Antitrust, ispezioni a Eni, Enel, Edison e Acea

Sotto la lente del Nucleo Speciale Antitrust della Guardia di Finanza, le modalità di fatturazione e i mancati rimborsi

L'Antitrust annuncia di aver avviato quattro procedimenti istruttori nei confronti delle società per azioni Acea Energia, Edison Energia, Enel Energia, Enel Servizio Elettrico ed Eni. Ispezioni sono state svolte nelle sedi delle società a Roma, Milano e San Donato Milanese. Sotto la lente le modalità di fatturazione e i mancati rimborsi.

A fronte di numerosi reclami e segnalazioni, ricevute anche da diverse associazioni dei consumatori, l'indagine è volta ad accertare eventuali violazioni del Codice del Consumo in merito a varie condotte degli operatori: la fatturazione basata su consumi presunti; la mancata considerazione delle autoletture; la fatturazione a conguaglio di importi significativi, anche a seguito di conguagli pluriennali; la mancata registrazione dei pagamenti effettuati, con conseguente messa in mora dei clienti fino talvolta al distacco; nonchè il mancato rimborso dei crediti maturati dai consumatori.

Nell'ambito di queste istruttorie, i funzionari dell'Antitrust hanno svolto ispezioni nelle sedi delle società interessate dal procedimento a Roma, Milano e San Donato Milanese, con l'ausilio del Nucleo Speciale Antitrust della Guardia di Finanza.

Commenti

cgf

Lun, 13/07/2015 - 19:50

ovviamente Hera è 'fuori', figurati se i kompagni approfittano....

cgf

Lun, 13/07/2015 - 21:41

per Hera nulla? che strano.

Ritratto di mbferno

mbferno

Lun, 13/07/2015 - 22:08

Ottimo,massacrateli! Salvo poche eccezioni sono tutti uguali.Tutto vero quanto scritto. E spero gli vengano comminate multe immediatamente esecutive che gli facciamo passare la voglia di fregare i consumatori.Comunque c'è un altro modo per farsi "rispettare"....al primo sbaglio cambiare SUBITO fornitore e non pagare la bolletta errata...fino a rettifica..Non è difficile tramite internet cambiare operatore (vedasi le varie pubblicità) i circa 60 giorni necessari ci permettono di essere già col nuovo fornitore prima della scadenza della bolletta incriminata quindi niente paura di distacchi. Io ho fatto così con Edison qualche anno fa senza pagargli ben 2 fatture esorbitanti (consumi presunti) fino a rettifica. Dopodiché gli ho dato disdetta di altre due forniture.Www la libera concorrenza.