Ancona, fermato romeno: prende a pugni una donna dopo un litigio

A soccorrere la vittima, piena di lividi e con il naso rotto, alcuni operatori della Croce Rossa. Immediato l’intervento della polizia che ha già rintracciato il presunto responsabile: un conoscente rumeno della donna

Grave episodio di aggressione contro una donna avvenuto nel pomeriggio di oggi ad Ancona.

Stando a quanto riferito dai quotidiani locali, il fatto si è verificato intorno alle 17, all’altezza di piazzale Camerino. La vittima, una 45enne, è stata prontamente raggiunta dal personale sanitario della Croce Rossa, che le ha prestato soccorso. Al momento dell’arrivo degli operatori, la donna, sotto choc, stava parlando con qualcuno al telefono ed è apparsa vigile nonostante la violenza appena subìta.

I segni rimasti sul suo volto a seguito del pestaggio, tuttavia, risultavano evidenti. Entrambi gli zigomi si presentavano tumefatti e dal naso colava abbondante sangue, conseguenza di una probabile frattura del setto nasale.

In breve sul posto sono intervenuti anche alcuni agenti della polizia di Stato, che hanno ascoltato la testimonianza della 45enne. Quest’ultima ha rivelato di essere stata aggredita da un uomo di nazionalità rumena il quale, al termine di un’accesa discussione, l’ha colpita con due pugni in pieno volto.

Secondo le ultime notizie, i due si conoscevano da tempo e non è la prima volta che si sarebbero resi protagonisti di episodi del genere.

Lo straniero è stato già identificato e trattenuto dalle autorità. Al momento si indaga per ricostruire l’esatta dinamica dell’accaduto, così da riuscire a risalire alle rispettive responsabilità.