Anniversario morte Giuliani, petardi contro caserma dei carabinieri

Nella notte sono stati lanciati due petardi, poi esplosi, contro una caserma dei carabinieri a Roma. E una scritta con vernice rossa recitava: "Carlo vive, sbirri infami"

Azione nella notte a Roma contro una caserma dei carabinieri, in occasione dell’anniversario della morte Carlo Giuliani, il giovane ucciso durante il G8 del 2001. Due grossi petardi, poi esplosi, sono stati lanciati nel cortile esterno della caserma Roma-Medaglie d’Oro in via Ugo Bignami e di fronte all'edificio è stata fatta la scritta: "Carlo vive, sbirri infami".

I carabinieri stanno vagliando le telecamere per tentare di identificare i responsabili. Ieri ricorreva l’undicesimo anniversario della morte di Carlo Giuliani. E il sindacato di polizia Coisp ha ritenuto di far circolare per Genova alcune "vele" pubblicitarie con un’altra verità sui fatti accaduti durante il G8 del 2001. Sulla vela è scritto "Un estintore
come strumento di pace".

"Consapevoli della nostra funzione di tutela per gli operatori della sicurezza, pensiamo che questa nostra iniziativa possa essere tradotta come una verità che è stata sempre mostrata in parte. Il G8 di Genova non fu solo la scuola Diaz o la caserma di Bolzaneto, ma fu anche Piazza Alimonda dove un carabiniere ha ucciso un giovane che stava attentando alla sua vita", ha scritto il segretario Matteo Bianchi.

Anche Forza nuova, nel giorno della commemorazione della morte di Carlo Giuliani, ha deciso di chiedere al sindaco la
rimozione del cippo che ricorda il giovane manifestante che si trova al centro dell’aiuola di piazza Alimonda. Giuliani, secondo Mario Troviso, coordinatore di Forza Nuova Genova, "non può essere di esempio alle nuove generazioni". 

Commenti

mauroge

Sab, 21/07/2012 - 13:18

Colpa anche dei giornalisti, a cominciare dai nostri. L'articolo comincia con ..... Giuliani, il giovane ucciso.... Sarebbe meglio " il giovane delinquente..", poi "ucciso" ricorda una vittima " morto" o similare sarebbe meglio. Forse non sarebbe male ricordare chi era prima ed il primo atteggiamento del padre che sembrava una persona per bene con la disgrazia di un figlio non lodevole. Sciascia diceva che le parole sono pietre. Ricordiamocelo.

mauroge

Sab, 21/07/2012 - 13:22

Colpa anche dei giornalisti, a cominciare dai nostri. L'articolo comincia con ..... Giuliani, il giovane ucciso.... Sarebbe meglio " il giovane delinquente..", poi "ucciso" ricorda una vittima " morto" o similare sarebbe meglio. Forse non sarebbe male ricordare chi era prima ed il primo atteggiamento del padre che sembrava una persona per bene con la disgrazia di un figlio non lodevole. Sciascia diceva che le parole sono pietre. Ricordiamocelo.

Otaner

Sab, 21/07/2012 - 13:45

i vili infami sono coloro che hanno organizzato le violente aggressioni contro le Forze dell'0rdine che sono autentici figli del popolo e difensori delle nostr leggi.

killkoms

Sab, 21/07/2012 - 15:29

ma perchè si dà spazio a questa gente di emme?

unoqualunque

Sab, 21/07/2012 - 16:10

Non è ora di finirla con Giuliani?, i morti lasciamoli in pace,che poi se vogliamo dirla tutta è stato lo stesso dimostrante a cercarsela, altro che eroe.

Ritratto di campoworld

campoworld

Sab, 21/07/2012 - 16:33

fanno bene a rimuovere il cippo in piazza Alimonda. Perchè le nuove generazioni interpreteranno questo messaggio in questo modo:" se volete suicidarvi, prendete un estintore e tiratelo in testa a un poliziotto. Vi faremo un bel cippo e sarete ricordati come eroi nazionali"

asterix701177

Sab, 21/07/2012 - 17:17

Eroe …parole grosse !!! Lasciamo stare gli eroi …il giusto appellativo è teppista spacca vetrine .Se l’è cercata.

Ritratto di Gio47

Gio47

Sab, 21/07/2012 - 17:19

Ma perchè si continua a scrivere di un terrorista che non valeva nemmeno l'estintore con cui voleva aggredire la polizia? sarebbe ora di lasciarli in pace i morti.

gardadue

Sab, 21/07/2012 - 17:44

SI SI CARLO VIVE E I SUOI GENITORI INGRASSANO VERO BERSANOV

grisoriog

Sab, 21/07/2012 - 17:50

Come dicono loro per i carabinieri di nassiria 10/100/1000 Il conio vale anche per lui

Carlo R.

Sab, 21/07/2012 - 18:13

soliti comunistelli.. niente di nuovo..

plaunad

Sab, 21/07/2012 - 18:36

Certo che ne hanno di coraggio.....

ccnelcuore

Sab, 21/07/2012 - 18:42

Vi dovrebbero ammazzare tutti perché siete solo dei delinquenti schifosi! E quando dite SBIRRO a qualcuno, ricordate che non lo offendete, lo ONORATE. Pezzi di m....!!! E lo stesso vale per quell'altro delinquente di Sandri e tutto il resto. Se avete i figli delinquenti la colpa non è dei Carabinieri. VERGOGNATEVI E NASCONDETEVI

Ritratto di Bartuldin

Bartuldin

Sab, 21/07/2012 - 19:02

E gli hanno pure dedicato una stanza nel Senato. Promotori: il ciarpane senatoriale sinistro. Approvato da tutta la sinistra riunita. Cerimonia eseguita da tutto il sinistrume presente in aula. Se fosse dipeso da me non gli avrei dedicato neppure lo sgabuzzino delle scope.

elio2

Sab, 21/07/2012 - 19:28

Certo che noi Italiani non abbiamo mai capito nulla. In ogni angolo del pianeta in tutti i modi cercano di liberarsi dei comunisti e noi andiamo a votare coloro che addirittura si vantano di esserlo, invece di sprofondare sotto terra dalla vergogna, un deficiente riceve giustamente una pallottola da un carabiniere mentre stava per rompergli la testa con un estintore e i comunisti che fanno? gli intitolano addirittura una sala in parlamento. Bisogna mettersi in testa che il comunismo è la peggiore iattura che possa mai capitare ad un Paese, anche perché ovunque sia stato imposto ha sempre e solo fallito e fintanto che non ce ne libereremo il nostro Paese non potrà mai essere all'altezza degli altri.

Singolarita

Sab, 21/07/2012 - 20:20

ha agito da criminale, se non gli avessero sparato, avrebbe ucciso chi gli stava davanti Ed è morto da criminale. Ha fatto la sua scelta e ne ha pagato il prezzo.

Ritratto di walter174

walter174

Sab, 21/07/2012 - 20:20

Giuliano 10-100-1000

Ritratto di walter174

walter174

Sab, 21/07/2012 - 20:20

Un teppista di meno...........poco ma uno alla volta saranno sempre di meno, sti delinquenti.

Ritratto di walter174

walter174

Sab, 21/07/2012 - 20:23

Un teppista di meno...........poco ma uno alla volta saranno sempre di meno, sti delinquenti.

Americo

Dom, 22/07/2012 - 00:10

Ci sono trppi idioti in questo paese per fare di un essere come Giuliani una figura eroica. Ci sono troppi ipocriti in questo paese per non aver fatto onore ai carabinieri e poliziotti dei fatti di Genova.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Dom, 22/07/2012 - 08:37

Vivessero tutti così!!!

Ritratto di KATYN1943

KATYN1943

Lun, 23/07/2012 - 10:28

Quale eroe? Anche il padre ebbe a dire a caldo che il ragazzo era uno scapestrato incontenibile!!! Ora, quelli che stanno fuori, fuori in tutti i sensi ne hanno fatto un mito, un eroe negativo. Togliamo cippi, e qualsiasi cosa ricordi coloro che attentarono alla vita di coloro che difendono la nostra.