delle barche fantasma. Il fenomeno è iniziato al principio dell'estate e da allora in questo modo sono già sbarcati oltre cinquemila tunisini, più qualche altro maghrebino che si infila sui barconi all'ultimo minuto.

Le autorità italiane ipotizzano che la rete dei trafficanti utilizzi pescherecci di dimensioni maggiori per poi distribuire i passeggeri su scafi più piccoli appena prima dello sbarco, così da eludere la sorveglianza dei radar. Così le lance e le barche di legno passerebbero inosservate e potrebbero raggiungere approdi più isolati. Alcuni migranti troverebbero poi un aiuto a terra, con dei basisti pronti a fornire loro le indicazioni necessarie per darsi alla macchia e sparire nel nulla.

In effetti almeno la metà sono scomparsi, senza che di loro non si sia più saputo niente. Ed è proprio quest'ultimo particolare a mettere in allerta il procuratore Patronaggio, poiché su quelle barche così fragili e all'apparenza anche innocue "potrebbero esserci anche persone legate al terrorismo internazionale". E il ritrovamento, appena pochi giorni fa, di una felpa con la scritta "haters Paris" e l'immagine della Tour Eiffel rovesciata, getta un'ombra inquietante sull'identità dei passeggeri di queste barche fantasma.

Commenti

il sorpasso

Lun, 18/09/2017 - 10:20

Credo che non sia una novità.....

bilfab74

Lun, 18/09/2017 - 10:22

L'Italia dispone di tutti i mezzi per monitorare e fermare qualunque intruso arrivi ai nostri confini, sia via mare che via terra. Non fermare anche questi barchini, vuol dire che c'è collusione tra stato, criminalità nostrana e quella straniera.

illupodeicieli

Lun, 18/09/2017 - 10:31

Degli algerini che arrivano un giorno sì e l'altro pure in Sardegna? Ne vogliamo parlare? Anche qui 15 un giorno, 20 un altro, alla fine fanno cifra...da aggiungere ai tunisini che sbarcano in Sicilia.

Ritratto di franco.brezzi

franco.brezzi

Lun, 18/09/2017 - 10:51

Ma scusatemi: qualcuno se ne accorge ora che la cara sinistra ha organizzato capillarmente, da decenni, questi canali di infiltrazione? E, magari, un giorno futuro, verran fatti quei nomi che da anni son sulla bocca di tutti! Devono "stagionare"?

Ritratto di dardo_01

dardo_01

Lun, 18/09/2017 - 10:55

Bisogna dare atto ai procuratori siciliani che senza le loro inchieste il flusso immigrati sarebbe rimasto tale e quale, con buona pace di MSF.

exsinistra50

Lun, 18/09/2017 - 10:57

Sono totalmente d'accordo con bilfab74

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Lun, 18/09/2017 - 11:15

Luigi Patronaggio? Ecco un altro cui puzza la carriera. Nella migliore delle ipotesi sarà denunciato al CSM per procurato allarme.

pierk

Lun, 18/09/2017 - 11:18

bilfab74... è verissimo, tanto vero che probabilmente (o sicuramente) è questa collusione che ci ripara dagli attentati...vi siete mai chiesti come mai in una sedicente "guerra santa" il nemico evita ( fortunatamente, è ovvio!!!) di colpire "gli infedeli" nel centro della cristianità?

mariod6

Lun, 18/09/2017 - 11:26

Tunisini in Sicilia, algerini in Sardegna, kosovari in Friuli, africani sub-sahariani dappertutto, ne arrivano 5.000 in due mesi e se ne accorgono solo adesso, ma allora la Guardia Costiera e la marina Militare cosa fanno oltre che andarli a prendere a casa loro ??? E poi qualche ministro ha il coraggio di dire che gli sbarchi sono bloccati !!!! Forse perché così le coop rosse continuano ad ingrassare e a pagare il pizzo al partito unico ??? Magari queste coop hanno anche i conti correnti a Unipol Banca ???

tonipier

Lun, 18/09/2017 - 12:07

" SOLO OGGI SCOPRONO L'AMERICA"

Ritratto di ohm

ohm

Lun, 18/09/2017 - 13:11

ALFANO AVEVA DETTO CHE NON è POSSIBILE ! IO CREDO A LUI ::::::::::::-)