Assistente passa di ruolo e si presenta in classe vestito da donna: "Da oggi chiamatemi Cloe"

Luca Bianco si è presentato così all'istituto Scarpa-Mattei di San Donà di Piave. Adesso si chiama Cloe

"Cari ragazzi, da oggi mi chiamerete Cloe". Luca Bianco si è presentato così all'istituto Scarpa-Mattei di San Donà di Piave. Adesso si chiama Cloe e, come racconta il Gazzettino, una volta passato di ruolo si è presentato nelle sue nuove vesti, cioè vestito da donna con parrucca bionda.

Il padre di uno studente ha scritto una missiva all'assessore regionale all'Istruzione, Elena Donazzan. "Gentilissima Elena, sono un papà [...]. Le scrivo perché proprio a mio figlio è successo quanto segue. Frequenta la prima agraria presso l'I.I.S. SCARPA-MATTEI di San Donà di Piave (Ve) e venerdì scorso (27 novembre) nell'ultima ora di lezione la sorpresa. Il prof. di Fisica [...] entra in classe e con tanto di stivali con tacchi, minigonna, seno prorompente, chioma bionda esordisce con "non chiamatemi più [...] ma Cloe". Lascio a Lei immaginare i volti dei ragazzi, qualche risata certo ma lo choc c'è stato e molto (una ragazza di un'altra classe si è sentita male). Il prof o la prof ha cominciato con il motivare questa "trasformazione" dice "lo desideravo da quando avevo 5 anni" e poi "l'ho fatto adesso perché sono diventato/a finalmente di ruolo". Nessuno era al corrente del fatto, i genitori non erano stati avvertiti, i docenti non ne sapevano nulla (forse il preside da quanto mi hanno riferito era al corrente ed ha autorizzato questa carnevalata). Ma davvero la scuola si è ridotta così? E a distanza di un giorno nessuno della dirigenza scolastica è intervenuto con i genitori, nulla. Forse questo è un fatto "normale" per tanti ma non per noi che viviamo quei valori che ci sono stati donati e che all'educazione dei nostri figli ci teniamo lottando quotidianamente bersagliati ogni giorno da chi quei VALORI vuole distruggere, teorie gender e quant'altro. Ecco, ho voluto metterLa al corrente di quanto accaduto sperando che con il suo ruolo di assessore alle Politiche dell'Istruzione possa fare qualcosa perchè in futuro queste cose non accadano più", si legge su Facebook.

Commenti

evuggio

Lun, 30/11/2015 - 17:35

Questo è solo l'inizio delle conseguenze del dilagare del lassismo verso il subdolo inquinamento dei valori della nostra morale e delle nostre radici. NE VEDREMO DELLE BELLE, e quando ci accorgeremo dei danni sociali e psicologici sarà troppo tardi per riparare!

vincardo

Lun, 30/11/2015 - 17:37

Non giudico il gesto del professore, ma siamo messi veramente male. L'umanità è impazzita, non c'è dubbio.

Ettore41

Lun, 30/11/2015 - 17:42

Sara' anche diventato/a di ruolo ma lo/a si puo' senpre sospendere senza assegni dall'insegnamento per indecenza, comportamento amorale e tentata corruzione di minori.

tormalinaner

Lun, 30/11/2015 - 17:53

Uno schifo, senza nessun rispetto per la sensibilità degli studentio e poi si lamentano se l'omofobia cresce a dismisura! Se mio figlio fosse in quella classe io lo tirerei via immediatamente.

cesar

Lun, 30/11/2015 - 18:02

questo padre eserciti la patria potesta e faccia cambiare classe a suo figlio...se non glielo concedono cambi scuola ..è meglio

Ritratto di Giano

Giano

Lun, 30/11/2015 - 18:04

Non si capisce più niente di questo mondo. E' una specie di carnevale perenne. Ci si aspetta che da un momento all'altro appaia un grande cartello con scritto "Sorridete, siete su scherzi a parte". Boh...

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Lun, 30/11/2015 - 18:25

L'unica umanità impazzita è quella che non reagisce a queste bestialità. Ora è passata di ruolo, ora ha la certezza della sua inamovibilità? Insegnerà ai nanetti da giardino.

vince50

Lun, 30/11/2015 - 18:36

Oltre ad essere ricchione è anche vigliacco,ha aspettato che fosse di ruolo per non rischiare.Troppo falso,e secondo me è già da tempo tesserato dai soliti noti.

arcierenero

Lun, 30/11/2015 - 18:47

ma questa inch........... ta si rende conto di cosa sta combinando?del resto quando al parlamento hanno partecipato una pornodiva ed un travestito che è diventato opinionista e conduttore di programmi tv cosa volete farci se li votano e permettono questo schi..o?

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Lun, 30/11/2015 - 19:27

La scuola pubblica diventerà (lo è già) sempre più ghetto per i meno abbienti. Le famiglie normali, a medio reddito, dovranno mandare i propri figli presso scuole private per ricevere una corretta formazione ed educazione.

Raoul Pontalti

Lun, 30/11/2015 - 19:28

Suvvia! Trattasi di una scuola di agraria dove è giusto che gli alunni aprrendano dall'esempio dei docenti cosa siano vacche e scrofe e relativi scherzi di natura...

Ritratto di scriba

scriba

Lun, 30/11/2015 - 19:32

ANTICIPO DEL CARNEVALE. Le patetiche mascherate omosessuali culminate nei vari cortei che dovrebbero certificare l'orgoglio di essere "diversi" dalla normalità sconfinano nelle aule scolastiche. Mostrarsi ridicoli è peggio che esserlo, e ancor peggio è rubare tanta manodopera alle miniere.

Axel01

Lun, 30/11/2015 - 20:28

Come sono tristi e squallidi i commenti di tutti questi falsi moralisti benpensanti! Esprimono una mentalità medievale da caccia alle streghe. Ci sono persone che si sentono dentro del sesso che non è il loro: hanno bisogno di essere aiutate e comprese non ostracizzate e bandite dalla società. Se quella professoressa transessuale fa bene il suo dovere di insegnante perché dovrebbe essere rifiutata? Questi commenti possono essere definiti in un solo modo: omofobi. E questa mentalità è anche illegale e incostituzionale perché, per fortuna, in Italia la legge non ammette discriminazione rispetto ai comportamenti e alle tendenze sessuali dell'individuo. Provo vergogna per quei genitori che invece di insegnare ai figli l'apertura mentale e l'accettazione di ogni diversità insegnano ai figli il rifiuto dei diversi. Sono degni di Hitler.

ziobeppe1951

Lun, 30/11/2015 - 20:41

Insegnante di agraria?Interessante assistere alla lezione sulle banane, la lunghezza dello zucchino in UE e come si succhia il fico

VittorioMar

Lun, 30/11/2015 - 21:59

....esibizionismo contrario alla Deontologia Professionale...RIDICOLO E PENOSO.....

joecivitanova

Lun, 30/11/2015 - 22:15

"gentilissima" signora o "gentilissimo" signore axel 00. Qui non si stà discutendo se una persona adulta ha il diritto di sentirsi più o meno donna o uomo e di condividerlo a pieno titolo con tutti. Qui si stà discutendo di come un'insegnante ha trasmesso questa cosa ai suoi alunni MINORENNI, senza un minimo di colloquio con i genitori, con loro e quindi senza un minimo di preparazione (e già ci sarebbe da vergognarsi di essere una persona che insegna - che cosa??). In questo caso l'atto illecito lo ha commesso proprio il o la docente, se preferisce e non chi per libertà di critica la commenta. Poi la tempistica, che definire vigliacca sarebbe riduttivo, nella quale lo ha fatto. Quindi prima di sciacquarsi la bocca con la parola hitler (...che fascista è già passato di moda?...) ci pensi un pò la prossima volta. Cari saluti a tutti. Giuseppe.

Axel01

Lun, 30/11/2015 - 23:38

Gentilissimo Sig Giuseppe, sono sicuramente d'accordo con lei sul fatto che il preside o altri responsabili dell'istituto avrebbero dovuto, insieme ai genitori, preparare gli allievi a questo cambiamento del docente da professore a professoressa. Se l'avessero fatto nei modi dovuti avrebbero aiutato gli studenti a maturare e a comprendere e ad accettare le diversità che in questo mondo esistono. Sicuramente una tale situazione in una scuola frequentata da giovani, senza la dovuta preparazione, può essere sconvolgente e causa di problemi. Però li ha letti i commenti rozzi ed omofobi di alcuni interventi? Mi auguro davvero che lei non sia d'accordo! Forse ho esagerato a nominare Hitler, ma troppo spesso, nel corso della storia, la non accettazione dei "diversi" ha portato ad eccessi pericolosi e criminali. La saluto cordialmente insieme ai lettori Axel

Axel01

Mar, 01/12/2015 - 00:40

Se l'insegnante ha agito senza riferirsi all'autorità della scuola e senza il suo consenso e se gli allievi non hanno ricevuto la necessaria preparazione al cambio di genere del prof. è senz'altro sbagliato e riprovevole. Ma stiamo attenti a non cadere nell' omofobia o nel disprezzo di chi cerca di affermare la propria identità sessuale. E con questo concludo chiedendo scusa se ho urtato la sensibilità di qualcuno. Axel

claudioarmc

Mar, 01/12/2015 - 02:26

GRAZIE RENZI

Ritratto di AdrianoAG

AdrianoAG

Mar, 01/12/2015 - 09:07

Questo è il risultato della "buona scuola." Vergogna senza fine!

Giorgio5819

Mar, 01/12/2015 - 09:59

Questi sono i frutti del luridume comunista, questo è quello che dobbiamo combattere per togliere alle teste malate rosse la possibilità di distruggere la nostra società.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mar, 01/12/2015 - 13:17

Io toglierei i i figli dalla scuola dove insegna il Cloaca.

joecivitanova

Mar, 01/12/2015 - 14:33

Gentilissima Signora o Signor Axel. Sono d'accordo con Lei per quanto riguarda i commenti rozzi ed omofobi. Un caro saluto a Lei ed a tutti. Giuseppe.

Ritratto di Giano

Giano

Mar, 01/12/2015 - 19:09

(3°)Si sta eliminando il Natale e tutti i simboli cristiani "per non turbare la sensibilità" dei bambini musulmani. A nessuno viene in mente che anche vedere un travestito in cattedra possa "turbare la sensibilità" e la ancora fragile psicologia dei ragazzi? Abbiamo il turbamento col timer; scatta per il Natale, ma non per i trans? Vedere un crocifisso o Gesù Bambino in una culla è più sconvolgente che vedere Luxuria in televisione?