Arrestato boss Giuseppe Giorgi: gli baciano le mani

e telecamere hanno ripreso il momento in cui il super latitante Giuseppe Giorgi, detto 'U capra', esce ammanettato dalla casa

Sono immagini eloquenti quelle trasmesse in esclusiva dal Tg1. Le telecamere hanno ripreso il momento in cui il super latitante Giuseppe Giorgi, detto 'U capra', esce ammanettato dalla casa di famiglia a San Luca. Abbracci e baciamani per il boss da persone accorse evidentemente a omaggiarlo, platealmente, noncuranti della presenza dei Carabinieri e delle stesse telecamere. Inserito nell’elenco dei 5 latitanti di massima pericolosità stilato dal ministero dell’Interno, era ricercato dall’agosto 1994 e deve scontare 28 anni e 9 mesi di reclusione per reati di associazione per delinquere finalizzata al traffico internazionale di sostanza stupefacenti. Il latitante è stato sorpreso nella notte all'interno di un 'bunker' rifugio in muratura, con accesso tramite botola a scorrimento mediante sofisticato congegno, ricavato al di sopra di un camino, sito all'interno del locale cucina della propria abitazione. Si tratta di un immobile di più piani e
composto da più appartamenti ove dimora tutta la famiglia Romeo. Al momento dell'arresto Giorgi era disarmato e non ha opposto resistenza. Nel corso della perquisizione è stata rinvenuta
all'interno dello stabile in un intercapedine ricavata in una parete, la somma di 156.900 in banconote di vario taglio, sigillate in buste sottovuoto. La somma è stata sequestrata.

Commenti

blackindustry

Ven, 02/06/2017 - 23:21

Fa meno danni un delinquente simile, dei politici italiani che vogliono lo ius soli per i figli degli immigrati.

fifaus

Ven, 02/06/2017 - 23:49

Arrestarli tutti e inviarli in campi di lavoro forzato

seccatissimo

Sab, 03/06/2017 - 00:20

La succitata famiglia Romeo è la stessa a cui appartiene il Romeo inquisito a Roma per vari reati ?

seccatissimo

Sab, 03/06/2017 - 00:24

Ma che bel paese è il nostro dove i cittadini accorrono per omaggiare non le forze dell'ordine che sono riusciti ad arrestare un superlatitante ma il detto latitante !

buri

Sab, 03/06/2017 - 10:22

quei individui andrebbero identificati e dewnunciati per apologia di reato o più semèlicemente concorso esterno e fiancheggiatori

bobots1

Sab, 03/06/2017 - 10:32

Tra mafia e migranti...e gli italiani si dividono su tutto: per cui sia gli uni che gli altri riescono non solo a soppravivere ma ad annientarci. Che schifo il baciamano: fa schifo verso i preti, ancor più schifo verso i mafiosi. Dovrebbero mettere in galera anche queste persone. Si capisce da che parte stanno!

GrifoXV

Sab, 03/06/2017 - 10:38

Dov'è che vorremmo andare con questo schifo di connazionali?

GrifoXV

Sab, 03/06/2017 - 11:06

Ma mi chiedo comunque. Come mai queste libertà da parte dei Carabinieri nei confronti di uno in stato di arresto?

legionariolibero

Sab, 03/06/2017 - 11:50

La cosa scandalosa è la presenza di un folto gruppo di carabinieri, che lasciano che gli bacino la mano davanti a loro. Mi chiedo cosa dovrebbero pensare all'estero di fronte ad una cosa del genere. Che lo Stato approva e dunque lascia fare? Da non credere. E se invece di baciargli la mano, gli avessero inferto una coltellata? Sempre da non credere.

Ritratto di Pippo1949

Pippo1949

Sab, 03/06/2017 - 13:26

Strano che la moglie del boss non abbia fatto il caffè per i carabinieri òspiti visto che appena stanato,il boss,ha stretto la mano al colonnello e l'ha pure abbracciato congratulandosi con lui...........

Ritratto di ...nonnaPina.

...nonnaPina.

Sab, 03/06/2017 - 13:34

la calabria è da sempre terra senza speranza

ceppo

Sab, 03/06/2017 - 14:04

non ho simpatie per i mafiosi ma mi viene in mente, nel bene e nel male, quando con la vecchia mafia ( anche se sputtanati a livello mondiale) eravamo rispettati da tutti! oggi invece siamo conigli alla mercè di 4 morti di fame senza scrupoli venuti dall'est e coi migranti in agguato io rimpiango la mafia che fù

sukram

Sab, 03/06/2017 - 18:18

Ma perchè non gli hanno messo le manette? E perchè le forze dell'ordine, quasi una dozzina tra ufficiali e sottufficali hano permesso questo atto. Se non si trattasse di u capra sembra che scortassero Messi o Maradona, come se andassero tutti insieme ad una festa. Una situazione molto imbarazzante.