Avellino, 15enne autistico vittima di bullismo tenta suicidio a scuola

Un 15enne affetto da autismo, stanco dei continui atti di bullismo compiuti dai compagni di classe, ha tentato di lanciarsi dalla finestra della sua aula situata al secondo piano di un istituto di Montoro, nell’Avellinese

Stanco dei continui atti di bullismo perpretati dai suoi stessi compagni di classe, un ragazzo di 15 anni affetto da autismo, in preda alla disperazione, ha tentato il suicidio a scuola. A salvare la vita all’adolescente è stata la sua insegnante di sostegno che, capendo quanto stava accadendo, è intervenuta immediatamente bloccando il giovane prima che si lanciasse da una finestra.

Il drammatico episodio, conclusosi fortunatamente senza gravi conseguenze, si sarebbe verificato lo scorso venerdì in un istituto di Montoro, nella provincia di Avellino.

Da quanto si apprende, da molto tempo lo studente, residente nel vicino comune di Serino, era vittima di bullismo da parte dei suoi compagni che lo tormentavano con continue vessazioni, a volte anche a sfondo sessuale. Azioni, queste, insostenibili ed intollerabili che hanno indotto lo studente a tentare il gesto estremo.

Ad evitare la tragedia è stata l'insegnante di sostegno che si trovava in quel momento in classe insieme al giovane e che ha fermato il 15enne prima che si lanciasse nel vuoto dalla finestra della classe, situata al secondo piano dell’edificio. Dopo il tentato suicidio, il ragazzo ha raccontato la sua difficile situazione alla mamma che ha sporto denuncia ai carabinieri di Serino.

Nell’attesa di sviluppi nelle indagini dei militari, la dirigente dell'istituto scolastico ha disposto il trasferimento della classe al piano terra, per evitare altri gesti autolesionistici da parte del giovane, ma non ha accolto la richiesta della madre di cambiare classe all’adolescente.