Auto, cambiano le regole sui seggiolini per i bimbi

Dal 2017 multe salatissime per chi non le rispetta

Occhio alle nuove regole sui seggiolini in auto. Dal 2017 multe salatissime per chi non le rispetta. La nuova norma prevede che "i bambini di statura inferiore a 1,25m (e non più 1,50m) devono essere assicurati al sedile con un sistema di ritenuta per bambini, adeguato al loro peso, di tipo omologato secondo le normative stabilite dal Ministero delle infrastrutture e dei trasporti".

I bimbi dovranno obbligatoriamente essere protetti da "un rialzo con schienale che consente una migliore disposizione della cintura sulle spalle del bambino". Le novità però non finiscono qui. Infatti dall'estate del 2017 scatterà la seconda fase che questa volta riguarda tutti i bambini che superano i 100 cm di altezza. Di fatto non sarà autorizzata la vendita di seggiolini senza schienale. Inoltre non sarà obbligatorio il sistema Isofix per bimbi da 1 metro a 1 metro e mezzo di statura lasciando liberi i genitori nella scelta delle modalità di installazione.

Chi non farà uso delle cinture di sicurezza e dei sistemi di ritenuta per bambini sarà soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da 80 euro a 323 euro. E chi, pur facendo uso dei dispositivi di ritenuta, ne altera od ostacola il normale funzionamento sarà assoggettabile alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da 40 euro a 162 euro.

Commenti
Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Ven, 06/01/2017 - 11:53

Ahh..., quando si andava in quattro sulla Vespa ...!!

fifaus

Ven, 06/01/2017 - 12:14

e cinque in cinquecento, magari da Tornio a Napoli..

fifaus

Ven, 06/01/2017 - 12:14

e cinque in cinquecento, magari da Torino a Napoli..

mutuo

Ven, 06/01/2017 - 12:46

Vengono apportate annualmente tante modifiche al C.d.S. che chi deve farlo rispettare non riesce più ad aggiornarsi. Modifiche talmente cervellotiche che per applicare una sanzione necessità il ritiro in camera di consiglio come fanno i giudici in tribunale. La prossima controriforma riguarderà il reato di omicidio stradale, un vero e proprio abominio. Appena qualche capocchione o suoi famigliari, incorreranno in un incidente stradale con feriti che superano i 40 giorni di malattia, il C.d.S. sarà immediatamente modificato.

Ritratto di malatesta

malatesta

Ven, 06/01/2017 - 14:43

Perche' non mettono per legge la cosa attualmente piu' importante che provoca il maggior numero di incidenti?..telefonini e smartphone..obbligo di kit vivavoce bluetooth sull'auto..OBBLIGO...OBBLIGO...OBBLIGO...e' semplice, poco costosa e salva la vita..ennesima dimostrazione dell'incapacita' di chi ci governa.

cir

Ven, 06/01/2017 - 15:43

ma malatesta , per il governo salvare vite umane non rientra nelle necessita', a loro interessa solo accontentare le lobby che premono per approvare leggi convenienti a qualcuno . vedi valvole termostatiche e pneumatici da neve.

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Ven, 06/01/2017 - 15:52

Andate nel meridione o più specificatamente a Napoli a far rispettare il C.d.S. se ci riuscite!

emigrante48

Ven, 06/01/2017 - 17:34

Tanto queste regole valgono solo per gli italiani e non tutti(nel sud il C.d.S nemmeno sanno che cos´é) Gli immigrati nemmeno hanno la patente, figurarsi che gliene frega dei seggiolini, tanto polizia e carabinieri nemmeno li fermano, per paura di essere magari denunciati per razzismo o addirittura malmenati!!

Arexsford

Ven, 06/01/2017 - 22:03

Anche i Taxi ?

il_viaggiatore

Ven, 06/01/2017 - 22:09

In pratica se mettevi un seggiolino decente in maniera decente non è cambiata una virgola. Buona notizia. Non capisco i commenti sugli immigrati. Se fai un incidente e muore tuo figlio perché hai ignorato le regole con chi te la prendi, con il codice della strada? Quelli che vanno in giro senza casco rischiano la pelle propria, mi spiace invece che muoiano i figli di gente irresponsabile che non li assicura correttamente nell'auto. La multa è davvero l'ultima cosa di cui preoccuparsi.

adal46

Sab, 07/01/2017 - 11:36

Va bene, ma a che serve? Basterebbe già la normativa attuale ora, basta vedere a occhio come sono tenuti in auto i bimbi, liberi di girare per l'auto e senza alcun ritegno.