Attentato alla scuola di Brindisi Ergastolo per Vantaggiato

Ergastolo per Giovanni Vantaggiato autore dell’attentato dinanzi alla scuola Morvillo Falcone di Brindisi del 19 maggio 2012

La Corte d’Assise di Brindisi ha condannato all’ergastolo Giovanni Vantaggiato per l’attentato dinanzi alla scuola Morvillo Falcone di Brindisi del 19
maggio 2012 in cui perse la vita la studentessa sedicenne Melissa Bassi e rimasero ferite altre nove persone tra studenti e passanti.

Nel condannare all’ergastolo Giovanni Vantaggiato, i giudici della Corte d’assise di Brindisi hanno riconosciuto anche l’aggravante della finalità terroristica. L’imputato non ha assistito alla lettura della decisione. Vantaggiato è stato condannato, nel computo complessivo, anche all’isolamento diurno per 18 mesi (a fronte di una richiesta di tre anni), pena che include tutte le contestazioni, anche quelle per il precedente attentato del 2008 a Torre Santa Susanna, ai
danni dell’imprenditore Cosimo Parato. Confiscati tutti i beni dello stragista, per 2 milioni di euro, e ripartiti in termini di provvisionale i risarcimenti per le parti civili. "Abbiamo avuto un minimo di giustizia. Nessuna condanna ce la restituirà, noi abbiamo sempre creduto nella giustizia": sono le prime parole che, dopo la lettura della sentenza che condanna all’ergastolo Giovanni Vantaggiato, ha detto Rita Bassi, la mamma di Melissa.

Commenti
Ritratto di semovente

semovente

Mar, 18/06/2013 - 17:30

Che sia tale nel vero senso della parola. Uscita solo con abito di legno.

dondomenico

Mar, 18/06/2013 - 17:41

Speriamo che la condanna venga confermata. Questo miserabile non ha nessuna attenuante, ha stroncato la vita di una povera ragazza che andava a scuola, povero Angelo, aveva il diritto di vivere. Questo miserabile assassino deve vivere a lungo, in galera senza sconti!

maxaureli

Mar, 18/06/2013 - 17:45

Ergastolo?? Se va be'. Certo di cazzate se ne dicono in Italia. Questo uscira' fra qualche anno con tanto di lavoro riabilativo... specializzato nelle cariche delle bombole del gas. Vabe'... LOL

WSINGSING

Mar, 18/06/2013 - 18:54

Fra qualche anno ce lo ritroveremo libero e contento. E con niente andrà anche a posare fiori sulla tomba di Melissa........

Ritratto di Tristano

Tristano

Mar, 18/06/2013 - 19:19

Mi rivolgo a te giovanni, che hai reciso la vita di una ragazza nel fiore dei suoi anni. La condanna che ti hanno dato è troppo mite per quello che hai fatto. Ti chiedo di fare una cosa utile nella tua miserabile vita: suicidati ! In questo modo i tuoi parenti potranno almeno girare per la strada vergognandosi un po' meno. Nel tuo unico gesto utile della tua miserabile vita disponi di donare tutti gli organi ancora utilizzabili a tante persone bisognose di trapianto. Tutti gli organi, tranne il cuore: quello non l'hai mai avuto e quel poco coso che ti batteva nel petto è di pietra. Pensaci. Non porterai in vita la povera Melissa ma potrai salvare tante persone.

giottin

Mar, 18/06/2013 - 19:40

Ma come condannato all'ergastolo? Proprio adesso che i radicali raccolgono le firme per abolirlo? Meglio condannarlo all'impiccagione!!

Giacinto49

Mar, 18/06/2013 - 20:32

Questo verme non ha detto tutta la verità, ha azionato il telecomando al passaggio degli studenti con l'intenzione di fare una strage. Solo il caso ha impedito che le vittime fossero molte di più. Oltre l'isolamento ci vorrebbero anche i lavori forzati a vita. Spero che continuino anche le indagini.

fedele50

Mar, 18/06/2013 - 20:49

CORDA SAPONE E SGABELLO, UN RAMO SI TROVA SEMPRE, DATELO AL PADRE E AI PARENTI DELLE RAGAZZE.............UN MANTENUTO IN MENO, MAGARIIIIIIIIII

moshe

Mar, 18/06/2013 - 21:09

Considerato che PURTROPPO non esiste la pena di morte, era il minimo che potessero infliggergli. Quello che rammarica è che in Italia l'ergastolo è solo una barzelletta, non lo sconta NESSUNO, nemmeno chi ne ha più di uno!!!! MORALE? facciamo ridere i polli!!! Tutto questo, condividendo il dolore dei poveri familiari coinvolti in questa triste vicenda.

Ritratto di Dr.Dux 87

Dr.Dux 87

Mar, 18/06/2013 - 21:16

Ergastolo come no!!che presa in giro!nessuno ci crede più ormai all'ergastolo,perché tra non molto tempo quel innominabile personaggio sarà libero ovviamente...e c'è gente che dice che la giustizia funziona!certo funzionerebbe se restasse a vita in carcere come succede in America ma non accadrà statene certi!

Ritratto di Dr.Dux 87

Dr.Dux 87

Mar, 18/06/2013 - 21:19

Ma portatelo in piazza per la miseria che ci pensa il popolo a fare giustizia,così ci sarà un delinquente in meno mantenuto da noi!

Accademico

Mar, 18/06/2013 - 21:35

In nome di Dio, buttate la chiave della cella.

Ritratto di leopardi50

leopardi50

Mer, 19/06/2013 - 07:07

Quando si sparge veleno su tutta la magistratura indistintamente poi si creano questi mostri. Vantaggiato non accettava una sentenza a lui ostile ed ha pensato bene di rifarsi contro questa società nel modo che tutti sappiamo. Vantaggiato e Preiti sono i frutti di un certo odio che qualcuno distilla ogni giorno in questo paese.