Appello pro-migranti alla maturità. Lega: "Pressioni da prof che fa saluto comunista"

Polemica della Lega dopo l'appello pro-migranti alla maturità di un gruppo di liceali: "Palese la pressione psicologica degli ispiratori dell' iniziativa contro l'operato governo italiano". Ma gli studenti negano le pressioni

Gli studenti del liceo Classico Torricelli-Ballardini di Faenza durante la prima prova dell'esame di maturità avevano consegnato un "appello" diretto a Mattarella, Conte e Salvini. Un messaggio contro le politiche sui migranti del governo giallo-verde. La loro iniziativa ha scatenato a Faenza una nuvola di polemiche con la Lega sulle barricate.

Nel testo, secondo quanto riportato anche da Michele Serra su Repubblica, c'era scritto: "Io sottoscritto, in riferimento alla situazione delle persone migranti, pretendo il rispetto dell' articolo 2 della Costituzione, che recita: la Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell' uomo, sia come singolo sia nelle formazioni sociali ove si svolge la sua personalità, e richiede l' adempimento dei doveri inderogabili di solidarietà politica, economica e sociale. Chiedo che questo mio messaggio sia recapitato al presidente della Repubblica, al presidente del Consiglio, al ministro degli Interni e al ministro dell' Istruzione". L'appello ha incuriosito i consiglieri della Lega che ora vogliono vederci chiaro. E così è scoppiata la polemica.

Proviamo a ricostruire la storia. Il Resto del Carlino nei giorni scorsi ha pubblicato la notizia secondo cui il suggerimento ai ragazzi sarebbe arrivato da una professoressa. Aigli stundeti sarebbe arrivato un messaggio vocale, spiegano gli esponenti della Lega, "nalla chat 'forumisti', ovvero i ragazzi che hanno partecipato qualche mese fa al forum sulla destra e la sinistra". Nell'audio, secondo quanto riporta il Resto del Carlino, si sentirebbero le seguenti parole: "Un gesto... Se migliaia, spero che ci siano migliaia di maturandi, fossero disposti a scrivere nella prima prova di maturità: 'Io sottoscritto pretendo che venga rispettato l' articolo 2 della Costituzione della Repubblica italiana che recita' e poi lo scrivete, e chiedete che questa vostra richiesta sia comunicata al ministro dell'Interno, al ministro dell'Istruzione, al primo ministro e al presidente della Repubblica... Dopodiché c'è sempre nei verbali lo spazio per eventuali comunicazioni da fare al Miur, e comunque è chiaro che se io mi trovo nella mia commissione anche solo 10 persone che hanno scritto questa cosa mi rivolgo agli organi di stampa e lo comunico".

Per la Lega ci sono tutti i presupposti per una interrogazione al Consiglio comunale. A rinfocolare la polemica c'è anche "una foto della prof in pieno saluto comunista in posa con i suoi studenti. Segnaleremo il tutto al Provveditorato, perché la scuola deve essere apolitica e i professori devono insegnare non indottrinare". A parlare sono i due consiglieri della Lega Gabriele Padovani e Jacopo Berti. "È proprio con i 'forumisti' che la professoressa si fa ritrarre in posa comunista", continuano i leghisti in una nota.

"Mi sembra strano - ha spiegato Padovani - che a fronte di una prova d’esame che viene ricevuta in busta chiusa dal Ministero, diversi ragazzi eseguano lo stesso tema, recitando tutti la richiesta di applicazione dell’articolo 2 della Costituzione. Qua c’è qualcosa che puzza, i ragazzi sono stati indirizzati da una docente nella redazione di una parte dell’esame di Stato. Segnaleremo il tutto al Provveditorato, e speriamo che chi indottrina invece di insegnare, venga punito". Da parte loro gli studenti, contattati dal quotidiano locale, negano ci sia stata una "pressione" da parte della docente: "Anzi - hanno detto - l'insegnante ci ha lasciati liberi di scegliere se scrivere quell' appello o meno. L' idea era già venuta fuori al forum della filosofia".

"A fronte dell’interrogazione comunale - continua la nota leghista - la risposta dell’Assessore è stata invece vaga e inconcludente. Anche i nostri amministratori non si vogliono esprimere. Prima tutti a lodare l’iniziativa umanista dei ragazzi, ora invece silenzio". E ancora: "Aspetteremo i risultati delle prove scritte per sapere se questi studenti saranno premiati per questa loro strumentalizzazione o se i loro temi saranno valutati oggettivamente, tenendo conto della non attinenza alla traccia dell’appello al Presidente della Repubblica e della curiosa coincidenza del fatto che, senza poter comunicare tra loro durante l’esame, più studenti abbiano scritto esattamente la stessa cosa, come se conoscessero preventivamente le tracce. Richiederemo tutti gli accertamenti del caso". Poi concludono: "Prima la foto con i ragazzi con il saluto comunista, poi i messaggi pre esame di Stato con richieste verso gli studenti. La professoressa non si è mossa in maniera limpida e segnaleremo il tutto agli enti preposti. La scuola deve essere sempre apolitica e deve aiutare i ragazzi a comprendere quale idea sposare, non deve indottrinare forzatamente".

Non solo. Perché i leghisti Gianluca Pini e Samantha Gardin hanno presentato anche un esposto alla procura. "Tale iniziativa - hanno scritto i due nell'esposto -, volta a far sottoscrivere ai maturandi una sorta di appello-condanna all' operato dell' attuale governo in materia di contrasto all'immigrazione clandestina, parrebbe, secondo quanto riportato dai maturandi, originarsi da un'idea dei docenti delle stesse scuole superiori della provincia di Ravenna, i quali avrebbero insistentemente chiesto agli allievi di sottoscrivere tale appello-condanna prima dell' inizio degli esami, il tutto sempre secondo quanto affermato dagli stessi maturandi". Per i leghisti "risulterebbe palese la pressione psicologica degli ispiratori dell' iniziativa contro l'operato governo italiano nei confronti dei maturandi, i quali si troverebbero, nella migliore dell' ipotesi, in evidente imbarazzo a rifiutare una proposta di sottoscrizione di un documento da parte di chi, da li a pochi giorni, deciderà delle sorti di un esame che segna a vita il curriculum di una persona".

Commenti
Ritratto di MaddyOk

MaddyOk

Gio, 28/06/2018 - 15:39

Licenziare immediatamente la prof...è una persona pericolosa per l'educazione dei ragazzi.

baronemanfredri...

Gio, 28/06/2018 - 15:50

FINALMENTE E' L'ULTIMO DISGRAZIATO ANNO DELLA DOTT.SSA FEDELI, DAL PROSSIMO DOVRANNO SCOMPARIRE QUESTE SCHIFEZZE DI GESTI DEL '68 DEL POLITICAMENTE SCORRETTO E DEL 6 POLITICO. PERFINO AGLI ESAMI DI STATO SI FA PROPAGANDA PER L'INVASIONE?

Ritratto di bandog

bandog

Gio, 28/06/2018 - 16:30

si può fareee..tutti i maturandi che hanno sottoscritto,dal 15 luglio e per 2 anni a lavorare "aggratiss" per mantenere i clandes..le risorse,40 ore settimanali!XXD

tonipier

Gio, 28/06/2018 - 16:38

" L'ODIO SVISCERATO DI QUESTO SCIACALLAGGIO POLITICO FA PAURA" No si vogliono convincere che è tutto finito, la grande padronanza fino ad oggi le a dato alla testa. " SI SONO MANGIATE ANCHE LE OSSA DEI MORTI)

accanove

Gio, 28/06/2018 - 16:44

vediamo di interpretare questi eventi, il PD ha sempre meno incarichi governativi a tutti i levelli, nazionale, regionali, provinciali quindi sempre meno possibilità di percepire tangenti. Il finanziamento ai partiti pubblico è quello che è ed è egato alla forza rappresentativa, rimangono ben pochi canali da cui prelevare il denaro necessario al "funzionamento dell'apparato", quello dei migranti era il nuovo eldorado che ora qualcuno ha tolto loro...

Ritratto di Evam

Evam

Gio, 28/06/2018 - 16:53

Marci e marcescenti devono essere allontanati dallo stato e dalla politica.

Ritratto di sances2

sances2

Gio, 28/06/2018 - 16:54

Lasciamoli fare. Anche io quando frequentavo il liceo (oltre 30 anni fa) avevo professori che facevano opera di proselitismo politico e parliamo di iscritti a Democrazia Proletaria e similari. L'effetto: salvo pochi studenti che volevano ingraziarsi gli indottrinatori, tutti gli altri, per spirito di ribellione e contraddizione, siamo divenuti anticomunisti. Nello specifico ritengo che l'appello in questione non serva a nulla se non a far sentire orgogliosa la professoressa che, reputando di aver fatto il suo dovere di brava progressista, passerà le vacanze serena, convinta di aver salvato il mondo.

Marcolux

Gio, 28/06/2018 - 17:23

Dieci anni di comunismo in Italia non si cancelleranno facilmente. Hanno occupato tutto, e ci vorrà molto tempo. Dovremo cambiare anche qualche legge che si sono fatti ad hoc!

Alessio2012

Gio, 28/06/2018 - 17:42

MA I COMUNISTI NON ERANO SPARITI DA 85 ANNI?

Massimom

Gio, 28/06/2018 - 18:01

Professoressa comunista, un ossimoro di fatto.

Divoll

Gio, 28/06/2018 - 18:04

Poveri ragazzi, hanno gia' il cervello lavato col Dixan.

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Gio, 28/06/2018 - 18:07

Eh ma ste cose le fanno bene. Di sicuro un leccacoso della prof, indottrinato come una scimmia che fuma, sarà andato dicendo:"facciamo un appello così è cosà che piace anche alla prof e siamo bravi". E tutti giù a scrivere e sottoscrivere per essere sicuri di non aver problemi con quella brutta persona che è l'insegnate che accetta una roba del genere.

steorru

Gio, 28/06/2018 - 18:08

Gli insegnanti di sinistra non perdono löoccasione di mostrare quanto siano dei codardi. Redigere un tale appello durante la maturit´ð un gesto indegno e vergognoso. Costringe qualsiasi studente che verr´giudicato da loro ad esprimere un parere che quasi sicuramente non ha. Invito il governo ad ignorare simile appelli frutto della codardia di alcuni docenti edi prendere severi provvedimenti nei confronti di tali docenti indegni di insegnare nella scuola pubblica quindi pagata da tutti non solo da chi è di sinistra.

mariod6

Gio, 28/06/2018 - 18:19

Un'altra zecca rossa che fa il paio con quella che urla ai poliziotti che devono morire. Purtroppo la scuola è in mano ai catto-comunisti, dagli asili alle università. Se non sei della schiera delle zecche rosse non entri nella scuola. Questa faziosa incapace e settaria va cacciata via a pedate essendo indegna anche di pulire i cessi di una scuola.

MOSTARDELLIS

Gio, 28/06/2018 - 19:26

Semplicemente da voltastomaco. D'altra parte è noto che il mondo della scuola è stato da sempre comunista perché non sa cosa significhi lavorare. Le 18 ore settimanali di lezione sono un affronto in confronto alle 36 o 40 ore delle altre categorie.

caren

Gio, 28/06/2018 - 19:32

I pidioti sono granitici. Un antico proverbio dice: Sbagliare è umano, perseverare è diabolico.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Gio, 28/06/2018 - 19:38

perché le sxxxxxxxe sono scritte tutte su Repubblica, la carta igienica dei parassiti comunisti.

greg

Gio, 28/06/2018 - 19:41

Ciò che è accaduto negli USA dopo l'elezione di Trump, con gli studenti delle High School e delle Università indottrinati da professori DEM che capeggiarono le rivolte in tutto il paese. Lo stesso avviene ora in Italia. Mi pare evidente che se i migranti vengono bloccati, i guadagni di coop rosse di accoglienza e Onlus cattocomunista diminuiscono, e chi si sta arricchendo non è molto d'accordo. Con la sinistra non ci si deve meravigliare, hanno avuto 7 anni, dal 2011 al 2018, per organizzarsi ed infilare loro gente indottrinata ovunque

Anonimo (non verificato)

killkoms

Gio, 28/06/2018 - 19:55

la politica non dovrebbe entrare nelle scuole!

jaguar

Gio, 28/06/2018 - 20:18

Mi sembra logico che gli studenti neghino le pressioni, avessero fatto il contrario la prof se la sarebbe legata al dito.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Gio, 28/06/2018 - 20:18

Se non ci fosse la truffa dei 35 euro al giorno la prof. sarebbe innocente. Ora invece la frode ai danni dello Stato e dei migranti la prof. dovrebbe venir processata per falso ideologico.

Una-mattina-mi-...

Gio, 28/06/2018 - 20:36

LICENZIARE IL FAZIOSO PROPAGANDISTA E SPEDIRLO CON BARCA A REMI VERSO LA SUA META AGOGNATA

valerie1972

Gio, 28/06/2018 - 21:08

A loro fa schifo tutto ciò che sa anche solo vagamente di libero pensiero e contestazione, salvo le messinscene finto-libertarie che organizzano ogni nuovo decennio. La loro tattica su qualunque argomento e in qualunque campo è il lavaggio del cervello, ormai ben approvato e sostenuto da tutte le autorità neomondialiste, e se non riescono, allora l'attacco, il fango, la persecuzione e il terrorismo.

valerie1972

Gio, 28/06/2018 - 21:13

@sanches2, condivido, è anche possibile che alla fine questi passano tutta la loro vita a tentare di forzare le menti giovani o giovanissime al sinistrxxzismo e al froxianesimo, ma alla fine i ragazzi se ne fanno beffe, o quando hanno l'età giusto capiscono che farabutti erano i propri professori. Nondimeno qualcuno potrebbe rimanerci impaniato a lungo per debolezza di carattere, bisognerebbe pensare anche a chi non ce la fa con la propria testa.

pastello

Gio, 28/06/2018 - 22:31

" Ricordati che devi morire" beh, loro sono già morti ma non ne vogliono sapere. Questione di tempo...

tosco1

Gio, 28/06/2018 - 22:37

Per quanto mi riguarda, se questa storia e' vera, la Prof. va immediatamente esonerata dall'insegnamento. In una parola: licenziata.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 28/06/2018 - 22:45

@Alessio2012 - no, è piena l'Italia ancora di questi fetenti. Oltre a te ci sono la quasi totalità degli insegnanti e dei falsi lavoratori pubblici, tanti privilegi e tanta malattia. Tu lavori in proprio? Non credo proprio. Allora continua a fare il parassita.

Ritratto di karmine56

karmine56

Gio, 28/06/2018 - 22:50

Quando è stato scritto articolo 2 ci si riferiva al globo terracqueo o solo all'Italia? Mi sembra strano che i padri costituendi, visto che l'Italia era un cumulo di macerie, pensassero a tutto il mondo.

Giorgio5819

Gio, 28/06/2018 - 23:02

Licenziare la cagnetta comunista per apologia di reato.

uomodeimotori

Gio, 28/06/2018 - 23:40

Ancora gli effetti del '68.

cla_928

Ven, 29/06/2018 - 07:46

E licenziarla No?

bongide

Ven, 29/06/2018 - 08:41

Direi che i testi essendo fuori tema, debbano essere giudicati negativamente; l'uguaglianza degli scritti indica che i maturandi hanno collaborato durante l'esame per cui, contravvenendo alle regole d'esame, siano tutti bocciati.

Giacom

Ven, 29/06/2018 - 08:48

Questi " prof " di sinistra sono un problema per la formazione deviata degli studenti nelle loro mani sporche. Quando insegnavo nella scuola superiore avevo un collega che si presentava in classe con una copia dell' Unità che apriva sulla cattedra e leggeva dopo aver assegnato un compito agli studenti. Finita l' ora, ritirava gli elaborati e, senza correggerli, dava il 6 politico a tutti, e 7 a quelli più indottrinati. Non faceva altro. Non sapeva insegnare, e nelle riunioni e collegi con i docenti prendeva sempre la parola per i suoi sermoni, inutili, politicizzati e fuori argomento. Ce ne sono a migliaia e vanno identificati, denunciati e licenziati. Ora basta.

effecal

Ven, 29/06/2018 - 09:09

poeri comunistelli mi fanno pena.

routier

Ven, 29/06/2018 - 09:12

Che la scuola debba essere apolitica, non ci piove ma è altrettanto vero che non lo è mai stata. Anzi, per esperienza personale, posso affermare che da quando la conosco, è orientata politicamente in un solo verso.

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Ven, 29/06/2018 - 09:24

Non vale la pena di arrabbiarsi, anche per questa pidiota è finita la pacchia.

paci.augusto

Ven, 29/06/2018 - 09:27

Il richiamo all'art.2 della Costituzione, da parte degli ottusi trinariciuti è COMPLETAMENTE PRETESTUOSO!!! Infatti, IN TUTTO IL MONDO CIVILE, per entrare in un paese è NECESSARIO avere documenti in regola e spesso anche permesso di lavoro. E poi, smettiamola di parlare di persone ' salvate ', quando, questi cialtroni si mettono volontariamente in mare su improbabili natanti, senza alcun rispetto delle norme di sicurezza e pagano migliaia di dollari a criminali scafisti per essere ammucchiati, come animali, sui loro improbabili natanti!!! I disonesti, bugiardi sinistri hanno voluto questa vergognosa invasione dell'Italia da parte di milioni di clandestini, per guadagnarci sopra e ottenere il loro voto, per il quale si battono per lo ius soli!! VERGOGNA COMPAGNACCI!!!

Ritratto di Cinghiale

Cinghiale

Ven, 29/06/2018 - 09:50

A casa mia si chiama "fuori tema" ed il voto di conseguenza è basso.

Fjr

Ven, 29/06/2018 - 09:56

Mandatela a tenere compagnia a quell’altra di Torino

akamai66

Ven, 29/06/2018 - 10:10

Un appartenete dell'ARMA, per avere esposto in ufficio una bandiera della Imperiale Marina MIlitare Tedesca, si è sentito dire di tutto e di più [in tale senso mi chiedo perchè i soliti antifascisti non chiedano anche la messa in stato di accusa di tutti i mercatini di militaria che vendono tali cimeli] e lo stesso è quasi accaduto al Sig.Direttore del nostro Giornale e poi si tollera che un'insegnante marxista-leninista non solo svolga in classe in ore di servizio attività politica ma promuova anche attività impropria mediante comunicazioni scritte in sede di esame si stato!E allora certi sedicenti intellettuali mi spieghino che cosa significa DEMOCRAZIA e se la COSTITUZIONE ammetta dei distinguo!

Mborsa

Ven, 29/06/2018 - 10:20

Mi sembra evidente che un gesto e un testo così preparato non nasca spontaneamente, ma sia frutto di un indirizzo di qualche insegnate. E' una iniziativa equivalente a quella in vigore in alcune scuole elementari di una preghiera per il duce.

manente

Ven, 29/06/2018 - 10:33

La sinistra di "Rapubblica" che voleva abolire la Costituzione e che, non solo ha violato l'art. 2, ma ha tradito lo spirito e la lettera di tutta la Costituzione, ora si "appella" a Mattarella (sic...) per chiedere la applicazione per i clandestini di un art. 2 che loro per primi non hanno applicato neanche per gli italiani !!! Siamo alla farsa più oscena e penosa !!!

Ritratto di alfredido2

alfredido2

Ven, 29/06/2018 - 11:11

I caposaldi Comunisti ,creati con grande preveggenza grazie alle lezioni Leniniste degli anni 1905 in su , sono Giustizia,Informazione,Cultura,Piazza. Trascuro gli espropri proletari perchè oggi non attuali dato che i finanziamenti arrivano dal business migranti. Con perseveranza bisognerebbe smantellare questi bastioni in favore di un indirizzo apolitico.

Fearlessjohn

Ven, 29/06/2018 - 11:11

Queste vergogne si ripetono sempre più di frequente. Del resto erano noti i bersagli dell'indottrinamento del PCI: Scuola e magistratura. Oggi ne vediamo i risultati ad altissimo tasso di illegalità. Speriamo che questo governo, che al momento sembra possedere le gonadi, riesca a metterci una pezza. Anche per la magistratura, che oggi è una istituzione senza contrappeso in grado di bilanciarne gli svarioni, qualcosa andrebbe fatto. Perché l'assoluta indipendenza è una gran cosa, ma solo in assenza di corruzione.

Ritratto di navajo

navajo

Ven, 29/06/2018 - 11:39

La Costituzione è la Costituzione della Repubblica Italiana e si rivolge agli italiani. L'accoglienza degli stranieri deve essere attuata attraverso l'accertamento dell'identità del richiedente asilo che deve provenire da paese in guerra. Le decine di migliaia di criminali che tentano di sbarcare qui senza identità devono essere riportate a casa loro senza toccate terra.

billyserrano

Ven, 29/06/2018 - 11:41

Il problema si potrebbe risolvere facilmente: gli studenti bocciati e la "professoressa" licenziata. vedrete che alla prossima volta si atterranno tutti al tema degli esami, senza far propaganda politica.