Amici e nemici della Lega

Un consiglio a Salvini

Dare consigli politici a Salvini è un po' come insegnare ai gatti ad arrampicarsi. Presuntuoso. Ma con molta umiltà mi permetto di sottoporgli una perplessità sul suo muoversi in politica che non penso essere solo mia.

Da un po' (troppo) tempo a questa parte, e con sempre maggiore insistenza, l'impressione è che Salvini consideri Forza Italia un nemico. Anzi: il nemico, ma penso di non sbagliarmi. Mi chiedo dove il leader leghista fondi questa convinzione. È vero che molti elettori di Forza Italia avrebbero preferito un centrodestra a guida Berlusconi, come è ovvio che sia, ma mi risultano davvero pochi quelli pregiudizialmente ostili al cambio di testimone o speranzosi di un ribaltone che oggi come oggi appare peraltro impossibile. A patto, ovviamente, che la rotta della coalizione resti chiara e sia quella segnata in sintesi nell'accordo elettorale che ha preceduto il voto del marzo scorso.

Annunciare quindi che alle imminenti elezioni regionali in Abruzzo la Lega correrà per la prima volta da sola appare come una forzatura incomprensibile, un atto ostile gratuito. Per quanto forte sia in questo momento Salvini, una divisione del centrodestra non potrà che avvantaggiare i «nemici» dei suoi elettori, cioè i Cinquestelle e la sinistra. Perché? Vedo solo due risposte possibili. La prima: un delirio di onnipotenza. La seconda: un accordo segreto e indicibile con Di Maio per spartirsi, oltre che il governo, anche l'Italia.

Se fosse vera la prima ipotesi, possiamo sperare in un ravvedimento appena le temperature torneranno nella norma. Nel secondo caso la questione sarebbe più complicata per tutti, perché la spartizione avverrebbe con un movimento, i Cinquestelle, fondamentalmente neocomunista, amico dei centri sociali, dei violenti No Tav, dell'economia di Stato, delle tasse e di tutto ciò che è più lontano dal sentire dell'elettore di centrodestra, leghista compreso. Per di più, non per necessità e mancanza di alternativa come nel caso del governo gialloverde, ma per libera scelta.

Confondere «amici» e «nemici» dell'elettorato è un errore che può costare caro. È quello compiuto da Matteo Renzi, che dando l'impressione da leader della sinistra di preferire Berlusconi a Bersani e le banche ai sindacati ha perso i primi, i secondi e pure i terzi (gli elettori che aveva fatto sognare). Di Maio sarà anche amico suo, ma non potrà mai esserlo dei suoi imprenditori veneti. Berlusconi e Tajani lei non li considera amici, ma certo non sono percepiti come nemici dalla stragrande maggioranza dei suoi elettori. Se è ancora in tempo, caro Salvini, si fermi e ci rifletta. Senza impegno, lo dico anche nel suo interesse.

Alessandro Sallusti

Commenti

FabrizioP

Dom, 12/08/2018 - 15:29

Concordo su tutto caro Direttore! Ora arriveranno i commenti degli "spaesati"...meglio chiamarli così va...che fanno i destrorsi con politiche da UNIONE SOVIETICA!!!!

Ritratto di comunistialmuro

comunistialmuro

Dom, 12/08/2018 - 15:36

Secondo me,nell'articolo si tralascia un'aspetto fondamentale della questione e cioe' la volonta' degli italiani;secondo me,l'attuale peso elettorale di Forza Italia è sproporzionato,rispetto alla sua rappresentanza parlamentare e nelle amministrazioni locali,quindi è arrivato il momento di fare chiarezza,come avverrebbe tra i soci di una qualsiasi impresa,per capire chi apporta cosa. Al momento,nel centrodestra,la quota di maggioranza la detiene la Lega,ma il socio di minoranza,Forza Italia,che ha quasi fatto fallire la societa' con 7 anni di scelte scellerate,dopo aver cercato di vendere alla concorrenza,continua a mettere i bastoni fra le ruote a chi ha risollevato la baracca:non resta quindi che dare la parola agli azionisti ed eventualmente procedere con un'opa. Nessun nemico,egregio direttore,ma come Lei dovrebbe ben sapere,gli affari sono affari.

pastello

Dom, 12/08/2018 - 15:44

Caro Sallusti, l'unico neocomunista è Berlusconi, se ne faccia una ragione. Mai sentito parlare di un certo Foa?

Ritratto di scimmietta

scimmietta

Dom, 12/08/2018 - 16:02

Propendo per la seconda ipotesi, l'accordo tra Salvini e Di Maio è di spartirsi l'Italia drasticamente e anche fisicamente: il nord alla Lega e il sud ai Cinquestelle. Abbia almeno il coraggio (che solitamente non gli manca) di dirlo apertamente.

antonmessina

Dom, 12/08/2018 - 16:04

berlusconi è un traditore..vedasi Foa una cosa per tutte! e non è assolutamente una cosa voluta dagli italiani un centrodestra a guida del nonnetto ! berlusconi biascica non parla.. è innamorato del fantoccio di rignano .. signor sallusti cerchi di riflettere un pochino prima di scrivere queste sciocchezze ! se berlusca non fosse stato contro tutto a prescindere non ci sarebbe stata questa pseudo rottura.. correte pure con il pd a settembre..cosi finalmente vi smaschererete !

Ritratto di perigo

perigo

Dom, 12/08/2018 - 16:06

I toni sono duri, ma ancora concilianti, anche se credo che ormai ci sia poco da sperare. Salvini e la sua Lega sono proiettati verso l'ignoto, nel delirio di un accordo stabile e duraturo a 360° coi grullini. Ovvero, come tentare di conciliare le aspettative degli industrialotti veneti e dei commercianti lombardi, con la brama di reddito di cittadinanza dei fannulloni disoccupati in pianta stabile che sono all'estremo Sud, e con l'ideologia comunista ancora viva e vegeta tra i quadri del movimento di Grillo.

venco

Dom, 12/08/2018 - 16:09

Balle, è Fi, anzi Berlusconi che vuol sottomettere la lega di Salvini, ma Berlusca fa politica per se stesso e non sente gli umori dei cittadini come Salvini

Ritratto di scimmietta

scimmietta

Dom, 12/08/2018 - 16:12

X comunistialmuro: forse non hai capito un tubo. Qui non è in gioco la sopravvivenza o meno di Forza Italia, problema secondario, ma molto di più. Non basta aver affrontato di petto il problema dell'immigrazione, peraltro gia grandissimamente ridimensionato negli arrivi dalle politiche di Minniti, qui sono in ballo politiche che sono totalmente antagoniste a quelle che apparengono al centrodestra e alla coalizione che ha portato Salvini al governo. Se ti vanno bene le linee programmatiche dei pentastellati, compreso l'abbandono di tutte le grandi opere strategiche per il paese, unisciti pure a loro, lascia perdere Salvini, non preoccuparti di Forza Italia e vivi felicemente la futura decrescita.

Gianni11

Dom, 12/08/2018 - 16:16

I nemici della Lega sono i nemici dell'Italia e del popolo italiano: l'UE, la finanza internazionale globalista dietro l'UE e i loro collabborazionisti in Italia. Poi c'e' la Chiesa e le Ong. Insomma, e' proprio il caso di dire: tanti nemici, tanto onore. Forza Salvini! Forza DiMaio! L'Italia e' con voi!

Ritratto di venividi

venividi

Dom, 12/08/2018 - 16:18

E' il mondo al rovescio: molti ripetono che FI voglia mettersi con Renzi e con il PD. A furia di riperlo se ne sono convinti da soli mentre invece è Salvini, nel suo delirio di onnipotenza, ad essersi messo con i neo-comunisti ed a aver votato le loro leggi.

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Dom, 12/08/2018 - 16:28

Lo strappo con la Lega Berlusconi l'ha gia` fatto mettendosi di traverso nel Comitato di Vigilanza Rai, inutile provare a cadere dal pero... Salvini ne ha tratto le conseguenze, anche basandosi su altri segnali a dir poco preoccupanti, come le sparate pro-europa e pro-ppe degli ultimi giorni, per non parlare dell'editoriale, dal mio punto di vista, mi duole dirlo, di un'idiozia abissale, come quella sul sovranismo. E questo non considerando il seguito, ormai da prefisso telefonico, raggiunto da Berlusconi grazie alle cappellate degli ultimi mesi. Non sono poi cosi` stupidi, gli Italiani...

Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Dom, 12/08/2018 - 16:30

in realtà Salvini non deve fare nulla, è FI che si sta suicidando ed il PD che continua ad insistere con politiche che gli Italiani odiano. i grillini, grosso modo, restano sul 30% e la Lega lo supererà; passata l'emergenza (perchè questo è un governo di salvezza nazionale contro la UE), la Lega sarà la destra ed i grillini la sinistra. nessun altro sopravviverà ed il quadro politico sarà molto semplificato

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Dom, 12/08/2018 - 16:35

Quanto a spartirsi l'Italia con il M5S, DI FATTO E` GIA` COSI`. Ad oggi i sondaggi danno appaiate le due formazioni politiche,un po' piu` l'una un giorno, un po' piu` l'altra un altro. Gli altri movimenti politici, sono di fatto RIDOTTI ALL'IRRILEVANZA. Se tutto questo accade, se ora in teoria esiste una "maggioranza bulgara", basta voltarsi indietro per capire di chi e` la colpa. Credo comunque che cosi` sia molto meglio: quando (non se, purtroppo)l'Italia si trovera` a fronteggiare l'attacco concentrico a branco di lupi che mi aspetto, sara` importantissimo che i due movimenti politici attualmente al governo agiscano con la determinazione, la velocita` e la flessibilita` DI UN PARTITO UNICO.

Ritratto di marystip

marystip

Dom, 12/08/2018 - 16:36

Spaccare il C/D sarebbe da folli; Berlusconi avrà fatto parecchi errori ma sul fatto che i 5 stalle siano percolosi e incapaci ha perfettamente ragione. Attento Salvini fare bene sui migranti non basta mica.

Ritratto di scimmietta

scimmietta

Dom, 12/08/2018 - 16:38

X Gianni11: ... hai dimenticato le forze pluto-giudaico-massoniche. Forfa Italia, avanti così, tutta l'ita(g)lietta è con voi, compreso otto milioni di baionette ....

Ritratto di scimmietta

scimmietta

Dom, 12/08/2018 - 16:44

X r.Strange: cito le tue parole "la Lega sarà la destra ed i grillini la sinistra" ... attualmente al governo insieme, ma fino a qualche giorno fa non lo chiamavi "inciucio"? Comunque ti consiglio di andare a riesaminare il voto degli italiani su base regionale.... forse te lo sei scordato, comunque non mi pare che si tratti di destra o sinistra, piuttosto di nor e sud!

rokko

Dom, 12/08/2018 - 23:38

Salvini non è destra, così come M5S non è sinistra. Sono piuttosto i nuovi fascio comunisti, cioè talmente presuntuosi di essere nel giusto che non esiteranno ad imporre le loro idee a tutti, anche a chi le rigetta. Probabilmente governeranno per molti anni, perché gli italiani non votano un partito, ma lo sposano per sempre, e questo nonostante ben presto verranno a galla i limiti pesanti di entrambi i partiti. Amen

CALISESI MAURO

Lun, 13/08/2018 - 00:09

vive in un altro mondo Sallusti, forza italia e' il NEMICO, ma si e' posta lei su questo piano. La Lega e' stata coerente fino alla fine. Forse la gente comincia a dimenticare, ma l'unica soluzione era un governo Lega + 5 S e avrei voluto aggiungere FdI.Tutte le altre soluzioni non erano effettive. Le ricordo dell'inciucione preparato dai due perdenti, che si credevano vincenti... per questo la Lega e' andata neutra sulla legge elettorale farlocca.. aveva gia' il sentore della vittoria... oggi dopo 4 mesi dalle elezioni si sente solo il tanfo cadaverico di FI e PD.

Ritratto di Mona

Mona

Lun, 13/08/2018 - 00:26

Signor Direttore, Perché FI non ha appoggiato la scelta di FOA? Se lo avrebbe fatto, credo Cue questa, spero brevissima, divergenza tattica del'unitá del centro destra non sarebbe accaduta. Forse Silvio aveva le sue giuste ragioni per non appoggiare la Lega su Foa, ma certamente non sono state espresse adeguatement e appalgono come un dispetto. Peccato sarebbe se dispetto fosse veramente stato, ma non voglio crederci.

Duka

Lun, 13/08/2018 - 07:30

Salvini si è montato la testa esattamente come il suo omonimo detto "il Bullo di Rignano" e farà presto la stessa identica fine. politicamente scarso NON capisce che la politica è l'arte del compromesso ed in questo è più abile il Di Maio. In sostanza solo per presunzione si è infilato nel più classico dei "cul de sac" dal quale, appunto perchè politico scadente, ne uscirà con le ossa rotte.

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Lun, 13/08/2018 - 08:18

SALLUSTI FARSA ITALIA E' NEMICA DELLA LEGA PERCHE SISTEMATICAMENTE SI SCHIERA CONTRO E VOTA INSIEME AI SUOI AMICI DEL PD. INOLTRE DOVE HA LETTO CHE NEL CENTRODESTRA VORREBBERO BERLUSCONI ALLA GUIDA DI UN GOVERNO DI CDX ??!!! LO VOGLIAMO A GUIDA DI SALVINI E DELLA LEGA. SI SVEGLI E PROVI A TENERE LA SCHIENA DRITTA ANCHE SE CAPISCO CHE RISCHIA LO STIPENDIO.

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Lun, 13/08/2018 - 08:20

SALLUSTI SAPPIAMO BENE CHE SEI TRA I NEMICI DELLA LEGA NON C'ERA BISOGNO DI RIPETERLO !!

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Lun, 13/08/2018 - 08:21

LA RAI IN 80 ANNI E' STATA PRESIDUTA DA INCAPACI DI OGNI TIPO E ADESSO UN OTTIMO GIORNALISTA COME FOA (DEL GIORNALE) NON VA BENE ?? BERLUSCONI VADA DA UN NEUROPSICHIATRA DI CORSA !!!

Ritratto di Contenextus

Contenextus

Lun, 13/08/2018 - 09:48

Salvini pagherà gli errori in termini di consenso elettorale. Purtroppo i sudditi pagheranno anche loro gli errori governativi che derivano da provvedimenti statalisti, socialisti, dirigisti. Salvini si assumerà le responsabilità che gli competono, come per quella porcata del decreto dignità. Vedremo andando avanti. Berlusca non può pretendere di condizionarlo. Ma può aiutarlo o opporsi a lui in parlamento. E può farlo in tanti modi. Berlusca ha massima libertà, e può esser alternativamente forza di governo o di opposizione a seconda dei provvedimenti da prendere. Intanto lasci correre, controlli e fornisca suggerimenti o critiche. Ma non faccia l'errore di volersi imporre.

Ritratto di Ulrico

Ulrico

Lun, 13/08/2018 - 10:55

“È vero che molti elettori di Forza Italia avrebbero preferito un centrodestra a guida Berlusconi, come è ovvio che sia…” A me non pare tanto ovvio, visto che la Lega “vola”, mentre FI è in caduta libera. Comunque, dopo la reazione dei lettori al “j’accuse” di ieri, non è difficile comprendere il motivo di questo articolo, che suona come il disperato tentativo di tappare un’enorme falla, che si è aperta proprio a “prua”, con le mani. Purtroppo, mi duole dirlo, ma ad aprire le falle è stato proprio il suo fondatore, con la scelta di uomini e il posizionamento sui signori globalisti del big business, dell’open space, del mondo senza confini: Ovvero, sulle medesime posizioni che, agli occhi degli italiani (ma non solo), hanno reso tanto “invisa” l’UE. A ottobre si faranno i conti, ma per come la vedo io, al punto in cui è, neppure un miracolo riuscirebbe a fermare il declino di FI.

Guido39

Lun, 13/08/2018 - 11:42

Gli editoriali di Sallusti sono imbattibili per chiarezza, intelligenza e capacità di sintesi. Nel caso specifico tuttavia, mi sembra evidente che Berlusconi (vedi caso Foa) non si stia proprio affaticando per sostenere Salvini. In realtà le critiche di FI a Salvini superano di gran lunga gli assensi. Comprensibile quindi che Salvini si stia stancando.

Ritratto di orcocan

orcocan

Lun, 13/08/2018 - 13:40

Come tutti i quotidiani anche Il Giornale si adegua alla linea del proprio editore. Alla fine i lettori di ogni organo di informazione (tutti schierati di qua o di là) non riesce più a trarre delle conclusioni ragionevoli. Fortunatamente la stragrande maggioranza degli italiani "normali" riesce a pensare con la propria testa. Stanno zitti, non si accaniscono verso qualche nemico da combattere e, finchè la democrazia consente loro di esprimersi col voto, fanno consapevolmente le loro scelte. Auguri a tutti... e almeno nella settimana di ferragosto mandate in ferie anche le solite notizie stantie.

sibieski

Lun, 13/08/2018 - 13:57

insomma dopo il caso Foa non sapete che pesci pigliare..

Dario Aliprandi

Lun, 13/08/2018 - 14:20

Il mio commento da forte sostenitore da sempre di Silvio è che ora non sono così d'accordo per la prima volta con FI. A partire dal NO del presidente Rai, pura presa di posizione senza logica. Se andiamo alle urne domani : - se Salvini non si unisce con il centrodestra voterò Meloni - se Salvini si avicina al 5S voterò Meloni - se Salvini si unisce al centrodestra voterò Lega

INGVDI

Lun, 13/08/2018 - 16:05

Per mantenere il potere, anche se limitato a poche competenze, Salvini ha bisogno di un nemico. L'ha identificato furbescamente in Berlusconi. Una massa di beoti lo seguono, attaccano il Cavaliere, e così facendo non si accorgono dei danni che sta facendo il governo M5s-Lega. Salvini è complice della politica comunista dei 5s. E' traditore degli ideali del centrodestra; il suo progetto, un'alleanza stabile con il M5s, è nei desideri di Giorgetti e dell'aspirante traditore Toti.

Ritratto di c_gera

c_gera

Lun, 13/08/2018 - 18:06

E' la sindrome della porta in faccia che fa pure piacere ai giovani rampanti della politica che improvvisamente si sentono potenti, invincibili. La storia ci ha più volte dimostrato il contrario, un esempio per tutt, Renzi, ma tantè i giovani di oggi sono allergici ai libri. Non studiano ma nemmeno si applicano. Pazienza fuori un Salvini ne entra un altro.

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Lun, 13/08/2018 - 19:24

TERZO INVIO. Salvini ha creato volutamente confusione tra se stesso, Forza Italia e Berlusconi. Vuole piacere a chi lo ha portato a quel 17%. Quelli, sono gli elettori suoi amici. Ribadisco quanto ho fatto notare in un commento (non pubblicato): «Salvini è di suo un ossimoro ambulante: contro i comunisti, a dire dei suoi fan, ma fondatore di comunismo padano; nella coalizione del CDX con un passato di estrema sinistra; diventa il partito maggioritario della coalizione, ma con i voti del peggior sinistrume sotto mentite sigle... Il risultato? Un ossimoro al cubo: un governo giallo-verde in balia del rosso che più rosso non si può.» Aggiungo: corra pure da solo alle regionali in Abruzzo. Lui però non è «La Lega»; è «Lega –Salvini premier», ma premier non lo è diventato. Gli elettori del CDX non sono come i suoi troll. Al massimo potrà rubacchiare qualche voto ai suoi compagni del 5stelle. Casaleggio permettendo...

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Lun, 13/08/2018 - 19:39

@Contenextus HAI SBAGLIATO SOGGETTO. SONO BERLUSCONI E LA LEGA CHE STANNO GIA' PAGANDO COL CROLLO DEI CONSENSI. PERFINO SALLUSTI SEN'E' ACCORTO !!

MOSTARDELLIS

Lun, 13/08/2018 - 20:27

Sallusti, tanto lo sapevo che non avreste pubblicato il mio commento, ma tanto bastano quelli di tutti gli altri lettori, dai quali penso avrà dedotto che il suo articolo era proprio fuori posto.

tagiura

Lun, 13/08/2018 - 21:59

Peccato che Sallusti non prenda in considerazione l'atteggiamento ostile di Forza Italia alla nomina in RAI di Foa.

FrancoM

Mar, 14/08/2018 - 07:16

Sallusti, lei è fuori dal mondo! Ma crede davvero che servano questi discorsi da salotto arcoriano per combattere la competizione dell'Asia e respingere i famelici razziatori che vogliono arraffare la ricchezza italiana? La smetta di fare il gioco degli altri in difesa del tempo che fu. Forse buonino allora ma ora solo popolato da galline mature, vecchi tradiori riciclati e nipoti di suoi colleghi.

Blueray

Mar, 14/08/2018 - 10:06

A mio modesto avviso non è nè delirio di onnipotenza nè spartizione con i 5*. Si tratta di prove di conduzione in autonomia. Ci sono molte giunte di cdx con la Lega in giro per l'Italia che sarebbe folle far saltare in questo momento. Però da qualche parte bisogna cominciare a cambiare dato che Salvini teme fortemente una deriva a sx del cdx. La sua popolarità è in ascesa ma purtroppo le due anime del cdx e Lega non collimano e farle coesistere è cosa complicata. E' ragionevole pensare che Salvini attenda o una nuova FI magari a trazione di falchi e non colombe, o una demotivazione dell'elettorato che conferisca elettori nuovi nel suo partito e in quello dei FdI. La dx a questo punto sarebbe completamente ridisegnata.

Manlio

Mar, 14/08/2018 - 10:31

Gentile Direttore, francamente comincio ad avere nostalgia di Montanelli. Lui diceva sempre quello che pensava, anche per i pensieri più "profondi e nascosti". Il problema quì è l'INDIVIDUALISMO. Quello di Berlusconi inanzi tutto che vanifica la sua intelligenza ed esperienza. Purtroppo siamo arrivati al capolinea e dovremmo tutti capirlo ed accettarlo. Forza Italia, con questi protagonisti attivi (altri certamente ci saranno imbavagliati o emarginati) è fuori tempi e politicamente inadeguata. Tutto il resto va da se, incluso il prevalere di presuntuosi e di approssimativi. Non vedo soluzioni facili.

Ritratto di Atomix49

Atomix49

Mar, 14/08/2018 - 10:40

Ed io insisto nel dire che ci siamo bevuti il cervello. Ora va bene che dei mentecatti accusano di inciucio gli altri quando l'inciucio l'hanno fatto i loro eroi. Ma da qui a girare completamente la frittata è il colmo. Alle Elezioni ha vinto il CDX punto e basta. Il M5stalle ha prodotto il suo massimo sforzo con un notevole 32%. Ma non sarebbero mai potui andare al governo senza l'aiutino di Salvini. Il resto sono scaramucce tra gente più o meno incavolata che viene qua sopra ad esternare le sue convinzioni. Tutte rispettabili, ma solo aria fritta.

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Mar, 14/08/2018 - 11:19

1/2 @tagiura (Lun, 13/08/2018 - 21:59) – Leggo questo quotidiano fin dal suo primo numero. Negli anni 70, a Cagliari, gli stavo dando un’occhiata davanti all’edicola dove lo avevo comprato. Mi salvò la polizia dal linciaggio di universitari in sciopero. – Il 68 italiano era tutto in mano ai leninisti-stalinisti-maoisti, sostenitori delle BR e sinistrume violento in genere – Non posso non rilevare come questo forum sia infestato dai commenti di persone, che visto ciò che scrivono, “il Giornale” nemmeno lo toccherebbero a motivo del ribrezzo che dovrebbe suscitare in loro. «Utenti» (si fa per dire) mess’insieme in fretta, senza nemmeno un avatar. In pratica una massa di troll. Opera di Casaleggio? Dotto questo le faccio una domanda: Vi pagano per fare i troll pro Salvini e 5 stelle? Se vi pagano, scrivete quel che vi dicono. Se lo fate gratis... l’ignoranza che gronda dai vostri post, è farina del vostro sacco, povera Italia!

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Mar, 14/08/2018 - 11:24

2/2 @tagiura (Lun, 13/08/2018 - 21:59) –Prenda quel che afferma: «l'atteggiamento ostile di Forza Italia alla nomina in RAI di Foa». Già alle medie insegnano che gli avvenimenti umani, in tutti i campi, sono una serie concatenata di azioni e reazioni. È da ignoranti dare giudizi basandosi sull’ultima di tali reazioni. Ecco l’intera serie che ha portato alla posizione di FI su Foa: Salvini fa perte della coalizione di CDX > S. supera FI con i voti degli eredi dei sessantottini di cui ho parlato > S emargina FI e tratta da solo con 5srelle imbottito di estremisti di sinistra > S fa il governo con Di Maio > FI passa all’posizione e rivendica di avere mano libera quando vota in parlamento > S propone Foa senza consultare i partner della coalizione di cui dice di far parte >S lancia l’opa ostile contro FI e il suo presidente > FI vota contro Foa. CHI HA FATTO LA PRIMA MOSSA OSTILE IN QUESTA CATTENA DI AZIONI E REAZIONI?

federgian

Mar, 14/08/2018 - 11:45

Nel conflitto Berlusconi/Salvini emerge la dialettica fra ideologia, cioè programma politico, e ambizione personale, dimensione e leadership. Berlusconi aveva, e ha, un preciso programma politico e sociale, quello liberale moderno, adiacente a una socialdemocrazia evoluta; Salvini non ha un programma politico, è solo alla ricerca di un suo spazio personale; ricordo le sue prime uscite, in cui la separazione della Padania dal resto dell’Italia si coniugava con epiteti di “fascisti!” al centrodestra di allora (anni ‘90). Poi, opportune considerazioni di furbizia politichese gli hanno pian piano fatto arrotondare gli spigoli, fino a diventare il rappresentante principale del centrodestra.

federgian

Mar, 14/08/2018 - 11:47

Oggi Berlusconi paga il conto dell’età, di una energia personale calante, i commentatori si sentono autorizzati a consigliargli dia starsene buono a casa, in poltrona, a non immischiarsi più in cose più grandi di lui: è una impietosa legge di natura, non c’entra nulla la resistenza contro la nomina di Foa, o l’Europa, la flat tax, altre balle simili, Berlusconi è, o almeno “appare” come un vecchio perdente, e questo è il vero handicap di FI: il partito deve urgentemente trovare un successore di pari impatto estetico e rappresentativo degli avversari, (l’impatto ideologico sostanziale c’è già, è noto e vincente) perché quelli sono i parametri che contano in una battaglia elettorale.

6077

Mar, 14/08/2018 - 12:14

si comincia con la leccata felina per finire col sospetto, il venticello, di un "indicibile accordo segreto per spartirsi l'italia". forza italia non mi pare proprio senza colpa, tra dichiarazioni di malaugurio, argini ai populisti, rassicurazioni europeiste e sgambetti. è proprio vero, confondere amici e nemici è un'errore che porta conseguenze.

billyjane

Mar, 14/08/2018 - 12:54

Certamente il matrimonio lega 5 stelle altri non è che un matrimonio di interesse. E finché l'interesse è per gli Italiani, non vedo come costringerli o tramare affinché arrivino al divorzio. Finchè la barca va, lasciala andare.....

Newswan

Mar, 14/08/2018 - 13:01

Caro Direttore, non tema di essere presuntuoso nel dare consigli al compagno Salvini: sta facendo da traino al primo vero governo comunista mai visto, per censura e privacy non riporto le opinioni di imprenditori leghisti. Se la destra non si disfa di questi personaggi, la puzza di KGB sarà sempre più forte.