Anziano spara e uccide ladro. Il gip archivia dopo quattro anni

Assalto in casa nel 2013. I malviventi imbavagliano la moglie. L'anziano spara e uccide un romeno. Il processo per omicidio volontario. Oggi il gip ha archiviato il caso

La posizione di Ilario D'Apollonio è stata archiviata. L'imprenditore di 85 anni, che il 29 giugno del 2013 ha sparato e ammazzato un ladro che stava assaltando la sua villa in via Nomentana, non andrà a processo. Per il gip Gaspare Sturzo, che ha accolto le conclusioni del pm Elisabetta Ceniccola, si è trattato di legittima difesa.

Erano le 23.30 e Ilario si trovava davanti alla televisione, al primo piano della sua villa, quando alcuni balordi hanno fatto irruzione in casa. Strani rumori lo hanno spinto a correre al piano terra. Ed è lì che ha trovato i banditi mentre stavano imbavagliando la moglie e la minacciavana con un'arma. "Ho sparato solo per spaventarli", ha l'anziano. Uno dei rapinatori, un romeno di 36 anni con precedenti, è stato colpito. I carabinieri lo hanno trovato in giardino, riverso a terra, con i guanti e il passamontagna nero ancora a coprirgli sul viso. Per quel morto Ilario è stato incriminato. Ed è finito sotto inchiesta per omicidio volontario. Adesso, dopo quattro anni, la procura ha deciso di stralciare la sua posizione.

Quella sera del 29 giugno del 2013 Ilario, che è stato difeso dagli avvocati Diego Perugini e Sonia Battagliese dopo essere finito sotto inchiesta per omicidio volontario, ha solo reagito al tentativo di rapina per legittima difesa. Per il gip Sturzo era giustificato dal "pericolo per l'incolumità sua e della moglie", l'ottantenne Ilaria Ciocchetti che il romeno Nicolas Valentin Barbat (il bandito poi ucciso) ed altri tre complici avevano nel frattempo legato e imbavagliato dopo essersi introdotti nella villa. "Se ti sequestrano tua moglie davanti a te, la legano e le puntano la pistola in testa, in bocca... Erano incappucciati e avevano le pistole". Gli altri tre, che eranoi riusciti a darsi alla fuga, furono poi arrestati e condannati.

Commenti
Ritratto di sepen

sepen

Lun, 05/06/2017 - 15:59

4 anni.... roba da pazzi....

maurizio50

Lun, 05/06/2017 - 16:30

In un paese civile avrebbero archiviato in una settimana. Già! Ma l'Italia non è più da tempo un paese civile!!

gneo58

Lun, 05/06/2017 - 16:38

sono cose da risolvere in 3 massimo 4 mesi.

VittorioMar

Lun, 05/06/2017 - 16:43

.....UN PROCESSO CHE NON DOVEVA NEMMENO INIZIARE!!! ..CHI RISARCISCE LE SPESE LEGALI SOSTENUTE ???

Ritratto di hernando45

hernando45

Lun, 05/06/2017 - 16:52

Intanto lui in questi 4 anni ha dovuto pagarsi gli avvocati, recarsi chissa quante volte in procura ecc ecc. Tutto questo ora DOVRÀ essergli risarcito da uno stato (volutamente minuscolo) i cui "operatori" impiegano 4 anni per risolvere una situazione da 10 minuti!!!VIVA L'ITAGLIA!!!

27Adriano

Lun, 05/06/2017 - 17:12

La veloccittà della MMagistrattura Italiana. Magari Signori della Giustizia vorreste anche il premio? A proposito, non c'era un Orlando ministro della Giustizia? Chi risarcisce la Vittima dei ritardi istituzionali?

Ritratto di falso96

falso96

Lun, 05/06/2017 - 17:25

Mica è un ROM? Stiamo leggendo come lo stato tratta i ROM i Mafiosi e il trattamento riservato agli ITALIANI.

giancristi

Lun, 05/06/2017 - 17:57

Quattro anni di ansia per essersi difeso da un ladro romeno. Ma l'aria cambierà! Molti giudici si occuperanno di furti di galline!

routier

Lun, 05/06/2017 - 18:01

Una archiviazione dopo quattro anni sulle spine non equivale ad una assoluzione ma ad una condanna. ITALIA: EX PATRIA DEL DIRITTO!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 05/06/2017 - 18:06

Mentre ai 3 aggressori con pistola niente? Sicuro meno di 4 anni effettivi. Signori ladri ed aggressori, andate nelle case a rubare dei pistolotti che dicono di non reagire, lì non rischiate nulla, se dite di essere comunisti vi offrono pure il caffè, magari mossi da simpatia vi trovano un lavoro da parassita, guadagnando senza fare niente. Cosa volete di più? Rischi nessuno. Andate da loro.

giovanni PERINCIOLO

Lun, 05/06/2017 - 18:14

Meglio tardi che mai. Ma ora chi risarcisce i quattro anni di angoscia vissuti dal povero pensionato??

Ritratto di Flex

Flex

Lun, 05/06/2017 - 20:12

Solo quattro anni? eccezionale.

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Mar, 06/06/2017 - 02:09

4 anni? Questo fatto doveva essere stato archiviato subito viste le modalitá. Hanno tenuto quel poveretto 4 anni sulla graticola. I danni che non hanno portato a termine i rumeni li hanno portati a termine i giudici. Mandateli a badilare quei fannulloni. Ahi serva Italia di dolore ostello.........

curatola

Mar, 06/06/2017 - 03:42

il problema non è risolto politicamente perchè gli italiani sono divisi e il governo ha paura di decidere e magari perdere consenso. prevalle il pagnottismo...

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Mar, 06/06/2017 - 07:26

Ma si può ancora andare avanti cosi? E' una vergogna, una schifezza!

patrenius

Mar, 06/06/2017 - 07:55

Giustizia lampo! Solo 4 anni...Sarebbe utile sapere quanti soldi ha speso la vittima, della giustizia più che dei rumeni, per arrivare all'assolzione in un processo che in un paese civile non avrebbe proprio dovuto esistere.

lento

Mar, 06/06/2017 - 09:39

Uccidere i ladri non e' reato !

emigrante

Mar, 06/06/2017 - 09:57

Già, meglio tardi che mai. Ma la considerazione da fare è un'altra: quattro anni seduti tranquilli in poltrona, a disquisire dei massimi sistemi, di codici e codicilli, per poi finalmente partorire una decisione. Chi si trova invece protagonista dell'aggressione, in preda alla rabbia e al terrore, dovrebbe decidere, in frazioni di secondo, cosa sia non "giusto" (difendere sè e i propri Cari) ma "legale" fare. E' logico? Direi che è demenziale. Quando una legge di poche parole, che dica: "Chi, indesiderato in casa altrui, si ritrovi morto, ben gli sta". Punto. Per la precisione, non è farina del mio sacco, ma di un "laudo" di secoli fa, quando il buon senso aveva ancora domicilio. Per l'esattezza, a Cortina.

rebella123

Mar, 06/06/2017 - 11:02

Nel paese sognato dagli italiani questo signore non solo non doveva essere processato ed aspettare 4 anni per ottenere l'archiviazione del caso ma avrebbe ricevuto un riconoscimento dal capo dello stato